ACL Busseto Volley: confermato il girone B a 13 squadre

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 09/10/2019, Comunicato n. 8

ACL Busseto Volley: confermato il girone B a 13 squadre

Al via con Grassobbio e Viadana, si finisce con Mirandola e Canottieri Ongina.

volley cardioDopo la consueta finestra temporale dedicata alle eventuali modifiche, la Federazione Italiana Pallavolo ha reso noto i calendari ufficiali dei campionati nazionali. Come da previsione l’ACL Busseto Volley è inserita nel  girone B che racchiude, oltre ovviamente alla provincia di Parma, quelle di Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Mantova, Bergamo, Brescia ed una parte di Milano. Le squadre totali saranno 13, ed ogni squadra effettuerà un turno di riposo nel girone d’andata ed uno in quello di ritorno. Al termine della Regular Season le prime due andranno ai play-off per la promozione in A3, mentre le ultime tre classificate retrocederanno in serie C.
Già dalle letture estive sotto l’ombrellone si intuiva che gran parte delle squadre del girone avevano rinforzato i loro organici, mettendo a segno colpi di mercato importanti. L’estate è ormai un ricordo e la pioggia di questi giorni ci fa ricordare che il mese di ottobre è arrivato, l’inizio del campionato è alle porte e, finalmente, le chiacchere verranno spazzate via dalla pallavolo giocata e dal verdetto insindacabile del campo.
Le danze inizieranno sabato 19 ottobre tra le mura del Pala Remondini contro l’MGR Volley Grassobbio: squadra che dopo aver conquistato la salvezza la scorsa stagione nel suo esordio in un campionato nazionale, si è rinforzata con gli innesti degli schiacciatori Nicola Gamba e Luca Innocenti.
Già alla seconda giornata di campionato sale la temperatura ed è il momento di tuffarsi nel “derby del cuore” contro l’E’ Più Viadana degli ex Grassi-Allesch-Daolio, prima di affrontare nuovamente a Busseto la serie B della rinomata società Power Volley Milano.
Dopo il turno di riposo è la volta dei giovani di Modena Volley guidati da coach Andrea Tomasini che ha sempre dimostrato di contribuire alla crescita di giovani talentuosi, per proiettarli verso la Superlega. Il campionato prosegue in terra bergamasca contro la forte ScanzorosciatePallavolo che sfodera un roster di primissimo livello e dai tanti nomi importanti come il palleggiatore Gerosa, gli schiacciatori Marcelo Costa, Lorenzo Bonetti e Matteo Riva, il libero Procopio e l’opposto Corti.
Il Pala Remondini di Busseto ospiterà ben due match consecutivi. Il primo, previsto per il 30 Novembre, contro i reggiani del Volley Ball San Martino allenati dalla leggenda coach Francesco (Pupo) Dall’Olio, in cui troviamo Bonfiglioli nella veste di libero e la giovane promessa Alexey Reyes in zona due.
Il secondo incontro, invece, inaugura il mese di Dicembre contro Gabbiano Mantova: anche la squadra, sempre guidata da coach Guaresi, ha ambizioni di alta classifica ed il Ds Nicola Mazzonelli ha messo a segno innesti importanti come lo schiacciatore Tommaso Cordani, il centrale Manuel Bussolari e l’opposto Flavio Amouah.
Gli ultimi due incontri del 2019 vedono impegnati i nostri ragazzi il 14 dicembre in Monza Brianza contro Concorezzo ed il 21 Dicembre nella città verdiana contro i modenesi della Moma Anderlini, guidati da coach Roberto Bicego e già avversari nei diversi campionati di serie B degli ultimi anni.
Giusto il tempo per digerire cotechino, lenticchie e panettone ed è già l’ora di tornare nel rettangolo di gioco. Il primo appuntamento del 2020 è fissato per l’11 gennaio nella provincia bresciana contro Volley Valtrompia che vede gli ex atleti Enrico Peli e Luca Patronaggio rispettivamente nelle vesti di allenatore e D.S.: in campo qualche giovane promessa come il libero Davide Rosati e tanti volti noti come il palleggiatore Useppe Cosa, gli schiacciatori Rodella e Sorlini e l’opposto Francesco Burbello.
L’ultimo match casalingo di questa prima fase sarà contro la Stadium Pallavolo Mirandola: squadra assolutamente competitiva e reduce dallo splendido campionato della scorsa stagione in cui ha sfiorato la promozione in A3 e in cui militano i fratelli Ghelfi e lo schiacciatore Sartoretti. Il girone d’andata si chiude in terra piacentina, nella palestra di via Edison, contro i cugini della Canottieri Ongina in cui milita l’ex regista bussetano Federico Boschi che avrà al suo fianco ritorni importanti come lo schiacciatore Sandro Caci ed i centrali Giuseppe De Biasi e Bara Fall, oltre che ad innesti di qualità come Nicola Amorico e Denis Kolev.

Passando in rassegna tutti i roster è lampante come quasi ogni settimana ci si confronterà con realtà importanti e segnate da una tradizione pallavolistica invidiabile. Anche il livello tecnico è indubbiamente elevato e numerosi sono gli atleti protagonisti degli ultimi campionati di serie B, come diversi sono quelli che si sono confrontati con quello della serie A2.

Insomma, un campionato estremamente competitivo e con tante squadre che ambiscono alla vetta della classifica.

 

“MATTE” e “FRANK”: ecco le bocche di fuoco di zona due!

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 18/09/2019, Comunicato n. 5

“MATTE” e “FRANK”: ecco le bocche di fuoco di zona due!

Due bei ragazzi dalle tanti ambizioni per il Busseto Volley

Tra le miriadi di novità di questa stagione 2019/20, non poteva certo mancare anche qualche cambiamento nel reparto di zona due che da un lato continua a dare fiducia ad un giovane promettente, mentre dall’altro si affida ad un altro giovane che ha già avuto il merito di confrontarsi con i “grandi”.
beltramiCon il numero 7, ereditato dall’amico Carlo Pellegrini, l’opposto del Busseto Volley si chiama Matteo Beltrami, classe 1997 e arriva direttamente dalla Gas Sales Piacenza, squadra che la scorsa stagione ha centrato la promozione in Superlega. Matteo, nato e cresciuto a Parma, ha mosso i primi passi all’interno della Società Energy Volley, sino a disputare il campionato regionale di serie C nella stagione 2015/16. Durante quell’estate è arrivata la chiamata che ogni atleta aspetta da una vita e, dall’altra parte del telefono, c’era proprio il Club Italia Crai Roma: con le valige piene di vestiti, sogni e aspettative, Matteo è partito per la capitale dove ha potuto allenarsi a fianco di altre promesse del volley ed essere seguito dai migliori tecnici in circolazione. La carriera del giovane parmigiano è proseguita sempre nel campionato di serie A2 dove ha potuto “farsi le ossa” tra Pag Taviano (2017/18) e appunto Gas Sales Piacenza (2018/19).
Il Busseto Volley decide quindi di affidare a Matteo la sua zona due, certa che i suoi quasi 200cm di altezza saranno importanti sia a muro che in attacco. Già dai primi giorni il ragazzo parmigiano ha dimostrato di mettersi subito a disposizione di coach Codeluppi, cercando di cogliere tutte le indicazioni necessarie per trovare quanto prima il giusto equilibrio tra potenza e precisione.
frankAl suo fianco ci sarà ancora il nostro giovane Francesco Orsi (Frank, per gli amici). Il giovane salsese, fresco di maturità e deciso a proseguire gli studi presso la facoltà di Economia, è reduce da un anno in cui ha potuto rodare i meccanismi e conoscere meglio una realtà pallavolistica sino ad allora sconosciuta.
Con dedizione ed impegno ha affrontato al meglio ogni singolo allenamento e, quando è stato chiamato in causa, ha sempre risposto “presente” in modo positivo e determinato. La società non ha mai avuto dubbi sul riconfermare il ragazzone di Busseto e la sua volontà di proseguire questa esperienza in serie B ha riempito di gioia tutto lo staff tecnico e dirigenziale.
Con un ventiduenne in campo ed un neo diciannovenne pronto per dare il suo contributo, la zona due del Busseto Volley è sicuramente molto giovane ma, allo stesso tempo, nelle mani di questi due bei ragazzi sono riposte speranze, voglia di dimostrare e buone prospettive per il futuro.

ACL BUSSETO VOLLEY 2.0, ci siamo!

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 05/09/2019, Comunicato n. 1

ACL BUSSETO VOLLEY 2.0, ci siamo!
Nuova stagione, nuova squadra, solita passione ed entusiasmo!

Eccoci ritrovati! La stagione 2019/20 è ufficialmente iniziata! Ormai è arrivato il momento di riporre nell’armadio costumi, occhialini e teli da mare che ci hanno tenuto compagni in questi mesi; il loro posto è stato prepotentemente preso da scarpe, ginocchiere, magliette e pantaloncini.
L’inizio della preparazione ha lo stesso sapore del primo giorno di scuola: si rivedono vecchi compagni e si conoscono i nuovi arrivati, ci si scambia qualche battuta sulle vacanze e, dopo i convenevoli iniziali, si riparte a mille con la routine di ogni anno con tanto entusiasmo e, sotto i baffi, anche con qualche punto interrogativo!
legavolleyAnche il Busseto Volley ha rivissuto, come ogni anno, il suo “primo giorno di scuola” e la serie B si è ritrovata tra le mura del Pala Remondini con tanti volti nuovi e altrettanti nuovi propositi.
Prima di passare alle presentazioni è necessario scusarci con tutti i nostri tifosi per non aver aggiornato quotidianamente i canali social con le ultime novità: quella appena trascorsa è stata un’estate ricca di cambiamenti ed il lavoro dietro le quinte ha prosciugato ogni nostra energia. Ci faremo perdonare!
Nonostante le tante novità, ci sono anche tanti altri “punti fermi” che ormai caratterizzano la nostra serie B degli ultimi anni, ed uno di questi è proprio lo staff tecnico.
Il pilastro da cui la Società ha deciso di ripartire è proprio l’allenatore Andrea Codeluppi che spegne la sua quinta candelina a fianco del Busseto Volley: un tassello fondamentale che, con la sua cultura del lavoro e dell’organizzazione minuziosa di ogni dettaglio, ha dimostrato di essere sempre all’altezza delle situazioni e delle difficoltà affrontate negli ultimi anni.
Al suo fianco sarà ancora presente lo “scudiero” Alessandro Pizzelli, impegnato nel ruolo di secondo allenatore e, con il supporto del suo inseparabile laptop, sarà anche l’addetto agli scout e alle statistiche.
Un ulteriore aiuto materiale, che lo scorso anno si è dimostrato di fondamentale importanza in innumerevoli occasioni, è rappresentato dall’aiuto allenatore Mattia Ruozzi che coadiuverà i due allenatori nelle sedute di allenamento settimanali: una risorsa fondamentale sia dentro che fuori dal campo!
Il lavoro in sala pesi è sempre affidato alle mani sapienti e competenti del preparatore atletico Andrea Solari che riesce sempre a conciliare al meglio il lavoro in sala pesi con le richieste tecniche che richiede il nostro sport.
Anche dal lato tecnico c’è, tuttavia, una grande novità: da questa stagione entra nella famiglia del Busseto Volley il Team Manager Emilio Pazzoni. Un nuovo importante innesto che porterà un ulteriore contributo nell’organizzazione settimanale delle attività e nel mantenere uno stretto contatto con i ragazzi.
Infine, ma non certo per ordine di importanza, ha dirigere l’itera macchina è presente il Direttore Sportivo Fabio Garbi: dopo il lavoro svolto nei mesi estivi, è il riferimento assoluto sia per lo staff tecnico sia per gli atleti durante il corso del campionato. Una figura responsabile e determinata, indispensabile in un contesto di serie B.
Ovviamente la presentazione della carovana dell’ACL Busseto Volley non è terminata e ci sarà modo di conoscere, pian piano, tutti gli altri tasselli che contribuiranno a formare questa grande famiglia. L’appuntamento per chiudere questa settimana è fissato per questa sera e per domani sera, in cui verrà alternato un lavoro prettamente fisico ad una prima parte di tecnica.

Un grande "IN BOCCA AL LUPO" a tutti i ragazzi e a tutto lo Staff tecnico e dirigenziale del Busseto Volley!

INIZIO IN SALITA: BUSSETO TORNA DA GENOVA A MANI VUOTE

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, comunicato numero 7, 14/10/2018

Inizio in salita: Busseto torna da Genova a mani vuote.

CUS GENOVA - ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY

3 – 0

(25-17 / 25-17 / 25-23)

Cus Genova: Colombini 7, Donati 14, Louza 8, Fiore 7, Repossi 7, Nonne 2, Ricceri, Alessandrini (L). Non entrati: Furgani, Assalino, Alloisio, Deleo.
Busseto Volley: Lupi 12, Pardossi, Menichetti 4, Bovio, Orsi, Codeluppi 8, Allesch 8, Ruozzi 5, Colombo (L). Non entrati: Manzone, Pellegrini e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi.
Arbitri: Pasin Marco e Antonio Mazzarà.

Statistiche:
Durata set: 22min,; 26min.; 30min.,
Cus Genova: ricezione 69% pos. (35%prf.); attacco 36% pos. (31pt., 7 err.); battuta 9 err., 5 ace; Muri realizzati 9.
Busseto Volley: ricezione 60% pos. (32%prf.); attacco 33% pos. (32pt., 13 err.); battuta 1 err., 9 ace; Muri realizzati 4.

20181014 120041Inizia in salita questo campionato di serie B per il Busseto Volley che non riesce ad ingranare e torna da Genova con zero punti. Un match in cui i bussetani si scontrano con i troppi errori commessi, rendendo tutto troppo semplice agli avversari. Solo nell’ultimo parziale si vede un gioco più ordinato ed il numero di errori inizia a diminuire, ma in questa fase del match i liguri cavalcano l’onda dell’entusiasmo e dell’agonismo, aggiudicandosi i primi 3 punti della stagione.
ACL Corteauto scende in campo con Bovio al palleggio e Lupi opposto, capitan Ruozzi e Menichetti al centro e Codeluppi-Allesch in zona quattro, con Colombo libero. Lo starting-six dei padroni di casa vede Nonne al palleggio e Louza opposto, i laterali Colombini e Donati e il duo Fiore-Repossi al centro rete, con Alessandrini libero. Sin dai primi scambi trapela un alone di incertezza nella metà campo del Busseto, contrapposta dall’entusiasmo e spavalderia dell’altra metà campo, sostenuta dal grande pubblico presente: un atteggiamento che rispecchia, in toto, anche la dimensione tecnica del match.
Il gioco bussetano appare subito troppo falloso in attacco e qualche ace di troppo mette subito il morale a terra; anche dai nove metri il servizio è poco aggressivo, dando spazio a tutta la qualità del palleggio avversario che mette in scacco il nostro sistema di muro. Dalla panchina entra Pardossi per Bovio, ma la situazione non cambia ed il primo set della stagione termina con un severo 25-17.
Il gioco riprende sulla falsa riga di quanto si è visto, con ancora troppa fatica dei nostri attaccanti a cercare traiettorie vincenti. Pian piano, però, si vede maggior sintonia ed organizzazione in seconda linea ed aumenta la qualità in ricezione, a cui però non corrisponde un’altrettanta agilità nel mettere a terra il cambio palla. Dalla panchina fa il suo esordio nel campionato nazionale il giovane Orsi al posto di Lupi, e torna in campo anche Pardossi, ma questa volta per mettere maggior incisività al servizio: gli sforzi sembrano vani e anche il secondo set è targato Genova.
L’ultimo parziale scuote gli animi dei giocatori bussetani che riescono ad esprimere un gioco più sicuro e, per certi versi, anche più bello per chi osserva dagli spalti: il tabellone ne è la dimostrazione. Il nostro muro riesce a mettere a segno qualche punticino in più che, oltre a frenare l’entusiasmo degli schiacciatori genovesi, permette di galvanizzare anche il morale dei nostri; purtroppo gli errori in attacco e la poca precisione la fanno ancora da padrone, frenando tutto quello che è stato migliorato negli altri reparti. Anche gli avversari calano l’intensità ed il match si gioca punto a punto, ma nelle fasi finali i genovesi sono nettamente più cinici e, supportati dai due set già conquistati, conquistano anche il terzo e si aggiudicano i primi 3 punti della stagione.


A.P.

BENTORNATO LOLLO!

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 07/10/2019, Comunicato n. 7


BENTORNATO LOLLO!
Il “nostro” Lorenzo Ollari torna a vestire la maglia del Busseto, anche se quella di colore diverso.

Dopo aver passato in rassegna tutti i reparti dell’ ACL Busseto Volley, è arrivato il momento di scoprire assieme chi vestirà la maglia del libero. Se si considera che è l’unico giocatore ad essere escluso dai fondamentali offensivi quali l’attacco e la battuta, è facile intuire come si tratti di un ruolo del tutto peculiare e che, come se non bastasse, nella quasi totalità dei casi viene impiegato per sostituire i centrali che si trovano in seconda linea. Data la sua impossibilità nel fare punti diretti, la figura del libero rischia spesso di passare in secondo piano e, soprattutto dal pubblico più inesperto, non essere apprezzato fino in fondo. Chi mastica la pallavolo però, sa bene che la realtà è tutt’altra e gli ultimi anni di serie B hanno dimostrato quanto sia importante avere solidità nella fase di cambio palla e dinamicità e presenza in quella difensiva; anche lo stesso campionato di Superlega ed i campionati europei appena conclusi hanno messo in evidenza le doti dei miglior liberi internazionali, che intervengono sistematicamente nella costruzione del contrattacco, spesso con estro e originalità, oltre ad essere veri e propri protagonisti in tutte le fasi di gioco. Come se non bastasse, talvolta il libero passa inosservato anche nelle statistiche difensive, ma è sempre più un ruolo chiave per dare struttura ad una squadra. Insomma, una vita dura quella dei liberi.
ollari sitoUna volta esaminate le caratteristiche ecco che, per un ruolo così delicato ed importante, la società verdiana ha deciso di affidarsi al carisma e alla professionalità di Lorenzo Ollari. Un volto decisamente noto per il parterre bussetano che lo ha già avuto come protagonista all’interno del Pala Remondini per ben tre stagioni, sia nel ruolo di schiacciatore sia in quello di capitano. Proprio la grandissima serietà dimostrata in quegli anni, il grande rispetto per la maglia indossata e l’altrettanta dedizione al sacrificio e al lavoro quotidiano sono i valori che più contano per la società bussetana che ha deciso di scommettere nuovamente su Lorenzo, anche se in un ruolo del tutto nuovo.
Dopo il doloro saluto al Busseto Volley, Lollo ha indossato la maglia dell’Audax Parma fino a quando, all’inizio della scorsa stagione, è stato costretto allo “stop” a causa di qualche guaio fisico. Guardare i compagni o “ex-compagni” dalla tribuna non è mai facile, se poi tutto accade in modo improvviso ed inaspettato, il dispiacere e la rabbia sono ancora più forti. Anche se sempre con il sorriso sul volto e la battuta pronta, tra una partita dell’Audax e qualche apparizione in quel di Busseto, i sabati della scorsa stagione non sono stati certamente felici e spensierati. Verso la fine della stagione, finalmente, sono iniziate ad arrivare le buone notizie e, una volta spazzate vie le nubi grigie e tristi, è tornato a splendere il sole alto nel cielo. Appena ottenuto il “via libera” dallo staff medico, il ragazzo parmigiano non ha perso tempo e si è messo subito in discussione, riadattandosi ai fondamentali di seconda linea. Oltre alle ormai note caratteristiche tecniche, a rafforzare la figura del nostro libero intervengono sicuramente le componenti caratteriali ed emotive, tali da rendere “Lollo” una persona unica ed inimitabile.
Le prime settimane di preparazione sono sempre dure e faticose per tutti, a maggior ragione per chi è stato costretto ai box per un anno intero. Rispettando le aspettative, Lorenzo si è messo in discussione sin da subito ed ogni pallone è servito per rimettere in moto quei meccanismi che si erano un po’ arrugginiti.

Ogni allenamento è utile per affinare sempre più la tecnica e prendere confidenza con questo nuovo ruolo, sempre con l’entusiasmo di un bambino ma con la grinta di un leone.

Bentornato in famiglia Lollo!

SU IL SIPARIO PER GLI SCHIACCIATORI DEL BUSSETO VOLLEY

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 18/09/2019, Comunicato n. 4

SU IL SIPARIO PER GLI SCHIACCIATORI DEL BUSSETO VOLLEY
Tra novità di prestigio e conferme importanti

silvaIl reparto schiacciatori del Busseto Volley si apre con una novità di assoluto prestigio: a Busseto arriva lo schiacciatore parmigiano Giulio AlbertoSilva, classe 1986. Un arrivo importante direttamente dalla serie A2, categoria in cui ha disputato le ultime cinque stagioni spostandosi da Tuscania alla Conad Reggio Emilia e passando per Acqua Fontevivo Massa per tornare nuovamente, la stagione 2018/19, in quel di Reggio Emilia. Giulio è un giocatore sicuramente esperto ma, allo stesso tempo, umile e con tanta voglia di mettersi sempre in gioco, e ha fatto del lavoro e della dedizione la sua arma vincente; oltre alle indiscusse doti tecniche, rappresenta senza dubbio un valore aggiunto anche all’interno dello spogliatoio dove ritrova molti amici e tanti ex compagni di squadra. La decisione della Società verdiana di puntare sullo schiacciatore numero 12 si è sposata perfettamente con la situazione personale dell’Atleta che ha deciso di restare vicino a casa per pianificare al meglio il suo futuro lavorativo, e siamo convinti che presto potrà dimostrare tutto il suo valore a tutto il Pala Remondini.

Codeluppi danielSempre in zona quattro, e di altrettanta importanza tecnica ed umana, è il matrimonio, per il quarto anno consecutivo, tra la società verdiana e Daniel Codeluppi. La grande solidità nei fondamentali di seconda linea e tanta tecnica espressa in quelli di prima linea, hanno permesso allo schiacciatore parmigiano di esprimersi al meglio nella stagione scorsa e, anche se con un anno in più sulle spalle, lo schiacciatore trentaseienne è pronto ed entusiasta per dare il suo contributo alla squadra.

cattaniDa supporto ai due atleti navigati ecco che arrivano due forze giovani e scattanti, pallavolisticamente nati dal vivaio firmato “Busseto Volley”. Il primo innesto si chiama Luca Cattani, nato nell'anno 1996, che ha già avuto modo di toccare questo palcoscenico e, dopo essere stato un protagonista indiscusso nei campionati regionali, è pronto per tornare tra le fila della prima squadra. Oggi, dopo qualche anno di distanza, il nostro “Luchino” è sicuramente più maturo, sia tecnicamente che caratterialmente, ma non si accontenta dei traguardi raggiunti ed è costantemente alla ricerca di nuovi stimoli, come quello targato “ACL Busseto Volley 2.0”.

 

gotti modIl secondo ingresso in squadra è rappresentato dal giovanissimo Alessio Gotti, classe 2001, cresciuto anche lui nel settore giovanile bussetano, guidato dagli allenatori Pizzola-Balestra-Moroni. Un ragazzo sicuramente dalle buone prospettive, che ha molta fame di crescere ed imparare e che sfrutterà al meglio questa occasione per convivere e confrontarsi con atleti esperti e navigati.

Tutto il reparto degli schiacciatori rappresenta un motivo di grande orgoglio per la Società bussetana: un mix in cui si trovano atleti affermati, giovani scommesse, nuovi arrivi e conferme ormai indispensabili, tutti però accomunati dalla tanta voglia di impegnarsi in questa nuova sfida e altrettanta serietà nel lavoro quotidiano.

Buon lavoro ragazzi, contiamo su di voi!!

ACL CORTEAUTO CI PROVA, MA NON BASTA!

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, comunicato numero 14, 1/12/2018

ACL Corteauto ci prova, ma non basta!
Lutto al braccio per il Busseto Volley che scende in campo contro la Pallavolo Novi.

ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY – AS PALLAVOLO NOVI
1 – 3
(21-25 / 23-25 / 25-19 / 25-27)

(Busseto Volley: Lupi 10, Orsi, Menichetti 13, Zurlini, Pellegrini, Bovio 4, Codeluppi 15, Allesch 16, Ruozzi 4, Colombo (L). Non entrati: Manzone e Decastri. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi 6.
Novi: Romagnano, Volpara, Corrozzatto 2, Prato 1, Zappavigna 14, Moro 12, Guido 3, Capettini 4, Bettucchi 1, Belzer 7, Scarrone 26, Quaglieri (L1), Bassanese (L2). All. Quagliozzi e Repetto.)

Arbitri: Stefano Bosio e Alessandro Falavigna

Statistiche:
Durata set: 27min,; 29min.; 35min.; 33 min.
Busseto Volley: ricezione 70% pos. (43%prf.); attacco 34% pos. (44pt., 11 err.); battuta 9 err. e 4 ace; Muri realizzati 14.
Novi: ricezione 64% pos. (44%prf.); attacco 47% pos. (57pt., 10 err.); battuta 13 err. e 2 ace; Muri realizzati 11.

 

Una settimana estremamente dolorosa per il Busseto Volley che ha pianto la scomparsa di Nicolas e, questo fine settimana, è comunque chiamato a scendere in campo contro Novi Ligure: una partita giocata con il lutto al braccio e con il cuore pieno di tristezza e dolore; in queste occasioni ogni cosa passa in secondo piano e tutto si ferma, immobile, come se quel minuto di silenzio continuasse all’infinito.
Ma lo Sport è anche un mezzo per affrontare e cercare di superare questi ostacoli immensi e farlo tutti assieme, come una vera squadra e così, dopo essersi riuniti a centro campo, ecco che inizia la battaglia.
Nessun “effetto sorpresa” da entrambe le parti che schierano i due sestetti tipo: Bovio, Lupi, Ruozzi, Menichetti, Allesch, Codeluppi e Colombo libero nella metà campo bussetana; Corrozzatto al palleggio e l’esperto Moro opposto, Scarrone e Romagnano sulla diagonale di zona quattro ed i centrali Belzer e Zappavigna con Quaglieri libero nella parte piemontese.
Busseto inizia in salita il match, faticando più del dovuto nel mettere a terra i palloni e cercando inutilmente nuove traiettorie che portano troppo spesso ad errori. Fortunatamente qualche muro riesce a tenere in partita i nostri ragazzi, ma non è sufficiente e gli ospiti chiudono il primo parziale sul 21-25.
Nel secondo set ACL Corteauto parte decisamente meglio e riesce a guidare per gran parte del parziale, ma si fatica sempre troppo per ottenere punti e, sul 17 pari, dalla panchina entra prima Pellegrini per Lupi, e dopo Zurlini per maggior pressione in battuta. Anche dalla parte avversaria viene chiamato in causa Volpari che riesce a mettere pressione al nostro cambio palla sino a quando, sul finale, le troppe incertezze condannano ancora una volta i bussetani che non riescono a concretizzare.
Cambio campo e ogni giocatore deve resettare per ripartire: è necessario fare meglio in ogni reparto ed in ogni singola azione. Dalla metà campo avversaria entra il palleggiatore Prato, mentre restano invariati gli altri reparti. La reazione di Ruozzi e compagni arriva e, finalmente, si vede un gioco meno falloso e molto più fluido ed ordinato. I piemontesi non mollano mai la presa e, al fine di sfruttare al meglio l’attacco su tutta la rete, giocano la carta del “doppio cambio” con il ritorno in campo del palleggio Corazzatto e l’opposto Bettucchi: la mossa funziona e permette agli ospiti di rifarsi sotto con il punteggio. Il Busseto però non vuole sprecare ancora l’occasione e gli attacchi di Menichetti e Codeluppi, con il contributo di Allesch al servizio riescono a riportare l’onda di entusiasmo che, con un ace di Daniel, permette di riaprire il match.
Il quarto parziale è sempre difficoltoso per l’ACL Corteauto che è subito in affanno e continua a litigare con il servizio: la poca pressione rende la vita degli avversari sin troppo semplice e le mani sapienti del palleggiatore riescono a smistare al meglio il gioco. Sul finale però l’orgoglio bussetano scuote gli animi e Busseto, complice un muro di Ruozzi sul finale, porta il tabellone sul 24-22 e fa assaporare il gusto del tie-break. Ma il volley non perdona e, alla prima occasione non sfruttata al meglio, gli avversari ne approfittano e chiudono il match sul 25-27.
Per riuscire a restare sempre in partita serve maggiore continuità, maggior concretezza nei momenti chiave e tenere sotto controllo il numero degli errori che, partita dopo partita, si dimostra essere tra gli aspetti più determinanti.

Forza ACL CORTEAUTO!!

A.P.

Si apre il sipario della serie B

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, comunicato n. 6, 11/10/2018

SI APRE IL SIPARIO DELLA SERIE B
Il Busseto Volley inizia da Genova: una trasferta per testare la nuova squadra e il nuovo campionato.

Finalmente l’attesa è terminata e sabato inizia un nuovo campionato: nuove sfide, nuove emozioni e nuovi obiettivi per questa squadra in gran parte rinnovata. In questo primo periodo di preparazione la squadra ha lavorato sodo per cercare di trovare una propria identità e oliare al meglio tutti i meccanismi, sempre arrugginiti in una squadra che vede tanti innesti.
Ebbene si, ci sono tanti volti nuovi in questo Busseto Volley che, nonostante le grandissime difficoltà di inizio estate, è riuscito a creare tutti i presupposti per un nuovo campionato nazionale di serie B, premiando il valore umano dei ragazzi e cercando di fare inserimenti mirati, compatibilmente con le limitate risorse economiche. Certo, sarà un campionato difficile e ricco di insidie, ma per centrare l’obiettivo salvezza non sono ammessi alibi e bisogna iniziare sin da subito con massima attenzione e aggressività.
Dicevamo dei tanti volti nuovi, ad iniziare dalla cabina di regia che vede protagonisti il parmigiano Michele Bovio e il toscano,ma ormai piacentino d’adozione, Piero Pardossi; sempre rimanendo in zona Firenze, e spostandoci solo pochi centimetri nel rettangolo di gioco, troviamo il centrale Federico Menichetti ed il bussetano Salvatore Manone. Sulla diagonale di zona quattro c’è un graditissimo ritorno di nome Carlo Pellegrini, che torna a vestire la maglia del Busseto dopo il biennio trascorso a Parma, mentre in seconda linea indosserà la maglia di libero Davide Colombo, che arriva dalla provincia di Pavia. A completare i “nuovi innesti” ci pensa il giovane Francesco Orsi (Frank, per tutti, ndr) che mette piede in prima squadra dopo essere cresciuto nel settore giovanile bussetano affidato alle mani sapiente di coach Marco Pizzola: un motivo di grande orgoglio per tutta la società che premia il lavoro fatto in questi anni.
A fianco di questi sette volti nuovi ci saranno coloro che hanno già difeso i colori del Busseto Volley la scorsa stagione e, molti di loro, ormai “di casa” al Pala Remondini: in zona quattro troviamo Daniel Codeluppi, Alessandro Zurlini e Piero Allesch; fa ritorno in zona due l’ormai adottato Michele Lupi, mentre al centro della rete, con la fascia da capitano e con l’inseparabile numero 17, troviamo il centralone Simone Ruozzi.
Le novità non si fanno attendere nemmeno dalla panchina dove, a fianco del timoniere Andrea Codeluppi e del suo vice Alessandro Pizzelli, ecco il grande ritorno di Mattia Ruozzi che seguirà la squadra nelle vesti di Dirigente Accompagnatore, affiancato dal mitico Cristian Torri che sarà al referto cartaceo. Al loro fianco troveremo Carola Orsi, una new entry tutta in rosa che sarà il nostro medico, e che si ritroverà nella stessa palestra che la vide protagonista nei campionati giovanili di qualche annetto fa. Super confermato anche il preparatore atletico Andrea Solari che sarà affiancato da Davide Decastri: due preziosissime risorse che permettono di curare al meglio anche l’aspetto fisico dei nostri atleti. Dietro al sipario resta di primaria importanza il ruolo del Direttore Sportivo Fabio Garbi: un punto di riferimento per tutta la “ciurma” e sempre disponibile per cercare di risolvere i problemi che, ahimè, già in questa prima fase non si sono fatti attendere.
Insomma, una Big Family che vede tanti volti nuovi affiancare quelle che ormai sono delle colonne portanti degli ultimi anni e anche il campionato 2018/19 non manca di sorprese: dopo gli anni trascorsi tra Emilia Romagna e Toscana, quest’anno ci si sposta verso nord tra Lombardia, Piemonte e Liguria.
Insomma, tutto è pronto per un nuovo cammino e da sabato si inizia a fare sul serio: gran parte delle squadre che affronteremo sono ben strutturate e per riuscire ad onorare al meglio i colori bussetani servirà molta forza di volontà, voglia di mettersi alla prova in ogni singola occasione e dare sempre il massimo, sia durante la settimana sia al sabato. L’umiltà, il lavoro e l’attaccamento alla maglia sono stati sempre aspetti in cui crediamo profondamente e quest’anno più che mai dovranno essere le tre nostre parole d’ordine.

La prima partita ci vedrà protagonisti questo sabato nel capolugo ligure contro il Cus Genova: una squadra per certi versi “nuova” ma che vede inserimenti importanti come lo schiacciatore Colombini ed il regista Michele Nonne.Il fischio d’inizio è previsto per le ore 18.00 al Pala Cus; a dirigere l’incontro ci saranno il Sig. Marco Pasin ed il suo assistente Sig. Antonio Mazzarà.

Il debutto casalingo è previsto per sabato 20 ottobre, alle ore 17.30, e chissà se anche in quell’occasione vedremo qualche altra novità.
Un grandissimo “in bocca al lupo” a tutti i nostri ragazzi, se lo meritano!!

 

A.P.

I CENTRALI DELL’ACL BUSSETO VOLLEY 2.0

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 25/09/2019, Comunicato n. 6

I CENTRALI DELL’ACL BUSSETO VOLLEY 2.0
Tra conferme, nuovi arrivi e graditi ritorni

ruozziDopo aver passato in rassegna il reparto degli schiacciatori, ecco arrivato il momento delle presentazioni in zona tre dove troviamo la colonna portante del Busseto Volley Simone Ruozzi, un grande ritorno di Luca Savi ed il nuovo arrivato Luca Testagrossa.
Il capitano per eccellenza Simone Ruozzinon ha certo bisogno di alcuna presentazione per il pubblico locale: tutti quanti sono affezionati al centralone numero 17, con quell’espressione sempre da “duro” ma con un cuore estremamente generoso. Ormai con quella maglia ha vissuto ogni tipo di emozione: momenti indimenticabili per le vittorie conquistare, altri tristi per le sconfitte rimediate ed altri ancora di disperazione per i svariati infortuni subiti. Quello che fa la differenza, e che lo rende unico, è il suo atteggiamento: il nostro Simo non si è mai accontentato o dato per vinto, non ha mai gettato la spugna prima del fischio finale e ha sempre lottato per fare quel passo in più che oggi ci permette di essere qui dove siamo. Un esempio per le nuove leve che si confrontano per le prime volte con il mondo agonista e, allo stesso tempo, un esempio anche per i suoi compagni per l’impegno, la serietà e l’affetto verso la maglia che lo dimostra quotidianamente, in ogni singolo momento trascorso tra le mura della palestra.

saviAl suo fianco ci sarà un altro numero “storico” per il Busseto Volley, quel numero 13 che per due stagioni è stato chiuso nell’armadio. Ebbene si, torna a vestire la maglia blu il centrale Luca Savi che, dopo le due stagioni tra le fila dell’Audax Parma, è nuovamente a Busseto dove ritrova gran parte dello staff tecnico e tanti vecchi amici, con cui condividere le emozioni in campo e all’interno dello spogliatoio. Come molti di voi ricorderanno, si tratta di un grande ritorno perché Luca, prima dell’esperienza a Parma, indossò la maglia bussetana per ben quattro stagioni; anni in cui è riuscito a farsi voler bene da tutti. Oggi il parmigiano classe 1989 è pronto e decisamente motivato per dare nuovamente il suo apporto alla squadra, con qualche esperienza in più sulle spalle che lo ha fatto crescere maggiormente.

testagrossaAd integrare il reparto dei centrali, in questo campionato che si preannuncia di altissimo livello tecnico, arriva anche il siciliano Luca Testagrossa. La dirigenza bussetana ha deciso di puntare su Luca per avere più centimetri al centro della rete ed una maggiore incisività sia in attacco che in battuta; ai requisiti tecnici si è associato il desiderio di Luca di rimanere in zona rispetto a Garlasco e, grazie a qualche amicizia in comune, è nato l’accordo.
Prima della tappa al Volley 2001 Garlasco, Testagrossa ha vestito la maglia di Aversa e quella dell’Udas Cerignola, oltre a quella della Folgore Snav Massa, di Corigliano dove sfiora la promozione in A2 nella stagione 2015/16. Con questo innesto la Società bussetana ha cercato la soluzione migliore per dare più fisicità alla squadra: una caratteristica che sta diventando sempre più fondamentale nei campionati nazionali.

 

 

Tutti e tre i centrali sono sicuramente atleti esperi della serie B, ed hanno già vissuto sulla propria pelle diversi campionati di questo tipo con diverse maglie indossate in altrettanti club. Sarà molto importante lavorare sul fondamentale di muro e su quello della battuta, per cercare di mettere in difficoltà il cambio palla degli avversari e arginare i loro attaccanti. 

Un grande “Benvenuto” al nuovo arrivato nel borgo verdiano ed un grande “Bentornato” all’altro Luca, quello ormai “di casa” al Pala Remondini. Al nostro capitano, invece, dedichiamo un grande abbraccio, come quello che lui incoraggia sempre tra i suoi compagni al centro del campo.

BONANTE E MORONI IN REGIA

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 07/09/2019, Comunicato n. 2

BONANTE E MORONI IN REGIA

Una novità e un grande ritorno per questa ACL Busseto Volley 2.0

 

È arrivato il momento tanto atteso di conoscere i componenti della nuova serie B targata ACL Busseto Volley e lo facciamo proprio dalla cabina di regia, da quel reparto demandato a coordinare tutte le azioni di gioco per servire la miglior palla possibile ad ogni singolo attaccante.
Un ruolo decisamente rivoluzionato in casa Busseto Volley che vede due importanti novità.
Moroni fotoCon grandissimo piacere fa “ritorno a casa” il bussetano MICHELE MORONI, fresco della Laurea Specialistica in scienze motorie ottenuta in piena estate. Dopo una breve parentesi all’Audax Parma dello scorso anno, Michele torna a vestire la maglia del Busseto, società in cui è cresciuto e dove ha mosso i primi passi con il pallone tra le mani, fino ad arrivare in prima squadra negli anni scorsi. Il nostro ragazzo non ha certo bisogno di presentazioni ed è conosciuto da tutto il pubblico giallo-blu: una grande dedizione al lavoro, altrettanta reattività in difesa e ottima qualità in battuta, il tutto accompagnato da una mentalità agonista e una passione sfrenata per questo sport: queste sono le caratteristiche del nostro Miky che siamo certi darà un contributo importantissimo a questa nuova squadra.

bonante fotoL’altro tassello dell’ACL Busseto Volley si chiama SIMONE BONANTE, nato nella capitale romana e classe 1992. Un volto nuovo per questo Busseto Volley che arriva direttamente dalla Tinet Gori Wines Prata di Pordenone, squadra iscritta al campionato nazionale di serie A2. Nella medesima serie Simone ha vestito la maglia dell’Aurispa Alessano (stagione 2016/17) e, per ben due stagioni, quella del Volley Tricolore Reggio Emilia (stagione 2015/16 e 2017/18): città nella quale ha lasciato un pezzo di cuore ed ora ha deciso di trasferirsi stabilmente. Esperienza e tanta voglia di rimettersi in gioco sono state le prime sensazioni che hanno portato la dirigenza del Busseto a contattare il palleggiatore romano che, dopo aver girato per gran parte dell’Italia e non solo (anche un’esperienza nella vicina Svizzera, ndr) ha deciso di restare in zona e ha visto in Busseto la soluzione ottimale: “Tramite qualche amicizia nel mondo del volley ho conosciuto la realtà bussetana ed ho subito intuito che c’era la volontà di costruire una buona squadra con altrettanti buoni presupposti per la nuova stagione. Una volta capito queste cose, sulla scelta non ho avuto dubbi ed ho sposato subito il progetto che mi è stato proposto”.

La squadra ha già iniziato a lavorare in modo serio e meticoloso per trovare sin da subito l’intesa migliore tra palleggiatori e attaccanti. Con due novità in questo ruolo, associata agli altrettanti “nuovi arrivi” in casa Busseto Volley, sarà importante trovare una buona organizzazione in campo e sfruttare queste settimane per registrare i meccanismi e trovare gli equilibri nelle varie fasi di gioco.


Ben arrivati e buon lavoro ragazzi!!

IL BUSSETO VOLLEY VINCE IL SUO DEBUTTO CASALINGO CONTRO SANT’ANNA!

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, comunicato numero 8, 21/10/2018

Il Busseto Volley vince il suo debutto casalingo contro Sant'Anna!

ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY – SANT’ANNA TOMCAR TORINO
3 – 2
(20-25 / 25-18 / 25-19 / 21-25 / 15-13 )

Busseto Volley: Lupi 16, Pardossi 1, Menichetti 11, Pellegrini, Bovio 1, Orsi, Codeluppi 5, Zurlini 4, Allesch 19, Ruozzi 8, Colombo (L). Non entrati: Manzone. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi.
Sant’Anna: Giraudo 6, Sangermano 2, Mura 1, Gunetto 3, Salvatico, Carlevaris, Vajra 15, Mosso 2, Ciavarella 15, Sorrentino 10, Fumagalli 15, Pagano (L). Non entrati: Tanga. All. Lorenzo Simeon e Colombo Simone.

Arbitri: Federico Scarpulla, Fabio Pasquali.

Segnapunti: Torri Cristian

Statistiche:
Durata set: 27min,; 25min.; 29min.; 29min.; 21min.
Busseto Volley: ricezione 58% pos. (31%prf.); attacco 37% pos. (51pt., 10 err.); battuta 14 err., 3 ace; Muri realizzati 11.
Sant’Anna: ricezione 63% pos. (33%prf.); attacco 36% pos. (52pt., 11 err.); battuta 15 err., 5 ace; Muri realizzati 12.

Ottimo esordio casalingo dell’ACL CORTEAUTO che, davanti al folto pubblico bussetano, riesce a piegare i torinesi di Sant’Anna al tie-break e conquistare i primi due punti della stagione. Un Busseto Volley in grado di cambiare marcia rispetto al match inaugurale della scorsa settimana contro Genova e, dopo un inizio gara poco lucido, dimostra di saper reagire e avere carattere: due punti meritati!
I Torinesi, reduci dal netto tre a zero della prima giornata contro Pro Patria, si presentano al Pala Remondini schierando Mosso in regia e capitan Fumagalli in zona due, l’esperto Vajra al centro rete a fianco di Giraudo e la coppia Ciavarella-Sorrentino in zona quattro, con Pagano libero. Dal fronte bussetano niente di nuovo con Bovio al palleggio e Lupi opposto, Ruozzi-Menichetti in zona tre con Colombo libero, e Allesch-Codeluppi in zona quattro.
Come dicevamo è stato un match iniziato subito in salita per i nostri ragazzi: un gioco troppo falloso permette agli avversarsi di prendere subito il largo che, giocando in modo nettamente più sereno, riescono a mettere in scacco il nostro cambio-palla. Ottima prova di orgoglio, però, di tutta la squadra che archivia subito il 20-25 del primo set e torna in campo con determinazione e agonismo. Nonostante qualche difficoltà in ricezione, complice anche un’ottima qualità del servizio avversario, il gioco bussetano guadagna terreno con un’ottima correlazione muro-difesa che permette di ricreare innumerevoli situazioni di contrattacco, mettono in crisi i giocatori avversari: con un severo 25-18 il match si riapre.
Dopo i primi scambi punto a punto, il Busseto Volley sfrutta al meglio l’onda dell’entusiasmo e, complice il sostegno del pubblico presente sugli spalti, torna a dettare le regole del gioco: in attacco Lupi e Menichetti mettono a terra palloni importanti e dalla panchina entrano Pardossi e Pellegrini per mettere più incisività dai 9 metri. Senza troppa difficoltà anche il terzo parziale è di colore giallo-blu.
I torinesi, però, non hanno nessuna intenzione di gettare la spugna e rientrano sul terreno di gioco con il coltello tra i denti; l’ottima qualità individuale del centrale Vajra mette in scacco i nostri attaccanti che, nel tentativo di trovare soluzioni alternative, peccano di lucidità e vanno “fuori giri”. Questa volta i rinforzi in battuta non funzionano, mentre nell’altra metà campo il doppio cambio Carlevaris-Salvatico al posto del duo Mosso-Fumagalli funziona alla grande e il match, sul 21-25, si decide al tie-break.
Un quinto set che inizia nel peggiore dei modi per il Busseto, subito costretto ad inseguire sul 2-5; ancora una volta, però, la reazione non si fa attendere e palla dopo palla il tabellone si ribalta sull’8-6. Le energie spese da entrambe le parti si fanno sentire e servono forze fresche: dalla panchina bussetana entra Zurlini al posto di Codeluppi e la mossa è azzeccata in pieno! L’entusiasmo del biondo cremonese innesca un volano in grado di trainare tutti i suoi compagni che mostrano, nonostante le due ore di gioco, moltissima attenzione e forza di volontà nel fase di contrattacco. Sul finale ci pensa il palleggiatore Bovio con un ottimo turno di battuta che mette pressione alla ricezione torinese, costretta ad arrendersi sul 15-13.
ACL CORTEAUTO conquista il match e mette in granaio due punti importantissimi sia per la classifica sia per il morale. Ieri sera al Pala Remondini si è vista una squadra motivata e con tanta voglia di dimostrare quello di cui è capace; certo, non sono mancate le difficoltà che, peraltro, non hanno permesso di chiudere in bellezza anche il quarto set, ma questo aspetto è insito nel DNA di questa squadra e la vera sfida, ogni sabato, sarà quella di colmare al meglio queste lacune.

Bravi ragazzi!

 

A.P.

Alessandro Zurlini è ancora il numero 11 del Busseto Volley

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B, 2/09/2018, Comunicato n. 5

ALESSANDRO ZURLINI E’ ANCORA IL NUMERO 11 DEL BUSSETO!

zurloIl Busseto Volley chiude il reparto schiacciatori con la conferma del cremonese Alessandro Zurlini: l’ufficialità arriva in un giorno del tutto speciale per il nostro ragazzo che proprio poche ore fa, nella chiesa di Pieve S.Giacomo, si è unito in matrimonio con la sua amata Elisa.
Un giorno di gioia e allegria che Alessandro vivrà sicuramente con tutto se stesso, proprio come siamo stati abituati a vederlo in palestra nel corso dello scorso anno: un ragazzo semplice e con una grande passione per la pallavolo, sempre pronto ad imparare qualcosa di nuovo e disposto a dare il massimo per la squadra. Dopo aver calcato i campi dei campionati regionali in terra lombarda, lo schiacciatore cremonese è arrivato lo scorso anno a Busseto per toccare con mano il campionato nazionale e, dopo un anno trascorso assieme, la Società non ha avuto dubbi nel riconfermarlo nuovamente! Rispetto alla scorsa stagione sono sicuramente tante le novità ed i colpi di scena, talvolta anche inaspettati, ma lo staff tecnico è convinto che questa squadra necessiti di una personalità esuberante e spontanea come quella del nostro “Zurlo”, in grado di trasmettere ai suoi compagni l’amore genuino verso questo sport. Insomma, un tassello fondamentale sia in campo, sia nello spogliatoio!

Tutta la Società fa ad Alessandro ed Elisa i migliori auguri per questo giorno: è il fischio d’inizio di una nuova partita, da giocare uno a fianco dell'altra e che, con la vostra spontaneità e allegria, donerà gioia ed entusiasmo a voi e a tutti coloro che vi circondano! Auguroni ragazzi!

A.P.

I nostri sostenitori

  • AclLogo150px  Logo ovale nuovo slogan SICIM   akomag
  • avisLogoMinozziBottega della carne
  • Fratelli Finettilogo alleroncole 20022014tornimec 2   Logo MEZZADRI 1