Logo QUALITA 2016 standard EXE

Laurini Busseto a corrente alternata

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.38 , serie B
07-01-2018

LAURINI BUSSETO A CORRENTE ALTERNATA
Un punto strappato in quel di Mantova


TOP TEAM MANTOVA - LAURINI BUSSETO VOLLEY
3-2
(25-15 / 25-27 / 20-25 / 15-13)
Arbitri: Zanon Marco e Fascina Corrado

In foto: Michele Lupi, centrale.
lupiUn Busseto a corrente alternata: parte male, anzi malissimo, si ritrova e prende in mano il match, ma ricade nel finale. Il risultato è un punticino conquistato contro il Top Team Mantova che si piazza terzo in classifica.
Dicevamo appunto di un inizio tutto in salita per i bussetani che si presentano in campo con la diagonale Grassi-Allesch in zona quattro, Boschi in regia con Kosmina opposto, Lupi e Marazzi al centro rete con Codeluppi libero. Gli avversari si contrappongono con il “sestetto tipo” che vede Nibbio al palleggio e Giglioli in zona due, gli schiacciatori Bigarelli-Gola ed i centrali Ferri-Lazzeroni e Artoni con Trentin libero.
I padroni di casa mettono pressione in battuta e la nostra linea di ricezione va subito sotto pressione, commettendo troppi errori diretti che mandano in tilt il nostro sistema di gioco. Niente da fare nemmeno a muro e gli attaccanti avversari non fanno troppa fatica nel mettere il pallone a terra. Con un set a senso unico i mantovani chiudono sul 25-15.
Codeluppi striglia i suoi e ricorda loro che è necessario lottare e soffrire su ogni pallone perché la posta in gioco, partita dopo partita, è sempre più alta. Le due squadre tornano in campo e finalmente si vede una buona pallavolo sia dal punto di vista tecnico che tattico. Pur inseguendo per gran parte del match, sul finale Grassi e compagni sfruttano le indecisioni avversari e riportano il match in parità. Euforia ed entusiasmo che proseguono nella terza frazione di gioco, con Laurini Busseto che si porta in vantaggio prima 3-8 e poi 8-16, complice anche una migliore qualità della ricezione e una maggior efficienza a muro. Sul finire però gli avversari provano a spingere sull’acceleratore per riprendere il match, ma i nostri sono bravi a non mollare e sul 20-25 conquistano anche il terzo set.
I padroni di casa però non mollano e, nonostante i due set appena persi, si ripresentano in campo con il coltello tra i denti. I nostri invece, forse complice le energie spese per ritornare in partita, ricadono nella voragine dei troppi errori e nella poca lucidità nei momenti decisivi. Mantova è più forte e porta il match al tie-break.
Entrambe le squadre hanno i sestetti invariati, unica eccezione Ruozzi al posto di Marazzi che ha ritrovato il campo negli ultimi scambi del set appena concluso. Si sa che il quinto set è da giocare tutto d’un fiato, con ogni punto che pesa tanto, ma ogni errore pesa ancora di più. Busseto riesce a conquistare il cambio campo, ma sul finire non riesce ammettere a terra il pallone, mentre Nibbio e compagni ritrovano fiducia e con un attacco dello schiacciatore Gola conquistando la vittoria sul 15-13.


Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 9, Grassi 20, Boschi 2, Kosmina 19, Marazzi 5, Allesch 6, Ruozzi 3, Zilocchi, Codeluppi D. (L). Non entrati: Daolio (L2), Riccò e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. MANTOVA: Bigarelli 15, Ferri Lazzeroni 8, Shelepayuk, Baraldi 2, Giglioli 19, Gola 24, Artoni 11, Nibbio 2, Trentin (L). Non entrati: Rovesta, Lorenzi, Lasagna. All. Guaresi Gianantonio e Rossi Matteo.


Durata set: 1° Set. 19min; 2°Set. 27min.; 3°Set. 26 min. ; 4° Set. 24 min.; 5° Set. 18 min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 14, ace 3; Ricezione pos.56% (31%prf.); Attacco 41%pt.. Muri 10.
Mantova. Battute sbagliate 16, ace 9; Ricezione pos. 67% (40%prf.); Attacco 47%pt; Muri 11.
MVP: Gola Edoardo, schiacciatore Top Team Mantova

Alessandro Pizzelli

Laurini Busseto non riesce nell'impresa a Campegine

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.37 , serie B
10-12-2017

LAURINI BUSSETO NON RIESCE NELL’IMPRESA A CAMPEGINE
Troppi errori per giocarsi un match contro il top della classe

BOSCHI CAMPEGINE - LAURINI BUSSETO VOLLEY
3-0
(29-27 / 25-19 / 25-20)
Arbitri: Daniele Spitaletta e Tizzanini Ivan

Campegine si conferma un top team eLaurini Busseto riesce ad essere competitiva solo il primo set. Coach Codeluppi recupera lo schiacciatore Grassi e può farlo partite dal primo minuto a fianco del compagno di reparto Allesch; nulla di diverso negli altri ruoli con Boschi e Kosmina sulla diagonale di zona due e i centrali Marazzi e Lupi con Zilocchi libero. Anche l’infermeria reggiana si inizia a svuotare e rientra il centralone Bassoli che parte a fianco del giovane Miselli, a smistare il gioco ci pensa Soli opposto a Bartoli, mentre il duo Cordani-Scaltriti in zona quattro con Lanzara libero.
Il match inizia ed è subito spettacolo: le squadre partono subito bene e già dai primi scambi si vede una bella pallavolo e un buon gioco da ambedue le parti. Busseto riesce a mettere sotto pressione la ricezione avversaria, mentre i padroni d casa hanno la meglio a muro che mettono a segno ben 5 punti. Un parziale punto a punto che,per un soffio, è targato Campegine sul 29-27.
Il secondo set, con le formazioni invariate, non riprende proprio allo stesso modo e Bussete concede qualche pallone di troppo ai padroni di casa che allungano 16-11. Ora è la battuta reggiana a mettere in difficoltà la nostra ricezione, mentre il loro muro sembra essere sempre nel posto giusto al momento giusto. Dalla panchina entrano Moroni per Marazzi in battuta e Codeluppi al posto di Grassi, ma è tutto inutile e Campegine guida 2-1.
Coach Codeluppi approfitta del cambio campo per resettare la mente dei suoi, ma l’inizio del terzo parziale non è dei migliori e dal 4-8 iniziale il punteggio vola 9-16. Entra nuovamente Moroni, ma questa volta al posto di Boschi, e Busseto prova a reagire. Il divario però è fuori portata ed i padroni di casa giocano con tranquillità e lucidità, mentre nella metà campo bussetana il rapporto è di una cosa eccezionale e due errori. Sul finire torna in campo Boschi e Codeluppi entra al posto di Marazzi, ma tutti gli sforzi sono vani ed è 3-0 per la Boschi Campegine che si conferma un’ottima squadra, completa in tutti i reparti e in grado di puntare ad un campionato da protagonista.
Decretare il migliore del match non è un’impresa facile, perché nell’altra metà campo tutti hanno fatto del loro meglio; forse l’opposto Bartoli con 14 punti e solo 4 errori è stato il dominante, ben supportato dal centrale Bassoli che si è ripresentato in campo con ben 7 muri e Scaltriti con 10 punti.
Nella nostra metà campo purtroppo i punti realizzati sono stati vanificati dai troppi errori che rendono la vita sempre troppo facile alla squadra avversaria e se, come in questo caso, ti trovi di fronte una squadra di spessore, ogni errore commesso costa caro.

Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 5, Grassi 10, Boschi 3, Kosmina 14, Marazzi 5, Codeluppi, Moroni 1, Allesch 6, Daolio (L2), Zilocchi (L). Non entrati: Riccò, Ruozzi e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. CAMPEGINE: Cordani 7, Bulgarelli, Soli 3, Bassoli 9, Bartoli 14, Montani, Scaltriti 10, Miselli 6, Lanzara (L). Non entrati: Vecchi, Civa, Ferrari R., Ferrari C. All. Levoni e Morabito.

Durata set: 1° Set. 30min; 2°Set. 25min.; 3°Set. 24 min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 8, ace 3; Ricezione pos.49% (22%prf.); Attacco 42%pt.. Muri 3.
Campegine. Battute sbagliate 10, ace 4; Ricezione pos. 53% (25%prf.); Attacco 39%pt; Muri 13.
MVP: Alessandro Bartoli, opposto Campegine.

Alessandro Pizzelli

Ottava giornata: è l'ora di Villadoro

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato Stampa n. 36, Serie B
1/12/2017

OTTAVA GIORNATA: E’ L’ORA DI VILLADORO!

20171014 224544Laurini Busseto e Nationaltr Villadoro è il match di questa ottava giornata di campionato. Entrambe le squadre a quota 11 punti, in compagnia di Mirandola, in una classifica estremamente corta che vede ben sette squadre separate in sei punti e che valorizza ancora di più la posta in gioco di questo match.
La formazione modenese ha collezionato ben quattro successi nelle sei gare disputate, riuscendo a mettere in difficoltà squadre molto attrezzate come Campegine; solo due, invece, sono state le sconfitte rimediate nella debutto contro Fucecchio e una settimana fa contro Montepaschi Mantova. Il sestetto in campo è sicuramente conosciuto a gran parte dei nostri ragazzi che hanno affrontato la formazione modenese già lo scorso anno. Un punto di forza sicuramente di altissima qualità è rappresentato dal centrale Andrea Sala che dal 2001 al 2015 è stato protagonista sui parquet della serie A1 con maglie importanti come quelle di Trento, Modena e Cuneo; oltre a vestire la maglia della nazionale, nel suo palmarès cono collezionati traguardi eccezionali come uno scudetto, due coppe Italia, un campionato mondiale per club e ben due Champions Leaugue. Insomma, un vero e proprio campione. Al suo fianco è arrivato Manuel Maggi che lo scorso anno ha giocato in quel di San Martino in Rio: anche lui un giocatore di alta qualità tecnica e grandi doti fisiche. A servire i due centralini ci pensa il regista Martinelli, mentre in zona quattro ci sono gli schiacciatori Dombrovski e Mocelli. Nelle ultime uscite la zona due è stata affidata a Federico Benincasa, protagonista lo scorso anno in quel di Sassuolo,mentre il suo collega di reparto Prato è sempre sull’attenti per dare man forte alla squadra. A chiudere lo starting-six c’è lo stesso libero Andrea Plessi, già con con maglia nero rossa lo scorso anno.
In panchina nulla di nuovo con Simone Serafini come head coach e Vecchi e Corato come assistenti.
In questa prima fase di campionato i modenesi hanno dimostrato di essere un’ottima squadra e, come si diceva, hanno dato filo da torcere anche alle candidate per i primi due posti della classifica. La grande potenza al centro rete è sicuramente un punto di forza, ma è ben supportata da buone qualità individuali in battuta e un grande affiatamento nel rettangolo di gioco.
Ruozzi e compagni sono quindi impegnati in un match insidioso, in cui è necessario partire subito forte e non lasciare margini agli avversari, perché contro queste squadre ogni incertezza si paga a caro prezzo. In questo 2017 sono ancora tre le gare da disputare e tutte contro squadre che hanno un alto valore tecnico: Villadoro è il primo scoglio, e giocarsi il match tra le mura amiche è un vantaggio che deve essere assolutamente sfruttato.

Il fischio d’inizio è previsto per domani, sabato 2 dicembre, alle ore 17.30 al Pala L.Remondini di via Mozart. A dirigere l’incontro sarà la coppia arbitrale formata dalla Sig.na Giuseppina Circolo e dal suo assistente Sig. Paolo Libardi, mentre al referto cartaceo ci sarà la Sig.na Martina Ghizzoni.
Domani più che mai ragazzi bussetani hanno bisogno del sostegno del loro pubblico, vi aspettiamo!

Alessandro Pizzelli

Toscana espugnata!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.34 , serie B

27-11-2017

TOSCANA ESPUGNATA!
Laurini Busseto conquista tre punti contro l’Imballplast!

POLOCHEM IMBALLPLAST - LAURINI BUSSETO VOLLEY
1-3
(23-25 / 25-21 / 23-25 / 24-26)
Arbitri: Roberto Albonetti e Luca Giannini

In foto: Damir Kosmina, MVP dela match.

IMG 3094Al termine di una battaglia in terra pisana, Laurini Busseto riesce a rompere la maledizione e torna in patria con una grande vittoria.
I bussetani scendono in campo con Boschi el palleggio e Kosmina opposto, Allesch e Codeluppi in zona quattro e la coppia Lupi-Marazzial centro con Zilocchi libero di ricezione e Daolio libero di difesa; grande assente lo schiacciatore Grassi, fermo ai box per un problema fisico.
I pisani si contrappongono con la formazione tipo: Berberi al palleggio, gli schiacciatori Cerquetti e Anselmi in posto quattro e Giannuzzi in posto due, i centrali Pitto e Ridolfi con Pinzani libero.
Il direttore di gara fischia l’inizio del match ma i nostri ragazzi sono ancora nello spogliatoio e un errore dopo l’altro porta il punteggio prima sul 5-8 e poi sul 11-16. Coach Codeluppi richiama all’ordine i suoi, ribadendo loro che serve più attenzione e per non andare alla deriva bisogna cambiare registro. La reazione dal campo è immediata e palla dopo palla i nostri ragazzi riescono a recuperare e ribaltare il risultato con uno strepitoso 23-25.
Cambio campo, sestetti invariati ed il gioco riprende senza troppe difficoltà per il Busseto, ma ad un certo punto qualcosa inizia a scricchiolare ed i padroni di casa non esitano ad approfittarne. Il nostro servizio inizia ad essere troppo falloso e poco incisivo, e gli effetti si mostrano sul cambio palla avversario che diventa un vero e proprio problema per il nostro muro-difesa e, come se non bastasse, anche il nostro gioco è sempre troppo scontato e poco fruttifero. Dalla panchina entra capitan Ruozzi per Marazzi, ma tutto è inutile e sul 25-21 il match torna in parità.
Le squadre tornano a darsi battaglia e il match si gioca punto a punto. Dalla panchina pisana entrano Lami e Da Prato per Berberi e Giannuzzi e, sul finire, anche Crescini al posto di Anselmi; dalle retrovie bussetane entra Moroni al posto di Marazzi per maggiore qualità in battuta che mette a segno ben due ace. Sul finire la tensione sale ed è proprio qui che i nostri ragazzi danno il meglio conquistando anche il terzo parziale.
La quarta frazione di gioca vede sempre le formazioni invariate, con entrambe le squadre consapevoli che la posta in gioco è molto importante: anche dagli spalti la tensione non è certo smorzata e il match si trasforma in una vera battaglia. Laurini Busseto continua a mostrare un buon gioco e conduce per gran parte del parziale; i pisani invece faticano ad essere incisivi e dalla panchina entrano sia il palleggio Lami sia lo schiacciatore Crescin. Dal 18-21, qualche errore di troppo porta il match ai vantaggi, ma il Busseto non si lascia scappar l’occasione e chiude sul 24-26.
Ottima prova della squadra verdiana che è riuscita ad espugnare un palazzetto difficile, trainata da una grande prova del centrale Lupi e dell’opposto Kosmina che ha messo a terra ben 20 palloni in attacco, tre in battuta e due a muro.

Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 10 , Boschi 2, Kosmina 24, Marazzi 7, Codeluppi 10, Moroni 2, Allesch 13, Ruozzi 1, Daolio (L2), Zilocchi (L). Non entrali: Grassi e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. IMBALLPLAST: Ridolfi 6, Anselmi 4, Berberi 5, Montini, Pitto 8, Pini, Cerquetti 18, Crescini 2, Giannuzzi 13, Da Prato 1, Falaschi, Lami, Pinzani (L). All. Cristiano Volterrani, Maicol Pascale.
Durata set: 1° Set. 27min; 2°Set. 25min.; 3°Set. 27 min.; 4°Set. 30min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 15, ace 6; Ricezione pos. 64% (37%prf.); Attacco 41%pt.. Muri 6.
Imballplast. Battute sbagliate 14, ace 6; Ricezione pos. 59% (35%prf.); Attacco 40%pt; Muri 3.
MVP: Kosmina Damir, opposto Laurini Busseto.

 

Alessandro Pizzelli

Laurini Busseto in terra toscana

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.33 , Serie B
24-11-2017

LAURINI BUSSETO IN TERRA TOSCANA

20171014 224544Dopo la bellissima vittoria di sabato scorso nel derby contro Audax Parma, questo week-end i nostri ragazzi sono impegnati nella prima lunga trasferta toscana contro la Polochem Imballplast, meglio conosciuta come Arno Volley, che gioca a Castelfranco di Sotto, in territorio pisano.
La squadra toscana arriva da un avvio di stagione non troppo proficuo, in cui ha faticato nel centrare i risultati; o almeno questo è quello che dice la classifica. In realtà però si tratta di una squadra con grandi individualità e con gran parte della rosa dello scorso anno che, come molti ricorderanno, ha dato molto filo da torcere a tutte le squadre che hanno giocato in quel di Castelfranco. Dal mercato estivo sono arrivati tre grandi rinforzi: la regia è affidata a Sebastiano Berberi che ha mostrato una buona fisicità e grande potenza in battuta; lo schiacciatore Marco Cerquetti che ha vinto la serie B con la maglia di Massa e per i più è certamente un volto noto; l’opposto Francesco Da Prato, classe 1992 e ben 200cm di altezza che arriva direttamente dalla serie A2 della Lupi Santa Croce. Anche la panchina ha visto un cambiamento e al posto di Francesco Mattioli troviamo Maicol Pascale, che già sedeva sulla panchina lo scorso anno come secondo allenatore.
In casa Busseto, Ruozzi e compagni non hanno perso tempo nei festeggiamenti post-derby e si sono messi subito al lavoro per preparare al meglio questa partita, consapevoli che non bisogna guardare la classifica ma il campo.
Queste le parole del DS Fabio Garbi: “Sicuramente vincere il derby e conquistare i tre punti in palio è stato un ottimo risultato. Ora però bisogna chiudere quel capitolo e riaprirne un altro: sappiamo che i palazzetti toscani sono sempre un campo ostico, non a caso lo scorso anno non siamo mai riusciti a conquistare punti. Sarà determinante approcciare la gara con la giusta determinazione e contenere il numero degli errori, senza farsi influenzare da fattori esterni quali la classifica, il viaggio o quant’altro.”
Sul piano tecnico i pisani hanno mostrato grandissima qualità al centro rete, dove Ridolfi e Pitto hanno fatto sempre bene: per fare punti sarà determinante presentarsi dai nove metri con un servizio aggressivo e avere tanta voglia di fare nella fase difensiva che ancora non ha brillato in queste prime uscite stagionali. Un punto chiave sarà poi contenere il numero degli errori che è sempre un campanello d’allarme da tenere monitorato in ogni fase del match.

Questa sera i ragazzi saranno impegnati nella consueta riunione tecnica e nell’ultimo allenamento di rifinitura, dopo di che non resta che riposarsi in vista della trasferta di domani: il fischio d’inizio è previsto per le ore 17.30 e ad arbitrare l’incontro ci saranno il Sig. Roberto Albonetti ed il suo assistente Sig. Luca Giannini.

FORZA LAURINI!

Alessandro Pizzelli

Profumo di derby: quello degli ex!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.32, Serie B

PROFUMO DI DERBY: QUELLO DEGLI “EX”

Fare punti per non perdere il treno!

20171014 224544Come ogni anno c’è una partita che prevale sulle altre: la partita in cui non servono grandi discorsi per darti la carica perché è sufficiente leggere il calendario per alzare l’asticella dell’adrenalina, quella partita che ti ricordi per mesi o almeno fino a quando non si gioca il ritorno ed è allora tutto ricomincia. Bene, come se tutto questo non bastasse, quest’anno a rincarare la dose di emozioni ci pensano “gli ex”: se fino allo scorso anno erano pochi coloro che erano passati da una casacca all’altra, sabato dall’altra parte della rete ci saranno proprio l’ex capitano Lorenzo Ollari ed il suo inseparabile centrale Luca Savi.
Nei mesi estivi la squadra ducale ha mutato identità rispetto a quella degli ultimi anni e, oltre alla coppia inseparabile di adozione bussetana, sono arrivati diversi rinforzi dalla vicina Modena: il regista Alberto Bellei (ex San Martino in Rio), il centrale Andrea Ferrari (ex Azimut Modena) e lo schiacciatore Andrea Sartoretti (ex Fanton Modena, con promozione in serie A2) tutti incontrati lo scorso anno nel campionato di serie B;invece è sceso direttamente dalla serie A2 lo schiacciatore Alessandro Bevilacqua che le ultime stagioni ha indossato la maglia della Conad Reggio Emilia. Non mancano di certo però i “veterani” che di derby alle spalle ne hanno ormai parecchi come lo schiacciatore Ferrari, l’opposto Angelelli ed il libero Gulisano. Anche la panchina vede un viso nuovo: a guidare Ferrari e compagni c’è mister Davide Zanichelli, meglio conosciuto come “Giga” che vanta innumerevoli esperienze sia in campo maschile che femminile tra serie A2 e serie B.
In un campionato che si sta dimostrando estremamente competitivo, entrambe le squadre sono chiamate alla vittoria per cercare di non perdere quel treno diretto nella metà superiore della classifica. Dopo la battuta d’arresto contro Fucecchio, Ruozzi e compagni hanno potuto usufruire del turno di riposo per cercare di recuperare le energie e far fronte ai diversi problemi fisici che hanno costretto a qualche “aggiustamento” durante gli allenamenti settimanali. Atleti e Staff tecnico sono consapevoli che ogni sabato è una battaglia in cui bisogna dare il massimo per cercare di conquistare punti, e questo sabato sarà una battaglia speciale, in cui la posta in gioco è decisamente alta.
Una cosa è certa: lo spettacolo sarà assicurato!
Se è vero che le amicizie rimangono al di là della maglia indossata, è altrettanto vero che i grandi campioni sono in grado di mettere da parte le emozioni e spingere sull’acceleratore per raggiungere i traguardi prefissati.

FORZA RAGAZZI, quella di sabato è LA PARTITA!

Alessandro Pizzelli

Busseto non tiene il passo contro un ottimo Fucecchio

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.30 , serie B

BUSSETO NON TIENE IL PASSO CONTRO UN OTTIMO FUCECCHIO

LAURINI BUSSETO VOLLEY – DREAM VOLLEY FUCECCHIO
1-3
(25-23 / 16-25 / 23-25 / 11-25)
Arbitri: Michele Marconi e Stefano Nava
Segnapunti: Laura Chiesi
Servizio asciugatura campo: Under 16 femm. Busseto Volley

zilloIl Busseto Volley non riesce a tenere il passo e cede contro Dream Fucecchio. Lo starting–six verdiano vede in campo Boschi in regia con Kosmina opposto, i centrali Marazzi e Lupi, gli schiacciatori Grassi-Codeluppi con Zilocchi libero di ricezione ed il giovane Mentore libero di difesa. Fucecchio si contrappone con il talentuoso Lazzeroni al palleggio e Hendriks opposto, Lumini e Freut in zona quattro, al centro rete Rocchini e Lusori con Lupetti libero.
Le due squadre aprono il match giocando punto a punto, regalando al pubblico un bello spettacolo e di altissima qualità: i toscani però mostrano un gioco più dinamico e meno falloso portandosi in vantaggio sino al 12-16. Coach Codeluppi richiama all’ordine i suoi, ripete loro le consegne e palla su palla il punteggio torna in parità e, sul finire, due ottimi attacchi di Grassi e un errore avversario decretano il primo set in favore di Laurini Busseto.
Il match riprende con i sestetti invariati e sin dai primi punti si vede che nella metà campo avversaria la musica è cambiata e gli attacchi iniziano a perforare il nostro muro; Boschi e compagni provano a reagire ma vanno fuori giri e commettono qualche errore di troppo che decreta il risultato finale in favore di Fucecchio.
Le due formazioni tornano in campo e Busseto è costretto ad inseguire sin da subito, con gli errori che continuano a farla da padrona ed il punteggio è giù sul 10-15. I bussetani non ci stanno e, a testa bassa, si rimettono in riga e sfruttano al meglio le indecisioni avversarie: dalla panchina entrano forze fresche prima con Allesch per Codeluppi e poi con Ruozzi per Marazzi. Il match si va avvincente e l’agonismo la fa da padrona: un attacco di lumini e un muro magistrale di Rocchini però non lasciano scampo e chiudono il set sul 23-25.
Busseto prosegue con lo stesso sestetto che ha terminato, mentre nella metà campo toscana rimane tutto invariato. Le energie spese per tentare la rimonta però sono tante ed il conto non si fa attendere: ogni palla cade nella metà campo verdiana come fosse un macigno ed il punteggio non lascia spazio nemmeno alla speranza. Con un severo 11-25 il match si chiude in favore di Fucecchio.
Si torna negli spogliatoi con tanta amarezza per il risultato finale, anche se con la consapevolezza di aver perso contro una squadra che ha dimostrato grande qualità e altrettanta aggressività in attacco, gestiti da un gioco estremamente intelligente da parte del regista Lazzeroni.

Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 5 , Grassi 12, Boschi 2, Kosmina 12, Marazzi 6, Codeluppi 2, Moroni, Allesch 8, Ruozzi 1, Daolio (L2), Zilocchi (L). Non entrali: Riccò e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. DREAM FUCECCHIO: Ferretti, Lusori 10, Gori, Aliberti 1, Lupetti 1, Freut 7, Lumini 16, Rocchini 9, Hendriks 16, Lazzeroni 5, Lupetti (L). Non entrati: Caramelli, Rossi, Giani, Tesi (L2). All. Marco Nuti e Federico Benvenuti.
Durata set: 1° Set. 27min; 2°Set. 24min.; 3°Set. 31 min.; 4°Set. 21min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 14, ace 2; Ricezione pos. 60% (32%prf.); Attacco 33%pt.. Muri 5.
Fucecchio: Battute sbagliate 15, ace 6; Ricezione pos. 52% (30%prf.); Attacco 43%pt; Muri 14.
MVP: Lazzeroni Tommaso, palleggiatore Dream Fucecchio.

Alessandro Pizzelli

Laurini Busseto Volley VS Dream Volley Fucecchio

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n. 29, Serie B.

A BUSSETO ARRIVA IL FORTE DREAM VOLLEY FUCECCHIO


20171014 224544Con l’arrivo di novembre anche il campionato inizia ad entrare nel vivo e, dopo la sofferta trasferta della scorsa settimana in quel di Modena, questo sabato è la volta del match casalingo contro il Dream Volley Fucecchio.
La squadra toscana è nata dalla collaborazione tra la società pisana del Dream Volley e quella fiorentina di Fucecchio: entrambe già squadre protagoniste nel campionato dello scorso anno di serie B. l risultato ottenuto è sicuramente di grande spessore tecnico e l’organico ne è la dimostrazione. In cabina di regia smista il gioco Tommaso Lazzeroni (figlio del campione Alessandro, protagonista sui parquet di serie A dagli anni ’70 sino all’inizio degli anni ’90, oltre a diverse presenze in nazionale, ndr) che si contraddistingue per un gioco estremamente estroso e rapido, che trova l'uscita di grande potenza nel bomber mancino di zona due Niki Hendriks, classe 1992, che ha cavalcato anche i campi della massima serie. Altro punto di riferimento della squadra è sicuramente lo schiacciatore Lumini che, sempre in zona quattro, è affiancato da Caramelli; anche al centro rete la qualità non è certo inferiore con Rocchini che è stato protagonista nelle prime uscite in campionato ed il compagno di ruolo Lusori che si è alternato con Ferretti. Difesa e ricezione sono invece affidato al numero 10 Lupetti. Dalla panchina le direttive arrivano da coach, nonchè grande campione di un passato non troppo lontano, Marco Nuti: già in quel di Fucecchio la scorsa stagione.
Un Dream Volley Fucecchio che ha conquistato sei punti nelle prime tre gare di campionato: tre nel derby di sabato scorso contro Calci ed altrettanti nella prima uscita stagionale con Villadoro. Nulla da fare, invece, in casa di Campegine in cui i toscani sono tornati a mani vuote.
Tra le fila bussetane il lavoro settimanale è stato improntato per migliorare gli aspetti che non hanno funzionato lo scorso sabato contro Anderlini, curando con maggiore attenzione sia l’organizzazione difensiva sia l’incisività in battuta: due aspetti che non possono essere trascurati contro una squadra di spessore come Fucecchio che, oltre ad avere diversi attaccanti decisivi, hanno anche un regista che è in grado d sfruttare al meglio le loro qualità.
Un match di alto contenuto tecnico e, in quanto tale, deve essere gestito al meglio in ogni singolo dettaglio.
Il fischio d’inizio è previsto per le ore 17.30 di domani e a dirigere l’incontro sarà la coppia arbitrale formata dal Sig. Michele Marconi e dal collega Stefano Nava, mentre al referto cartaceo sarà la Segnapunti Laura Chiesi.


FORZA LAURINI BUSSETO!

Alessandro Pizzelli

Laurini Busseto cade al Pala Anderlini

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.27 , serie B

LAURINI BUSSETO CADE AL PALA ANDERLINI


LAURINI BUSSETO CADE AL PALA ANDERLINI
GELATIAMO ANDERLINI - LAURINI BUSSETO VOLLEY
3-1
(24-26 / 25-15 / 25-22 / 23-19)
Arbitri: Angelo Giuseppe D’Alessandro e D’Alù Giuseppe

In foto: Federico Boschi, palleggiatore Laurini Busseto .
IMG 3093Laurini Busseto non riesce ad espugnare il pala Anderlini e si arrende sul punteggio di 3-1: zero punti conquistati in questa terza giornata di campionato.
Formazione standard quella di coach Codeluppi che vede Boschi al palleggio, gli schiacciatori Allesch e Grassi, i centrali Marazzi-Lupi e l’opposto Kosmina con Zilocchi libero. I padroni di casa, guidati da mister Bernardi, si contrappongono con Astolfi in regia e Andreoli in zona due, Raimondi e Cassandra in zona quttro, i centrali Bonetti e Lodi con Catellani libero.
Un match che inizia punto a punto con entrambe le squadre che partono subito forte con grande pressione in attacco e difese spettacolari. Laurini Busseto trova un break di vantaggio che riesce a gestire per tutto il set sino a quando, proprio sul finire. qualche incertezza di troppo porta il punteggio in parità. L’agonismo e l’entusiasmo però hanno la meglio e una pipe decisiva di Grassi ed un muro di Allesch in un’azione da cardiopalma decidono il parziale che termina 24-26.
Anderlini però non ha nessuna intenzione di lasciarsi andare ed anzi, torna in campo più agguerrita che mai. I nostri ragazzi, in compenso, calano precipitosamente ed in un batter d’occhio il punteggio passa dall’8-14 ad un severo 16-9. Dalla panchina sale Codeluppi per Grassi, mentre il tecnico verdiano richiama i suoi per rimettere ordine in campo e ripetere loro le consegne. Il risultato però è lampante e l’attenzione non è quella di inizio gara: con un attacco murato e la palla che cade vicino alla linea di fondo campo si chiude il secondo set.
Bisogna azzerare e ripartire ma, come si suol dire “tra il dire e il fare c’è in mezzo il fare” e anche nella terza frazione di gioco il Busseto è costretto ad inseguire. Il nostro muro non riesce ad arginare praticamente nessun attacco avversario e, forse nel tentativo di recuperare, anche i nostri errori iniziano ad aumentare. Certamente si vede qualcosa di meglio rispetto al set predente, ma non è sufficiente e Anderlini si porta avanti 2-1.
I sestetti rimangono invariati da ambedue le parti e si riprende a giocare. Purtroppo la filastrocca è sempre la stessa: gli avversari sempre più incisivi in attacco e, come se non bastasse, anche dai nove metri la battuta inizia a fare male. Ritorna in campo Codeluppi ma questa volta al posto di Allesch, mentre il libero Mentore viene impiegato nella fase difensiva. I tentativi però sono vani i l’arbitro fischia la fine del match sul 25-19.
Onore e merito agli avversari che hanno disputato un match di altissimo livello, trainati dal giovane opposto Andreoli, MVP del match con ben 28 palloni schiacciati a terra.
Bisogna imparare da questa sconfitta, capire cosa non ha funzionato, e porvi rimedio perché tra sei giorni ci sarà un altro avversario di qualità con il nome di Fucecchio.

 

Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 2 , Grassi 12, Boschi 1, Kosmina 18, Marazzi 6, Codeluppi, Moroni, Allesch 14, Daolio (L2), Zilocchi (L). Non entrali: Ruozzi, Riccò e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia.
GELATIAMO ANDERLINI: Astolfi 5, Bonetti 5, Cassandra 10, Andreoli 28, Raimondi 11, Lodi 10, Catellani (L), Borsi (L2). Non entrati: Kolev, Trianni, Messori, Maletti, Bombardi, Cuoghi. All.Cristian Bernardi e Andrea Sassi.
Durata set: 1° Set. 24min; 2°Set. 20min.; 3°Set. 27 min.; 4°Set. 23min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 11, ace 1; Ricezione pos. 66% (41%prf.); Attacco 40%pt.. Muri 4.
Anderlini: Battute sbagliate 16, ace 5; Ricezione pos. 75% (44%prf.); Attacco 49%pt; Muri 8.
MVP: Andreoli Marcello, opposto Gelatiamo Anderlini

 

Alessandro Pizzelli

Presentazione del match: Busseto ospite dell'Anderlini

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n. 26, Serie B.

PRESENTAZIONE DEL MATCH:

Laurini Busseto ospite dell’Anderlini.

 

Dopo i tre punti conquistati in quel di Sorbolo e la battaglia tra le mura amiche di sette giorni fa contro Turris Pisa, i nostri ragazzi hanno ora impostato il file “Anderlini” per cercare di mettere a segno altri punti in questa terza giornata di campionato.
La squadra modenese è nata dall’ormai ex Fanton Modena Est che per ben due stagioni consecutive ha centrato l’obiettivo promozione in serie A2, con le eccezioni dello schiacciatore Cordani e dell’opposto Bartoli che si sono spostati a Campegine. A dirigere il gioco nella metà campo avversaria ci saranno le mani fatate di Astolfi che, per gli addetti ai lavori, non ha certo bisogno di presentazioni e si conferma ogni anno un punto di riferimento di questa categoria. Il reparto attaccanti vede Messori in zona due e le altre due “istituzioni” Cassandra e Raimondi in zona quattro, mentre al centro della rete resta la coppia Lodi-Bonetti, ormai sono un tutt’uno con le mani del loro palleggiatore, mentre il libero è Catellani. A completare l’organico c’è il gruppo Anderlini Under 20: giovani sicuramente interessanti che, prendendo spunto dai “veterani”, pian piano si fanno le ossa per essere i protagonisti del futuro. In panchina è seduto coach Cristian Bernardi, anche nuovo Direttore Tecnico del settore maschile Anderlini, che torna nella pallavolo maschile dopo le ultime stagioni passate nella pallavolo in rosa.
Una buona squadra insomma, con atleti e allenatore di indiscussa qualità. Contro organici di questo tipo ogni dettaglio fa la differenza e se si vuole provare a fare risultati importanti non bisogna dare nulla per scontato. Importantissimo sarà il servizio: mettere loro pressione è una delle chiavi per imporre il proprio gioco, al tempo stesso bisognerà contenere i loro battitori in salto come Astolfi, Cassandra e Messori. Altra chiave del match sarà la nostra attenzione alla correlazione muro-difesa che è stata troppo altalenante nelle prime uscite di stagione e deve iniziare ad essere più fluida e precisa.
Il fischio d’inizio è previsto per le ore 18.30 di sabato, al Pala Anderlini di Modena; a dirigere l’incontro saranno il Sig. Angelo Giuseppe d’Alessandro ed il suo assistente Giuseppe d’Alù.


Come ormai è risaputo, in trasferta le vittorie valgono oro, soprattutto in un campionato così equilibrato come quello che si sta delineando: se Ruozzi e compagni vogliono fare bene, bisogna conquistare questi campi difficili.

FORZA RAGAZZI!

Alessandro Pizzelli

Seconda vittoria, ma quanta fatica!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.24 , serie B

SECONDA VITTORIA, MA QUANTA FATICA!
Laurini Busseto strappa una vittoria al tie-break contro Turris Pisa
LAURINI BUSSETO VOLLEY – TURRIS PISA
3-2
(24-26 / 25-16 / 25-17 / 23-25 / 15-7)

Arbitri:
Giulio Cervellati e Luigi Argirò
Servizio asciugatura campo:
Coop Volley Parma.

In foto: Nicola Grassi, schiacciatore.

IMG 3095Laurini Busseto Volley vince ma non convince: troppi “buchi neri” che permettono agli avversari di restare in partita, portando un match al tie-break quando si poteva chiuderlo molto prima. Le squadre scendono in campo con il sestetto tipo bussetano: Boschi al palleggio e Kosmina opposto, Grassi e Allesch in zona quattro e Marazzi-Lupi al centro rete con Zilocchi libero. Turris Pisa si contrappone con Croatti al palleggio e Raguso opposto, i centrali Rossi e Samminiatesi, gli schiacciatori Dorigo e Bedini con Oddo libero.
Dopo un inizio punto a punto, il Busseto riesce ad allungare la distanza e gestisce il break di vantaggio nel corso di tutto il parziale. Sul finire, però, si complica la vita e non riesce a concretizzare; gli avversari non aspettano altro e riagguantano il risultato. Qualche errore di troppo ed il poco cinismo compromettono quando di buono fatto prima ed il parziale è perso; 24-26 per gli avversari.
Cambio campo e si ricomincia. I nostri ragazzi, consapevoli di aver sprecato troppo nel set appena concluso, partono subito con il piede sull’acceleratore e gli avversari non riescono a tenere il passo. Anche se la ricezione non è eccezionale, l’attacco e la qualità della battuta permettono di mantenere saldo il vantaggio. Sul finire entra Codeluppi per Allesch ed il set è firmato “Busseto” con un dominante 25-16.
La terza frazione di gioco è praticamente la copia di quella appena terminata: Busseto sempre avanti con buona aggressività ed organizzazione di gioco. A metà entra Codeluppi per Allesch ed il secondo libero Daolio fa il suo esordio entrando nella fase di difesa al posto di Zilocchi. A parte la fase finale del set, in campo si vede solo Laurini Busseto ed il risultato di 25-17 ne è la conferma.
I giochi ormai sembrano chiusi ma la troppa sicurezza gioca brutti scherzi e, dall’altra parte della rete, i pisani non hanno nessuna intenzione di mollare la presa. Il Busseto scende in campo con il sestetto che ha terminato il set, ma questa volta l’asticella degli errori si alza un po troppo e l’incisività in battuta non è quella dei due set precedenti: un binomio che mette in crisi Boschi e compagni che sono sempre costretti ad inseguire. Sul finire, ancora una volta, si vedono troppe imperfezioni che regalano il set a Turris e portano la partita al tie-break.
La formazione bussetana, che resta quella degli ultimi due parziali, azzera ancora una volta quanto accaduto e torna nel rettangolo di gioco. Negli occhi di ognuno dei ragazzi si vede la voglia di conquistare questi maledetti due punti ed anche il quinto set è praticamente a senso unico; sul 15-7 il Busseto Volley si aggiudica il secondo match stagionale.
Una vittoria sudata e sofferta, arrivata dopo una partita non sicuramente perfetta e che deve essere un ricordo per tutti i nostri ragazzi: questi cali di concentrazione non sono permessi in un campionato come il nostro e contro squadre più attrezzate si pagano caro.
MVP del match il nostro schiacciatore Nicola Grassi che mette a segno ben 27 punti e chiude con un ottimo 60% in attacco.
Ora, con altri due punticini in tasca, ci si rimette al lavoro per preparare l’importante sfida contro Anderlini di sabato prossimo.

Statistiche:

LAURINI BUSSETO: Lupi 8 , Grassi 26, Boschi 1, Kosmina 21, Marazzi 14, Codeluppi 5, Moroni, Allesch 6, Daolio (L2), Zilocchi (L). Non entrali: Ruozzi, Riccò e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. TURRIS PISA: Bella 5, Samminiatesi 8, Rossi2,Cannelli, Gentile 3, Bedini 6, Raguso 10, Fiornini 1, Dorigo 13, Croatti 5, Oddo (L).Non entrati: Neri e Possenti. All. Marco Ceccanti.
Durata set: 1° Set. 28min; 2°Set. 24min.; 3°Set. 22 min.; 4°Set. 32min; 5°Set. 25 min .
Laurini Busseto. Battute sbagliate 14, ace 4; Ricezione pos. 70% (39%prf.); Attacco 48%pt.. Muri 7.
Turris Pisa: Battute sbagliate 12, ace 4; Ricezione pos. 54% (20%prf.); Attacco 35%pt; Muri 6.
MVP: Grassi Nicola, schiacciatore Busseto Volley.

 

 

Alessandro Pizzelli

Debutto in casa per Laurini Busseto Volley

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n. 23, Serie B


DEBUTTO IN CASA PER LAURINI BUSSETO!
Debutto tra le mura amiche: Laurini Busseto ospita Turris Pisa.

20171014 224544Dopo l’apertura del campionato con la vittoria della settimana scorso contro l’E’ Più Viadana Volley, Ruozzi e compagni vogliono ripetersi nella prima partita della stagione tra le mura del Pala Remondini.
L’avversario questa volta è il Turris Pisa che nel match inaugurale contro Mirandola, si è arreso sul punteggio di 3-1. Della squadra toscana non si hanno molte informazioni: dopo aver vinto i play-off di Serie C dello scorso anno, il Turris è approdato nel campionato nazionale ed ha confermato gran parte dei protagonisti della scorsa stagione, affiancando però qualche innesto nuovo come l’opposto Gentile, lo schiacciatore Fiorini, il centrale Possenti ed il libero Oddo. A guidare i ragazzi, invece, è stato riconfermato il tecnico Marco Ceccanti.
In questa fase iniziale del campionato le squadre cercano ancora di studiarsi tra di loro, per cercare di raccogliere quelle poche informazioni che sono deducibili dalle prime gare disputate. In queste situazioni è essenziale mantenere il focus sulla propria metà campo: tenere monitorato il numero degli errori ed avere una buona organizzazione nella situazioni “ideali” è, come si suol dire, un buon punto di partenza anche se non si conoscono alla perfezione gli avversari.
Questa sera Ruozzi e compagni si troveranno al palazzetto per l’ultima seduta di rifinitura, dopo di che non bisogna fare altro che attendere domani per il grande debutto casalingo.
Il fischio d’inizio è previsto per le ore 17.30 e a dirigere l’incontro sarà la coppia arbitrale formata dal Sg. Giulio Cervellati e dal suo assistente Luigi Argirò, segnapunti sarà la Sig.na Laura Chiesi.
Il campionato ormai è iniziato e Laurini Busseto ha bisogno di tutto il calore del suo pubblico, VI ASPETTIAMO!

 

Alessandro Pizzelli

I nostri sostenitori

 tornimec 2   Laurini officine meccaniche logo acl akomag 

  parametrica LogoMinozzi     occhi Tinelli new  

Logo AXA 1  FerrariEBedini  Fratelli Finettilogo alleroncole 20022014 

LogoQBM  avis  Bottega della carne roncheiServizitalia 1