marchio qualit 18 web

IL BUSSETO VOLLEY VINCE IL SUO DEBUTTO CASALINGO CONTRO SANT’ANNA!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B, comunicato numero 8, 21/10/2018

Il Busseto Volley vince il suo debutto casalingo contro Sant'Anna!

ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY – SANT’ANNA TOMCAR TORINO
3 – 2
(20-25 / 25-18 / 25-19 / 21-25 / 15-13 )

Busseto Volley: Lupi 16, Pardossi 1, Menichetti 11, Pellegrini, Bovio 1, Orsi, Codeluppi 5, Zurlini 4, Allesch 19, Ruozzi 8, Colombo (L). Non entrati: Manzone. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi.
Sant’Anna: Giraudo 6, Sangermano 2, Mura 1, Gunetto 3, Salvatico, Carlevaris, Vajra 15, Mosso 2, Ciavarella 15, Sorrentino 10, Fumagalli 15, Pagano (L). Non entrati: Tanga. All. Lorenzo Simeon e Colombo Simone.

Arbitri: Federico Scarpulla, Fabio Pasquali.

Segnapunti: Torri Cristian

Statistiche:
Durata set: 27min,; 25min.; 29min.; 29min.; 21min.
Busseto Volley: ricezione 58% pos. (31%prf.); attacco 37% pos. (51pt., 10 err.); battuta 14 err., 3 ace; Muri realizzati 11.
Sant’Anna: ricezione 63% pos. (33%prf.); attacco 36% pos. (52pt., 11 err.); battuta 15 err., 5 ace; Muri realizzati 12.

Ottimo esordio casalingo dell’ACL CORTEAUTO che, davanti al folto pubblico bussetano, riesce a piegare i torinesi di Sant’Anna al tie-break e conquistare i primi due punti della stagione. Un Busseto Volley in grado di cambiare marcia rispetto al match inaugurale della scorsa settimana contro Genova e, dopo un inizio gara poco lucido, dimostra di saper reagire e avere carattere: due punti meritati!
I Torinesi, reduci dal netto tre a zero della prima giornata contro Pro Patria, si presentano al Pala Remondini schierando Mosso in regia e capitan Fumagalli in zona due, l’esperto Vajra al centro rete a fianco di Giraudo e la coppia Ciavarella-Sorrentino in zona quattro, con Pagano libero. Dal fronte bussetano niente di nuovo con Bovio al palleggio e Lupi opposto, Ruozzi-Menichetti in zona tre con Colombo libero, e Allesch-Codeluppi in zona quattro.
Come dicevamo è stato un match iniziato subito in salita per i nostri ragazzi: un gioco troppo falloso permette agli avversarsi di prendere subito il largo che, giocando in modo nettamente più sereno, riescono a mettere in scacco il nostro cambio-palla. Ottima prova di orgoglio, però, di tutta la squadra che archivia subito il 20-25 del primo set e torna in campo con determinazione e agonismo. Nonostante qualche difficoltà in ricezione, complice anche un’ottima qualità del servizio avversario, il gioco bussetano guadagna terreno con un’ottima correlazione muro-difesa che permette di ricreare innumerevoli situazioni di contrattacco, mettono in crisi i giocatori avversari: con un severo 25-18 il match si riapre.
Dopo i primi scambi punto a punto, il Busseto Volley sfrutta al meglio l’onda dell’entusiasmo e, complice il sostegno del pubblico presente sugli spalti, torna a dettare le regole del gioco: in attacco Lupi e Menichetti mettono a terra palloni importanti e dalla panchina entrano Pardossi e Pellegrini per mettere più incisività dai 9 metri. Senza troppa difficoltà anche il terzo parziale è di colore giallo-blu.
I torinesi, però, non hanno nessuna intenzione di gettare la spugna e rientrano sul terreno di gioco con il coltello tra i denti; l’ottima qualità individuale del centrale Vajra mette in scacco i nostri attaccanti che, nel tentativo di trovare soluzioni alternative, peccano di lucidità e vanno “fuori giri”. Questa volta i rinforzi in battuta non funzionano, mentre nell’altra metà campo il doppio cambio Carlevaris-Salvatico al posto del duo Mosso-Fumagalli funziona alla grande e il match, sul 21-25, si decide al tie-break.
Un quinto set che inizia nel peggiore dei modi per il Busseto, subito costretto ad inseguire sul 2-5; ancora una volta, però, la reazione non si fa attendere e palla dopo palla il tabellone si ribalta sull’8-6. Le energie spese da entrambe le parti si fanno sentire e servono forze fresche: dalla panchina bussetana entra Zurlini al posto di Codeluppi e la mossa è azzeccata in pieno! L’entusiasmo del biondo cremonese innesca un volano in grado di trainare tutti i suoi compagni che mostrano, nonostante le due ore di gioco, moltissima attenzione e forza di volontà nel fase di contrattacco. Sul finale ci pensa il palleggiatore Bovio con un ottimo turno di battuta che mette pressione alla ricezione torinese, costretta ad arrendersi sul 15-13.
ACL CORTEAUTO conquista il match e mette in granaio due punti importantissimi sia per la classifica sia per il morale. Ieri sera al Pala Remondini si è vista una squadra motivata e con tanta voglia di dimostrare quello di cui è capace; certo, non sono mancate le difficoltà che, peraltro, non hanno permesso di chiudere in bellezza anche il quarto set, ma questo aspetto è insito nel DNA di questa squadra e la vera sfida, ogni sabato, sarà quella di colmare al meglio queste lacune.

Bravi ragazzi!

 

A.P.

INIZIO IN SALITA: BUSSETO TORNA DA GENOVA A MANI VUOTE

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B, comunicato numero 7, 14/10/2018

Inizio in salita: Busseto torna da Genova a mani vuote.

CUS GENOVA - ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY

3 – 0

(25-17 / 25-17 / 25-23)

Cus Genova: Colombini 7, Donati 14, Louza 8, Fiore 7, Repossi 7, Nonne 2, Ricceri, Alessandrini (L). Non entrati: Furgani, Assalino, Alloisio, Deleo.
Busseto Volley: Lupi 12, Pardossi, Menichetti 4, Bovio, Orsi, Codeluppi 8, Allesch 8, Ruozzi 5, Colombo (L). Non entrati: Manzone, Pellegrini e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi.
Arbitri: Pasin Marco e Antonio Mazzarà.

Statistiche:
Durata set: 22min,; 26min.; 30min.,
Cus Genova: ricezione 69% pos. (35%prf.); attacco 36% pos. (31pt., 7 err.); battuta 9 err., 5 ace; Muri realizzati 9.
Busseto Volley: ricezione 60% pos. (32%prf.); attacco 33% pos. (32pt., 13 err.); battuta 1 err., 9 ace; Muri realizzati 4.

20181014 120041Inizia in salita questo campionato di serie B per il Busseto Volley che non riesce ad ingranare e torna da Genova con zero punti. Un match in cui i bussetani si scontrano con i troppi errori commessi, rendendo tutto troppo semplice agli avversari. Solo nell’ultimo parziale si vede un gioco più ordinato ed il numero di errori inizia a diminuire, ma in questa fase del match i liguri cavalcano l’onda dell’entusiasmo e dell’agonismo, aggiudicandosi i primi 3 punti della stagione.
ACL Corteauto scende in campo con Bovio al palleggio e Lupi opposto, capitan Ruozzi e Menichetti al centro e Codeluppi-Allesch in zona quattro, con Colombo libero. Lo starting-six dei padroni di casa vede Nonne al palleggio e Louza opposto, i laterali Colombini e Donati e il duo Fiore-Repossi al centro rete, con Alessandrini libero. Sin dai primi scambi trapela un alone di incertezza nella metà campo del Busseto, contrapposta dall’entusiasmo e spavalderia dell’altra metà campo, sostenuta dal grande pubblico presente: un atteggiamento che rispecchia, in toto, anche la dimensione tecnica del match.
Il gioco bussetano appare subito troppo falloso in attacco e qualche ace di troppo mette subito il morale a terra; anche dai nove metri il servizio è poco aggressivo, dando spazio a tutta la qualità del palleggio avversario che mette in scacco il nostro sistema di muro. Dalla panchina entra Pardossi per Bovio, ma la situazione non cambia ed il primo set della stagione termina con un severo 25-17.
Il gioco riprende sulla falsa riga di quanto si è visto, con ancora troppa fatica dei nostri attaccanti a cercare traiettorie vincenti. Pian piano, però, si vede maggior sintonia ed organizzazione in seconda linea ed aumenta la qualità in ricezione, a cui però non corrisponde un’altrettanta agilità nel mettere a terra il cambio palla. Dalla panchina fa il suo esordio nel campionato nazionale il giovane Orsi al posto di Lupi, e torna in campo anche Pardossi, ma questa volta per mettere maggior incisività al servizio: gli sforzi sembrano vani e anche il secondo set è targato Genova.
L’ultimo parziale scuote gli animi dei giocatori bussetani che riescono ad esprimere un gioco più sicuro e, per certi versi, anche più bello per chi osserva dagli spalti: il tabellone ne è la dimostrazione. Il nostro muro riesce a mettere a segno qualche punticino in più che, oltre a frenare l’entusiasmo degli schiacciatori genovesi, permette di galvanizzare anche il morale dei nostri; purtroppo gli errori in attacco e la poca precisione la fanno ancora da padrone, frenando tutto quello che è stato migliorato negli altri reparti. Anche gli avversari calano l’intensità ed il match si gioca punto a punto, ma nelle fasi finali i genovesi sono nettamente più cinici e, supportati dai due set già conquistati, conquistano anche il terzo e si aggiudicano i primi 3 punti della stagione.


A.P.

Si apre il sipario della serie B

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B, comunicato n. 6, 11/10/2018

SI APRE IL SIPARIO DELLA SERIE B
Il Busseto Volley inizia da Genova: una trasferta per testare la nuova squadra e il nuovo campionato.

Finalmente l’attesa è terminata e sabato inizia un nuovo campionato: nuove sfide, nuove emozioni e nuovi obiettivi per questa squadra in gran parte rinnovata. In questo primo periodo di preparazione la squadra ha lavorato sodo per cercare di trovare una propria identità e oliare al meglio tutti i meccanismi, sempre arrugginiti in una squadra che vede tanti innesti.
Ebbene si, ci sono tanti volti nuovi in questo Busseto Volley che, nonostante le grandissime difficoltà di inizio estate, è riuscito a creare tutti i presupposti per un nuovo campionato nazionale di serie B, premiando il valore umano dei ragazzi e cercando di fare inserimenti mirati, compatibilmente con le limitate risorse economiche. Certo, sarà un campionato difficile e ricco di insidie, ma per centrare l’obiettivo salvezza non sono ammessi alibi e bisogna iniziare sin da subito con massima attenzione e aggressività.
Dicevamo dei tanti volti nuovi, ad iniziare dalla cabina di regia che vede protagonisti il parmigiano Michele Bovio e il toscano,ma ormai piacentino d’adozione, Piero Pardossi; sempre rimanendo in zona Firenze, e spostandoci solo pochi centimetri nel rettangolo di gioco, troviamo il centrale Federico Menichetti ed il bussetano Salvatore Manone. Sulla diagonale di zona quattro c’è un graditissimo ritorno di nome Carlo Pellegrini, che torna a vestire la maglia del Busseto dopo il biennio trascorso a Parma, mentre in seconda linea indosserà la maglia di libero Davide Colombo, che arriva dalla provincia di Pavia. A completare i “nuovi innesti” ci pensa il giovane Francesco Orsi (Frank, per tutti, ndr) che mette piede in prima squadra dopo essere cresciuto nel settore giovanile bussetano affidato alle mani sapiente di coach Marco Pizzola: un motivo di grande orgoglio per tutta la società che premia il lavoro fatto in questi anni.
A fianco di questi sette volti nuovi ci saranno coloro che hanno già difeso i colori del Busseto Volley la scorsa stagione e, molti di loro, ormai “di casa” al Pala Remondini: in zona quattro troviamo Daniel Codeluppi, Alessandro Zurlini e Piero Allesch; fa ritorno in zona due l’ormai adottato Michele Lupi, mentre al centro della rete, con la fascia da capitano e con l’inseparabile numero 17, troviamo il centralone Simone Ruozzi.
Le novità non si fanno attendere nemmeno dalla panchina dove, a fianco del timoniere Andrea Codeluppi e del suo vice Alessandro Pizzelli, ecco il grande ritorno di Mattia Ruozzi che seguirà la squadra nelle vesti di Dirigente Accompagnatore, affiancato dal mitico Cristian Torri che sarà al referto cartaceo. Al loro fianco troveremo Carola Orsi, una new entry tutta in rosa che sarà il nostro medico, e che si ritroverà nella stessa palestra che la vide protagonista nei campionati giovanili di qualche annetto fa. Super confermato anche il preparatore atletico Andrea Solari che sarà affiancato da Davide Decastri: due preziosissime risorse che permettono di curare al meglio anche l’aspetto fisico dei nostri atleti. Dietro al sipario resta di primaria importanza il ruolo del Direttore Sportivo Fabio Garbi: un punto di riferimento per tutta la “ciurma” e sempre disponibile per cercare di risolvere i problemi che, ahimè, già in questa prima fase non si sono fatti attendere.
Insomma, una Big Family che vede tanti volti nuovi affiancare quelle che ormai sono delle colonne portanti degli ultimi anni e anche il campionato 2018/19 non manca di sorprese: dopo gli anni trascorsi tra Emilia Romagna e Toscana, quest’anno ci si sposta verso nord tra Lombardia, Piemonte e Liguria.
Insomma, tutto è pronto per un nuovo cammino e da sabato si inizia a fare sul serio: gran parte delle squadre che affronteremo sono ben strutturate e per riuscire ad onorare al meglio i colori bussetani servirà molta forza di volontà, voglia di mettersi alla prova in ogni singola occasione e dare sempre il massimo, sia durante la settimana sia al sabato. L’umiltà, il lavoro e l’attaccamento alla maglia sono stati sempre aspetti in cui crediamo profondamente e quest’anno più che mai dovranno essere le tre nostre parole d’ordine.

La prima partita ci vedrà protagonisti questo sabato nel capolugo ligure contro il Cus Genova: una squadra per certi versi “nuova” ma che vede inserimenti importanti come lo schiacciatore Colombini ed il regista Michele Nonne.Il fischio d’inizio è previsto per le ore 18.00 al Pala Cus; a dirigere l’incontro ci saranno il Sig. Marco Pasin ed il suo assistente Sig. Antonio Mazzarà.

Il debutto casalingo è previsto per sabato 20 ottobre, alle ore 17.30, e chissà se anche in quell’occasione vedremo qualche altra novità.
Un grandissimo “in bocca al lupo” a tutti i nostri ragazzi, se lo meritano!!

 

A.P.

Alessandro Zurlini è ancora il numero 11 del Busseto Volley

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B, 2/09/2018, Comunicato n. 5

ALESSANDRO ZURLINI E’ ANCORA IL NUMERO 11 DEL BUSSETO!

zurloIl Busseto Volley chiude il reparto schiacciatori con la conferma del cremonese Alessandro Zurlini: l’ufficialità arriva in un giorno del tutto speciale per il nostro ragazzo che proprio poche ore fa, nella chiesa di Pieve S.Giacomo, si è unito in matrimonio con la sua amata Elisa.
Un giorno di gioia e allegria che Alessandro vivrà sicuramente con tutto se stesso, proprio come siamo stati abituati a vederlo in palestra nel corso dello scorso anno: un ragazzo semplice e con una grande passione per la pallavolo, sempre pronto ad imparare qualcosa di nuovo e disposto a dare il massimo per la squadra. Dopo aver calcato i campi dei campionati regionali in terra lombarda, lo schiacciatore cremonese è arrivato lo scorso anno a Busseto per toccare con mano il campionato nazionale e, dopo un anno trascorso assieme, la Società non ha avuto dubbi nel riconfermarlo nuovamente! Rispetto alla scorsa stagione sono sicuramente tante le novità ed i colpi di scena, talvolta anche inaspettati, ma lo staff tecnico è convinto che questa squadra necessiti di una personalità esuberante e spontanea come quella del nostro “Zurlo”, in grado di trasmettere ai suoi compagni l’amore genuino verso questo sport. Insomma, un tassello fondamentale sia in campo, sia nello spogliatoio!

Tutta la Società fa ad Alessandro ed Elisa i migliori auguri per questo giorno: è il fischio d’inizio di una nuova partita, da giocare uno a fianco dell'altra e che, con la vostra spontaneità e allegria, donerà gioia ed entusiasmo a voi e a tutti coloro che vi circondano! Auguroni ragazzi!

A.P.

Pellegrini e Manzone: due vecchie conoscenze per il Busseto Volley!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B, 29/08/2018, Comunicato n. 4

PELLEGRINI E MANZONE: DUE VECCHIE CONOSCENZE PER IL BUSSETO VOLLEY!

Lo schiacciatore parmigiano ed il centrale bussetano di nuovo alla corte di coach Codeluppi.

 

carloIl Busseto Volley è entusiasta di riabbracciare due ragazzi che, seppur con percorsi differenti, sono già stati protagonisti sul parquet del Pala Remondini nelle passate stagioni.
Il primo, originario di Calestano, ha già indossato la maglia bussetana nella stagione 2015/16,: allora era il “giovane” della squadra e ricopriva il ruolo do opposto. Oggi, a tre anni di distanza, Carlo è pronto a rimettersi in discussione con il suo adorato numero 7, ma questa volta in zona quattro e dopo aver ripreso dimestichezza in questo ruolo in serie C all’Energy Volley: società in cui è cresciuto e a cui resta particolarmente affezionato. Ecco le prime parole del nuovo schiacciatore giallo-blu: “All’Energy ho passato due belle stagioni ed è stato un po’ come “tornare a casa” dopo la breve parentesi a Busseto: ho lavorato molto bene con i compagni, con lo staff tecnico e con la Società. Allo stesso tempo sono molto contento di indossare ancora una volta la maglia del Busseto Volley ed essere allenato, come tre anni fa, da coach Codeluppi: voglio rimettermi in discussione, con due anni d’esperienza in più sulle spalle e in un ruolo in cui mi diverto di più!”.

salvatoreL’altro grande ritorno è, invece, un centrale tutto bussetano e si chiama Salvatore Manzone, classe 1994, che indossò la stessa maglia già nel campionato 2016/17. Quell’anno non fu troppo felice per il nostro “Sasà” che fu costretto a fermarsi in infermeria innumerevoli volte: oggi, dopo aver ripreso confidenza con il campo nella serie D allenata da mister Pizzola, eccolo di nuovo pronto per rimettersi in gioco nel campionato di serie B. Per la Società è un grande orgoglio avere di nuovo Salvatore in prima squadra perché negli ultimi anni ha fatto un grande percorso di crescita, sia tecnico che fisico e, dopo essere stato protagonista in tutti i campionati giovanili e regionali, è giunto il momento di indossare la tanto meritata divisa della prima squadra!

Una parentesi doverosa per Carlo che, proprio oggi, spegne 22 candeline: a lui vanno i nostri migliori auguri di buon compleanno e un grande augurio per questa nuova esperienza in casa BussetoVolley!

Bentornati ragazzi!!

A.P.

ACL CORTEAUTO BUSSETO: confermati anche gli schiacciatori Codeluppi e Allesch!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B, 17/08/2018, Comunicato n.3

ACL CORTEAUTO BUSSETO: CONFERMATI ANCHE GLI SCHIACCIATORI CODELUPPI E ALLESCH!
Prosegue con altre due conferme la rosa del Busseto Volley.

CodeluppiIl Busseto Volley prosegue la rosa con altre due conferme: in zona quattro troveremo ancora il numero dieci parmigiano Codeluppi Daniel e, con il numero quindici, il triestino Piero Allesch.
Il primo è ormai volto noto del volley giocato e firma il suo terzo anno consecutivo a Busseto cui è approdato dopo un lungo cammino percorso a fianco della Canottieri Ongina: , con i suoi 35 anni d’età è stato il giocatore bussetano più esperto del campionato appena concluso, ma voci di corridoio dicono che quest’anno dovrà cedere (sembra volentieri) il “bastone”… vedremo se sarà vero …
Certamente di campionati nazionali Daniel ne ha giocati diversi, ben 17 per la precisione, e parte di questi li ha trascorsi proprio in Piemonte in cui, nell’ormai lontano 2003/2004, vestì anche la maglia di Asti. Lo schiacciatore bussetano commenta così il girone: “E’ sicuramente diverso rispetto alle ultime due stagioni trascorse qui a Busseto, ma credo che, anche se qualche trasferta è più lunga rispetto allo scorso anno, avere di fronte nuovi avversari ci offre stimoli nuovi; sicuramente dovremo impegnarci al massimo ogni singola partita perché il Piemonte è da sempre patria di grandi pallavolisti.”

alleschL’altra conferma è Piero Allesch, classe 1995, nativo di Treviso ma ormai Emiliano d’adozione. Terminato lo scorso campionato qui a Busseto, l’estate di Piero è stata sicuramente ricca di emozioni: è iniziata con i Campionati Nazionali Universitari disputati nel Molise in cui Piero ha vestito la maglia del Cus Parma, portandosi sul gradino più alto del podio nel beach volley con il compagno Marco Rossi; Il traguardo successivo, a Luglio, è stata la corona d’alloro conquistata alla facoltà di Informatica dell’Università di Parma; assolutamente meritato, è stato, infine, lo splendido viaggio tra i grattacieli nella terra a stelle e strisce. Giovane sempre brillante e appassionato di cappelli dalle fantasie più strane, con il sorriso stampato sul volto h24, Piero si è subito ambientato nella bassa bussetana in cui è riuscito a creare legami che vanno oltre al rettangolo di gioco, primo tra tutti quello con la signorina Terry & Enrico; in questo secondo anno con la maglia del Busseto Volley è chiamato a caricarsi sulle spalle i suoi compagni ed esprimere al meglio le sue potenzialità, facendo tesoro delle esperienze degli ultimi anni trascorsi a Busseto, Viadana e Reggio Emilia.

Quelle di Daniel e Piero sono due conferme fondamentali sia per la squadra sia per la Società. In campo sono due giocatori ormai esperi della categoria che, messi uno a fianco dell’altro, garantiscono equilibrio e stabilità; la stessa armonia è trasportata nel lavoro quotidiano in palestra e nello spogliatoio in cui il secondo mette a disposizione della squadra il suo carattere esuberante e scherzoso, mentre il primo, più silenzioso, razionale ed introverso, ne fa da contrappeso.

La Società, estremamente contenta di essere riuscita a riconfermare i due schiacciatori, da loro un caloroso “BENVENUTO”!!

A.P.

ACL CORTEAUTO BUSSETO nel "Girone A"!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B,12/08/2018, comunicato n. 2

ACL CORTEAUTO BUSSETO NEL "GIRONE A"!

Trasferte tra Liguria, Piemonte e Lombardia per i bussetani; rimane El Clásico contro Audax Parma.


Sono ormai ufficiali i gironi ed i calendari dei prossimi campionati nazionali di pallavolo e due sono le principali novità che riguardano il Busseto Volley: la prima riguarda la composizione dei gironi che vede la nostra Società impegnata nel girone A, una scelta difforme rispetto alla consuetudine degli ultimi anni che vede solo due squadre emiliane (Busseto e Parma, appunto) mentre abbraccia la Liguria, il Piemonte e parte della Lombardia; la seconda novità, invece, riguarda la nuova maglia degli atleti indossata dagli atleti bussetani che non si chiameranno più Laurini Busseto ma ACL CORTE AUTO BUSSETO VOLLEY.
Guardando il calendario nel dettaglio saranno ben tre le trasferte nel capoluogo piemontese: la prima a San Mauro torinese contro il SANT’ANNA TOMCAR, la seconda a Ciriè in cui gioca la PVLCEREALTERRA CIRIE' e l’ultima nel centro città contro il VOLLEY PARELLA TORINO, la cui Società che ha una lunga e blasonata tradizione pallavolistica.
Rimanendo sempre in Piemonte, ma spostandoci verso Sud, entriamo nella provincia di Cuneo per incontrare due squadre che nella scorsa stagione hanno totalizzato gli stessi punti ricoprendo rispettivamente il settimo e l’ottavo posto in classifica: nella terra del prestigiosissimo tartufo bianco giocherà il MERCATO’ ALBA, mentre a Savigliano ha sede il GARBAUDO SAVIGLIANO.
Il Busseto Volley si dovrà poi spostare nella provincia di Alessandria, a Novi Ligure per la precisione: qui, oltre al palazzetto dalla particolare forma arrotondata, bisognerà incontrare l’AS NOVI PALLAVOLO che è una vecchia conoscenza per i bussetani che affrontarono l’allora Mangini Novi nel match inaugurale del campionato di serie B2 datato 2013-2014; da allora molte cose sono cambiate, ma i novesi sono sempre protagonisti del volley giocato e anche lo scorso anno hanno visto interrompere la corsa verso la serie A2 solo ai quarti di finale contro la Canottieri Ongina.
L’ultima trasferta in terra piemontese si giocherà a chiusura del girone d’andata in quel di Romagnano Sesia, in provincia di Novara, contro l’ ERREESSE PAVIC ROMAGNANO che è tornata a calcare i campi della serie B dopo aver vinto i play-off il maggio scorso.
Cambiando regione, sono ben quattro le squadre lombarde inserite nel girone A: le prime tre si trovano in provincia di Varese mentre l’ultima in provincia di Pavia. In ordine cronologico il Busseto, alla terza uscita stagionale, dovrà affrontare la forte PALLAVOLO SARONNO: squadra che nelle ultime stagioni ha sempre disputato splendidi campionati con la promozione in serie A2 conquistata due anni fa (poi rinunciata, ndr) e l’uscita dai play off del 27 maggio scorso contro il Delta Volley Porto Viro. Il secondo appuntamento è fissato per l’8 Dicembre appena oltre le porte di Rho milanese, a Caronno Pertusella per la precisione, contro il ROSSELLA ETS INTERN. CARONNO. L’ultima, invece, è prevista per l’inaugurazione del nuovo anno (il 5 gennaio) contro la RES PRO PATRIA BUSTO ARSIZIO che giocherà a Mozzate, in provincia di Como. La quarta trasferta lombarda è decisamente più agevole come distanza, giusto oltre il confine piacentino in cui giocherà il VOLLEY2001 GARLASCO: squadra protagonista di importanti colpi di mercato come il palleggiatore Savino Di Noia e l’opposto Maikel Cristóbal Cardona Abreu.
La trasferta più vicina è, senza ombra di dubbio, quella contro l’OPEM AUDAX PARMA che ormai è “El Clásico” del volley parmense: la squadra cittadina si è rinforzata nei mesi estivi, accaparrandosi il palleggiatore Riccardo Giumelli e l’ex bussetano Nicola Grassi.
L’apertura dei giochi è fissata per il sabato 13 ottobre in cui i nostri ragazzi saranno ospiti nel capoluogo ligure per affrontare il CUS GENOVA, anche lui una vecchia conoscenza nel già menzionato campionato di cinque anni or sono. Sino ad allora lo Staff Tecnico dovrà riuscire ad amalgamare i diversi nuovi innesti, per creare un gruppo unito e coeso in grado di affrontare al meglio questo nuovo campionato di serie B.

Di seguito potete trovare tutte le gare del campionato, mentre sul sito www.federvolley.it/calendario-risultati-serie-bm-b1f-b2f potete trovare il calendario ufficiale e dettagliato.

CALENDARIO

A.P.

Il Busseto Volley tiene duro: è ancora serie B!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B, 10/08/2018, comunicato n. 1

IL BUSSETO VOLLEY TIENE DURO: E' ANCORA SERIE B!
Un estate in “silenzio” per resettare e ripartire, nonostante le difficoltà.

Sono ormai passati diversi mesi da quando è caduto a terra l’ultimo pallone e, una volta spente le luci del Palazzetto, la Società si è messa subito al lavoro per programmare l’assetto della nuova stagione.
Dovendo dare uno sguardo al campionato scorso rimane ancora oggi un po’ di amaro in bocca per non essere riusciti a rimanere in linea con le aspettative della scorsa estate, ma si sa che è sempre il campo ad avere l’ultima parola e non resta che imparare la lezione e ripartire. Quelli appena trascorsi sono stati sicuramente mesi difficili nei quali, oltre alle questioni prettamente tecniche, si sono aggiunti gli ostacoli di ordine economico e, come se non bastasse, il desiderio di qualche atleta di fare un’esperienza fuori dalla bassa bussetana. In una situazione tutt’altro che rosea, ha prevalso comunque la passione che contraddistingue il Busseto Volley ed il profondo desiderio di proseguire questo cammino intrapreso ormai diversi anni fa, sempre con la massima responsabilità e serietà che ormai ci contraddistingue. Per qualche mese abbiamo dovuto lasciar perdere i comunicati stampa e le belle notizie, e di questo chiediamo apertamente “scusa” a tutti i tifosi che erano impazienti di conoscere il nostro destino, ma era necessario mettersi al lavoro in silenzio e a testa bassa, per ottimizzare al meglio il poco tempo a disposizione.
Dopo settimane intense ora possiamo ufficializzarlo: SI RIPARTE, CON ORGOGLIO E TANTA PASSIONE!
I due pilastri che reggeranno la nuova squadra, e che l’hanno tenuta per mano in questi anni, sono i nostri figliocci Ruozzi e Lupi: il primo, capitano nella stagione appena conclusa, è un bussetano DOC e mette cuore ed anima ogni volta che mette piede in palestra; il secondo, invece, viene dal capoluogo piacentino ed è cresciuto nelle giovanili della Copra Volley ma ormai è diventato “uno di noi” e, anno dopo anno, non manca occasione per dimostrare il suo affetto ed il suo attaccamento verso la nostra piccola realtà. Il rapporto che si è instaurato tra la Società e questi due ragazzi va al di la della questione prettamente sportiva perché stiamo parlando di due ragazzi seri e responsabili che si sono sempre messi in discussione per raggiungere l’obiettivo comune, mettendo da parte i traguardi personali a favore di quello di squadra: qualità estremamente rare e che occorre valorizzare e tenerne conto per costruire un gruppo motivato.
Il nostro Simone, che indosserà ancora il numero 17, commenta così l’inizio del nuovo anno: “Sono molto orgoglioso di indossare la divisa firmata “Busseto” per il decimo anno consecutivo e, pur essendo consapevole che l’addio di qualche compagno di squadra e di qualche sostenitore ci mette in ulteriore difficoltà, sono molto fiducioso per i nuovi arrivi ed estremamente motivato per affrontare questo girone che per noi è praticamente “nuovo”. Sarà necessario affrontarlo con impegno ed estrema disponibilità, soprattutto in vista delle lunghe trasferte che ci attendono e delle battaglie che si dovranno giocare ogni fine settimana con il coltello tra i denti”.
Michele, invece, tornerà a giocare in posto due dopo una piccola parentesi da centrale e preferisce parlare ai tifosi per dire loro che si impegnerà a fondo ogni sabato e spronerà i suoi compagni a fare altrettanto, confidando nel vedere tante persone sugli spalti per darci quella carica motivazionale che, alle volte, può essere determinante: “lo scorso anno non siamo riusciti ad esprimere sempre questa nostra determinazione, e questo non va bene! Dobbiamo provarci in ogni gara e indipendentemente dal valore tecnico dei nostri avversari perché solo così potremo affrontare al meglio un campionato che sarà sicuramente difficile, ma altrettanto motivante e carico di emozioni”.

Questo è l’inizio del nuovo anno, a breve vi aggiorneremo con gli altri tasselli del puzzle; nel frattempo godiamoci questi giorni di vacanza, il 27 si riparte!

A.P.

Laurini Busseto a corrente alternata

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.38 , serie B
07-01-2018

LAURINI BUSSETO A CORRENTE ALTERNATA
Un punto strappato in quel di Mantova


TOP TEAM MANTOVA - LAURINI BUSSETO VOLLEY
3-2
(25-15 / 25-27 / 20-25 / 15-13)
Arbitri: Zanon Marco e Fascina Corrado

In foto: Michele Lupi, centrale.
lupiUn Busseto a corrente alternata: parte male, anzi malissimo, si ritrova e prende in mano il match, ma ricade nel finale. Il risultato è un punticino conquistato contro il Top Team Mantova che si piazza terzo in classifica.
Dicevamo appunto di un inizio tutto in salita per i bussetani che si presentano in campo con la diagonale Grassi-Allesch in zona quattro, Boschi in regia con Kosmina opposto, Lupi e Marazzi al centro rete con Codeluppi libero. Gli avversari si contrappongono con il “sestetto tipo” che vede Nibbio al palleggio e Giglioli in zona due, gli schiacciatori Bigarelli-Gola ed i centrali Ferri-Lazzeroni e Artoni con Trentin libero.
I padroni di casa mettono pressione in battuta e la nostra linea di ricezione va subito sotto pressione, commettendo troppi errori diretti che mandano in tilt il nostro sistema di gioco. Niente da fare nemmeno a muro e gli attaccanti avversari non fanno troppa fatica nel mettere il pallone a terra. Con un set a senso unico i mantovani chiudono sul 25-15.
Codeluppi striglia i suoi e ricorda loro che è necessario lottare e soffrire su ogni pallone perché la posta in gioco, partita dopo partita, è sempre più alta. Le due squadre tornano in campo e finalmente si vede una buona pallavolo sia dal punto di vista tecnico che tattico. Pur inseguendo per gran parte del match, sul finale Grassi e compagni sfruttano le indecisioni avversari e riportano il match in parità. Euforia ed entusiasmo che proseguono nella terza frazione di gioco, con Laurini Busseto che si porta in vantaggio prima 3-8 e poi 8-16, complice anche una migliore qualità della ricezione e una maggior efficienza a muro. Sul finire però gli avversari provano a spingere sull’acceleratore per riprendere il match, ma i nostri sono bravi a non mollare e sul 20-25 conquistano anche il terzo set.
I padroni di casa però non mollano e, nonostante i due set appena persi, si ripresentano in campo con il coltello tra i denti. I nostri invece, forse complice le energie spese per ritornare in partita, ricadono nella voragine dei troppi errori e nella poca lucidità nei momenti decisivi. Mantova è più forte e porta il match al tie-break.
Entrambe le squadre hanno i sestetti invariati, unica eccezione Ruozzi al posto di Marazzi che ha ritrovato il campo negli ultimi scambi del set appena concluso. Si sa che il quinto set è da giocare tutto d’un fiato, con ogni punto che pesa tanto, ma ogni errore pesa ancora di più. Busseto riesce a conquistare il cambio campo, ma sul finire non riesce ammettere a terra il pallone, mentre Nibbio e compagni ritrovano fiducia e con un attacco dello schiacciatore Gola conquistando la vittoria sul 15-13.


Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 9, Grassi 20, Boschi 2, Kosmina 19, Marazzi 5, Allesch 6, Ruozzi 3, Zilocchi, Codeluppi D. (L). Non entrati: Daolio (L2), Riccò e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. MANTOVA: Bigarelli 15, Ferri Lazzeroni 8, Shelepayuk, Baraldi 2, Giglioli 19, Gola 24, Artoni 11, Nibbio 2, Trentin (L). Non entrati: Rovesta, Lorenzi, Lasagna. All. Guaresi Gianantonio e Rossi Matteo.


Durata set: 1° Set. 19min; 2°Set. 27min.; 3°Set. 26 min. ; 4° Set. 24 min.; 5° Set. 18 min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 14, ace 3; Ricezione pos.56% (31%prf.); Attacco 41%pt.. Muri 10.
Mantova. Battute sbagliate 16, ace 9; Ricezione pos. 67% (40%prf.); Attacco 47%pt; Muri 11.
MVP: Gola Edoardo, schiacciatore Top Team Mantova

Alessandro Pizzelli

Laurini Busseto non riesce nell'impresa a Campegine

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.37 , serie B
10-12-2017

LAURINI BUSSETO NON RIESCE NELL’IMPRESA A CAMPEGINE
Troppi errori per giocarsi un match contro il top della classe

BOSCHI CAMPEGINE - LAURINI BUSSETO VOLLEY
3-0
(29-27 / 25-19 / 25-20)
Arbitri: Daniele Spitaletta e Tizzanini Ivan

Campegine si conferma un top team eLaurini Busseto riesce ad essere competitiva solo il primo set. Coach Codeluppi recupera lo schiacciatore Grassi e può farlo partite dal primo minuto a fianco del compagno di reparto Allesch; nulla di diverso negli altri ruoli con Boschi e Kosmina sulla diagonale di zona due e i centrali Marazzi e Lupi con Zilocchi libero. Anche l’infermeria reggiana si inizia a svuotare e rientra il centralone Bassoli che parte a fianco del giovane Miselli, a smistare il gioco ci pensa Soli opposto a Bartoli, mentre il duo Cordani-Scaltriti in zona quattro con Lanzara libero.
Il match inizia ed è subito spettacolo: le squadre partono subito bene e già dai primi scambi si vede una bella pallavolo e un buon gioco da ambedue le parti. Busseto riesce a mettere sotto pressione la ricezione avversaria, mentre i padroni d casa hanno la meglio a muro che mettono a segno ben 5 punti. Un parziale punto a punto che,per un soffio, è targato Campegine sul 29-27.
Il secondo set, con le formazioni invariate, non riprende proprio allo stesso modo e Bussete concede qualche pallone di troppo ai padroni di casa che allungano 16-11. Ora è la battuta reggiana a mettere in difficoltà la nostra ricezione, mentre il loro muro sembra essere sempre nel posto giusto al momento giusto. Dalla panchina entrano Moroni per Marazzi in battuta e Codeluppi al posto di Grassi, ma è tutto inutile e Campegine guida 2-1.
Coach Codeluppi approfitta del cambio campo per resettare la mente dei suoi, ma l’inizio del terzo parziale non è dei migliori e dal 4-8 iniziale il punteggio vola 9-16. Entra nuovamente Moroni, ma questa volta al posto di Boschi, e Busseto prova a reagire. Il divario però è fuori portata ed i padroni di casa giocano con tranquillità e lucidità, mentre nella metà campo bussetana il rapporto è di una cosa eccezionale e due errori. Sul finire torna in campo Boschi e Codeluppi entra al posto di Marazzi, ma tutti gli sforzi sono vani ed è 3-0 per la Boschi Campegine che si conferma un’ottima squadra, completa in tutti i reparti e in grado di puntare ad un campionato da protagonista.
Decretare il migliore del match non è un’impresa facile, perché nell’altra metà campo tutti hanno fatto del loro meglio; forse l’opposto Bartoli con 14 punti e solo 4 errori è stato il dominante, ben supportato dal centrale Bassoli che si è ripresentato in campo con ben 7 muri e Scaltriti con 10 punti.
Nella nostra metà campo purtroppo i punti realizzati sono stati vanificati dai troppi errori che rendono la vita sempre troppo facile alla squadra avversaria e se, come in questo caso, ti trovi di fronte una squadra di spessore, ogni errore commesso costa caro.

Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 5, Grassi 10, Boschi 3, Kosmina 14, Marazzi 5, Codeluppi, Moroni 1, Allesch 6, Daolio (L2), Zilocchi (L). Non entrati: Riccò, Ruozzi e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. CAMPEGINE: Cordani 7, Bulgarelli, Soli 3, Bassoli 9, Bartoli 14, Montani, Scaltriti 10, Miselli 6, Lanzara (L). Non entrati: Vecchi, Civa, Ferrari R., Ferrari C. All. Levoni e Morabito.

Durata set: 1° Set. 30min; 2°Set. 25min.; 3°Set. 24 min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 8, ace 3; Ricezione pos.49% (22%prf.); Attacco 42%pt.. Muri 3.
Campegine. Battute sbagliate 10, ace 4; Ricezione pos. 53% (25%prf.); Attacco 39%pt; Muri 13.
MVP: Alessandro Bartoli, opposto Campegine.

Alessandro Pizzelli

Ottava giornata: è l'ora di Villadoro

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato Stampa n. 36, Serie B
1/12/2017

OTTAVA GIORNATA: E’ L’ORA DI VILLADORO!

20171014 224544Laurini Busseto e Nationaltr Villadoro è il match di questa ottava giornata di campionato. Entrambe le squadre a quota 11 punti, in compagnia di Mirandola, in una classifica estremamente corta che vede ben sette squadre separate in sei punti e che valorizza ancora di più la posta in gioco di questo match.
La formazione modenese ha collezionato ben quattro successi nelle sei gare disputate, riuscendo a mettere in difficoltà squadre molto attrezzate come Campegine; solo due, invece, sono state le sconfitte rimediate nella debutto contro Fucecchio e una settimana fa contro Montepaschi Mantova. Il sestetto in campo è sicuramente conosciuto a gran parte dei nostri ragazzi che hanno affrontato la formazione modenese già lo scorso anno. Un punto di forza sicuramente di altissima qualità è rappresentato dal centrale Andrea Sala che dal 2001 al 2015 è stato protagonista sui parquet della serie A1 con maglie importanti come quelle di Trento, Modena e Cuneo; oltre a vestire la maglia della nazionale, nel suo palmarès cono collezionati traguardi eccezionali come uno scudetto, due coppe Italia, un campionato mondiale per club e ben due Champions Leaugue. Insomma, un vero e proprio campione. Al suo fianco è arrivato Manuel Maggi che lo scorso anno ha giocato in quel di San Martino in Rio: anche lui un giocatore di alta qualità tecnica e grandi doti fisiche. A servire i due centralini ci pensa il regista Martinelli, mentre in zona quattro ci sono gli schiacciatori Dombrovski e Mocelli. Nelle ultime uscite la zona due è stata affidata a Federico Benincasa, protagonista lo scorso anno in quel di Sassuolo,mentre il suo collega di reparto Prato è sempre sull’attenti per dare man forte alla squadra. A chiudere lo starting-six c’è lo stesso libero Andrea Plessi, già con con maglia nero rossa lo scorso anno.
In panchina nulla di nuovo con Simone Serafini come head coach e Vecchi e Corato come assistenti.
In questa prima fase di campionato i modenesi hanno dimostrato di essere un’ottima squadra e, come si diceva, hanno dato filo da torcere anche alle candidate per i primi due posti della classifica. La grande potenza al centro rete è sicuramente un punto di forza, ma è ben supportata da buone qualità individuali in battuta e un grande affiatamento nel rettangolo di gioco.
Ruozzi e compagni sono quindi impegnati in un match insidioso, in cui è necessario partire subito forte e non lasciare margini agli avversari, perché contro queste squadre ogni incertezza si paga a caro prezzo. In questo 2017 sono ancora tre le gare da disputare e tutte contro squadre che hanno un alto valore tecnico: Villadoro è il primo scoglio, e giocarsi il match tra le mura amiche è un vantaggio che deve essere assolutamente sfruttato.

Il fischio d’inizio è previsto per domani, sabato 2 dicembre, alle ore 17.30 al Pala L.Remondini di via Mozart. A dirigere l’incontro sarà la coppia arbitrale formata dalla Sig.na Giuseppina Circolo e dal suo assistente Sig. Paolo Libardi, mentre al referto cartaceo ci sarà la Sig.na Martina Ghizzoni.
Domani più che mai ragazzi bussetani hanno bisogno del sostegno del loro pubblico, vi aspettiamo!

Alessandro Pizzelli

Toscana espugnata!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Comunicato stampa n.34 , serie B

27-11-2017

TOSCANA ESPUGNATA!
Laurini Busseto conquista tre punti contro l’Imballplast!

POLOCHEM IMBALLPLAST - LAURINI BUSSETO VOLLEY
1-3
(23-25 / 25-21 / 23-25 / 24-26)
Arbitri: Roberto Albonetti e Luca Giannini

In foto: Damir Kosmina, MVP dela match.

IMG 3094Al termine di una battaglia in terra pisana, Laurini Busseto riesce a rompere la maledizione e torna in patria con una grande vittoria.
I bussetani scendono in campo con Boschi el palleggio e Kosmina opposto, Allesch e Codeluppi in zona quattro e la coppia Lupi-Marazzial centro con Zilocchi libero di ricezione e Daolio libero di difesa; grande assente lo schiacciatore Grassi, fermo ai box per un problema fisico.
I pisani si contrappongono con la formazione tipo: Berberi al palleggio, gli schiacciatori Cerquetti e Anselmi in posto quattro e Giannuzzi in posto due, i centrali Pitto e Ridolfi con Pinzani libero.
Il direttore di gara fischia l’inizio del match ma i nostri ragazzi sono ancora nello spogliatoio e un errore dopo l’altro porta il punteggio prima sul 5-8 e poi sul 11-16. Coach Codeluppi richiama all’ordine i suoi, ribadendo loro che serve più attenzione e per non andare alla deriva bisogna cambiare registro. La reazione dal campo è immediata e palla dopo palla i nostri ragazzi riescono a recuperare e ribaltare il risultato con uno strepitoso 23-25.
Cambio campo, sestetti invariati ed il gioco riprende senza troppe difficoltà per il Busseto, ma ad un certo punto qualcosa inizia a scricchiolare ed i padroni di casa non esitano ad approfittarne. Il nostro servizio inizia ad essere troppo falloso e poco incisivo, e gli effetti si mostrano sul cambio palla avversario che diventa un vero e proprio problema per il nostro muro-difesa e, come se non bastasse, anche il nostro gioco è sempre troppo scontato e poco fruttifero. Dalla panchina entra capitan Ruozzi per Marazzi, ma tutto è inutile e sul 25-21 il match torna in parità.
Le squadre tornano a darsi battaglia e il match si gioca punto a punto. Dalla panchina pisana entrano Lami e Da Prato per Berberi e Giannuzzi e, sul finire, anche Crescini al posto di Anselmi; dalle retrovie bussetane entra Moroni al posto di Marazzi per maggiore qualità in battuta che mette a segno ben due ace. Sul finire la tensione sale ed è proprio qui che i nostri ragazzi danno il meglio conquistando anche il terzo parziale.
La quarta frazione di gioca vede sempre le formazioni invariate, con entrambe le squadre consapevoli che la posta in gioco è molto importante: anche dagli spalti la tensione non è certo smorzata e il match si trasforma in una vera battaglia. Laurini Busseto continua a mostrare un buon gioco e conduce per gran parte del parziale; i pisani invece faticano ad essere incisivi e dalla panchina entrano sia il palleggio Lami sia lo schiacciatore Crescin. Dal 18-21, qualche errore di troppo porta il match ai vantaggi, ma il Busseto non si lascia scappar l’occasione e chiude sul 24-26.
Ottima prova della squadra verdiana che è riuscita ad espugnare un palazzetto difficile, trainata da una grande prova del centrale Lupi e dell’opposto Kosmina che ha messo a terra ben 20 palloni in attacco, tre in battuta e due a muro.

Statistiche:
LAURINI BUSSETO: Lupi 10 , Boschi 2, Kosmina 24, Marazzi 7, Codeluppi 10, Moroni 2, Allesch 13, Ruozzi 1, Daolio (L2), Zilocchi (L). Non entrali: Grassi e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli e Marco Moia. IMBALLPLAST: Ridolfi 6, Anselmi 4, Berberi 5, Montini, Pitto 8, Pini, Cerquetti 18, Crescini 2, Giannuzzi 13, Da Prato 1, Falaschi, Lami, Pinzani (L). All. Cristiano Volterrani, Maicol Pascale.
Durata set: 1° Set. 27min; 2°Set. 25min.; 3°Set. 27 min.; 4°Set. 30min.
Laurini Busseto. Battute sbagliate 15, ace 6; Ricezione pos. 64% (37%prf.); Attacco 41%pt.. Muri 6.
Imballplast. Battute sbagliate 14, ace 6; Ricezione pos. 59% (35%prf.); Attacco 40%pt; Muri 3.
MVP: Kosmina Damir, opposto Laurini Busseto.

 

Alessandro Pizzelli

I nostri sostenitori

AclLogo150px  Logo ovale nuovo slogan SICIM  Corteauto Logo    akomag 

avis   parametrica LogoMinozzi     tornimec 2Fratelli Finetti 

occhiLogo AXA 1    logo alleroncole 20022014 

    Bottega della carne roncheiServizitalia 1