Ancora una sconfitta in terra toscana

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile

ANCORA UNA SCONFITTA IN TERRA TOSCANA
Laurini Busseto interrompe la scia positiva e cade contro Arno Volley

ARNO VOLLEY 1967 - LAURINI BUSSETO
3 - 1
(25 - 23 / 25-27 / 25-14 / 25-18)

LAURINI BUSSETO: Lupi 14, Grassi 17, Boschi 2, Codeluppi, Moroni, Savi 3, Ollari 12, Ruozzi 3, Zilocchi (L). N.e. Manzone e Pizzelli. All. Andrea Codeluppi e Alessandro Pizzelli.  ARNO VOLLEY: Ridolfi 8, Rossi 16, Pitto 12, Pini 12, Mattioli 14, Signorini 1, Pinzani (L). N.e. Guiggi, Crescini, Anselmi, Lami, Giannuzzi, Ceccarelli, Falaschi. All.Francesco Mattioli e Maicol Pascale.

Arbitri: Ferraro Ciro e Viterbo Dalila.

Dati:
Durata set: 1°Set. 26min. ; 2° Set.28 min. ; 3° Set.21 min. ; 4°Set. 24 min.
Laurini Busseto: Battuta: 2 punti e 13 errori. Ricezione pos.51% (26%prf); Attacco pt 36% (41pt. e 13 err.) Muri fatti: 8.
Fanton Modena: 7 punti e 9 errori. Ricezione pos.80% (61%prf); Attacco pt 40% (45pt. e 18 err.) Muri fatti: 11.
MVP del Match: Pitto Francesco, centrale Arno Volley con 12 punti messi a segno, dei quali 7 in attacco ed i restanti a muro.

In foto: Michele Moroni, palleggiatore Busseto Volley

MoroniUltima trasferta in terra toscana per Laurini Busseto che anche questa volta (così come a Pisa, Fucecchio e Grosseto, ndr) torna a casa a mani vuote: un inizio a strappi che ha poi compromesso il prosieguo della gara, lasciando troppo spazio ai padroni di casa che si sono imposti con un netto 3-1.
Busseto inizia con Boschi al palleggio e Lupi opposto, Grassi e capitan Ollari in zona quattro e il tandem Savi-Ruozzi al centro rete con Zilocchi libero. I pisani si contrappongono con Signorini in regia e Rossi in zona due, la diagonale opposta coperta dai due schiacciatori Mattioli e Pini ed i centrali Pitto e Ridolfi, con Pinzani libero.
Busseto inizia come un motore diesel e ci mette un po’ a trovare il timing della gara, ma dopo aver colmato il gap iniziale i nostri schiacciatori mettono a segno punti importanti e in difesa si vede una squadra attenta e disposta al sacrificio sino al 16-20. I padroni di casa però non mollano la presa ed un ottimo turno in battuta dell’opposto Rossi mette in scacco la nostra ricezione che subisce 3 ace consecutivi. Dalla panchina entra Codeluppi per Ollari ma, nonostante il cambio palla conquistato, sul finire qualche incertezza di troppo porta Mattioli e compagni sul 25-23.
Il secondo set inizia con le formazioni invariate e Laurini Busseto riprende a giocare al meglio: nonostante una ricezione non brillante, i nostri attaccanti mostrano pazienza ed abilità tecniche che permettono loro di portarsi avanti 16-10. Anche questa volta i pisani dimostrano di essere sempre presenti e lottano su ogni pallone. Entrambe le squadre commettono molti errori, e dalla panchina entra Moroni per maggior qualità in battuta e questa volta è Busseto a chiudere ed a riportare il match in parità.
Il gioco riprende mentre la luce in casa Busseto pian piano si spegne: il servizio toscano fa sempre più male alla nostra ricezione e, all’opposto, la nostra battuta non riesce ad impensierire il cambio palla avversario. I nervi si scaldano ed il motore inizia ad andare fuori giri: dalla panchina salgono Moroni e Codeluppi per Boschi e Grassi, ma la situazione ormai è critica ed il terzo parziale termina con un umiliante 25-14.
I padroni di casa hanno le redini del match e riaprire i giochi è sempre più dura. Il libero Zilocchi si ferma per un dolore fisico, e Codeluppi si toglie la maglia da schiacciatore per indossare quella da libero.
Nonostante si veda qualcosa di buono, gli avversari sono sempre più incisivi, approfittano dei nostri errori e continuano a mettere a segno punti importanti di 9 metri. La svolta questa volta non arriva ed il match si chiude con un 3-1 inappellabile: onore e merito agli avversari che hanno impostato una partita molto aggressiva e che non ha lasciato vie d’uscita a Ollari e compagni. Ora bisogna assolutamente dimenticarsi di questa brutta giornata e rimettersi al lavoro per preparare al meglio l’ultima partita casalinga contro l’armata “Pallavolo Massa” prevista per sabato.


A.P.