B2: Altro tie break per l'Akomag: questa volta solo un punto conquistato.

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 Maschile.
Altro tie break per l'Akomag:
questa volta solo un punto conquistato.
 
Akomag BussetoVolley Sassuolo
23
(26-24 / 16-25 / 20-25 / 25-15 / 15-17)
 
(Akomag Busseto: Moroni 1, Grassi 12, Armeti 5, Sarubbi, Cattani, Lupi 18, Mordonini 2, Savi 13, Ruozzi 16, Filippo (L). N.E. Pizzelli e Dioni. All. Simone Ferrari e Alex Buzzetti. Volley Sassuolo: Sgarbi, Sgarbi 1, Navone, Bisi 22, Bevilacqua 17, Liccardo 18, Pasquesi 9, Camellini 2, Miselli 12, Nicolini 5, Barbieri (L). N.e. Leva, Morrone e Vincenzi (L). All. Tassoni).
 
Nella foto: Michele Lupi.
Lupi
Un altro punticino conquistato dall’Akomag Busseto: è questo il bilancio del match di sabato scorso contro i modenesi del Volley Sassuolo.
Per la quarta giornata di campionato mister Ferrari decide di cambiare e prova Moroni dal primo minuto al posto di Sarubbi; per il resto il sestetto rimane invariato, con Armeti e Grassi su una diagonale, Lupi da zona due e Ruozzi-Savi al centro e Filippi libero. Resta ancora indisponibile il capitano Dioni, costretto alla panchina in attesa di accertamenti dopo il brutto infortunio della scorsa settimana. Tra le fila modenesi ci sono alcune vecchie conoscenze della finalissima della scorsa stagione, come l’opposto Bisi, lo schiacciatore Bevilacqua e il centrale Miselli.
Gli ospiti iniziano alla grande, giocando in modo ordinato e restando costantemente in vantaggio. I padroni di casa però non si perdono d’animo e sul punteggio di 15-21 inizia una graduale rimonta: Ferrari prova anche il doppio cambio con Sarubbi e Mordonini. Punto dopo punto l’Akomag riesce a vincere il primo parziale.
Il gioco riprende e gli ospiti resettano quanto successo fino ad ora: gli attacchi iniziano a penetrare la difesa parmigiana e il buon muro modenese rende inefficienti gran parte dei nostri attaccanti. Dopo un secondo set dominato dagli ospiti, anche nel terzo non sembra esserci storia e nemmeno i doppi cambi sembrano dare i risultati sperati: la situazione si ribalta e i sassolesi si portano sul 2-1.
Ferrari decide di fare entrare Mordonini al posto di Armeti:  finalmente si vede la reazione dopo due set giocati sottotono  e il quarto inizia con un netto 6-0. Il margine di vantaggio viene gestito per tutto il set e il Busseto riesce ad imporre il proprio gioco. L’allenatore modenese prova a cambiare le carte in tavola facendo entrare i fratelli Sgarbi e Navone, ma le cose non cambiano. Finalmente trova spazio anche il giovane bussetano Cattani che, dopo qualche timore iniziale, gioca disinvolto e determinato.
Il match si decide quinti al tie break. Dopo un inizio punto a punto, i modenesi riescono a conquistare il cambio campo sul 8-5 e, con uno strepitoso Bisi in battuta, si portano sul 14-11. Una volta conquistato il cambio palla però il piacentino Lupi dimostra di non essere da meno e senza timore inizia il suo turno di battuta, annullando i tre match point e riportando la partita in parità. I modenesi però non ci stanno a perdere e sfruttando gli attacchi di Bevilacqua, chiudono la partita sul 17-15.
L’Akomag esce dal campo soddisfatta per aver conquistato un altro punto importantissimo, ma consapevole di aver pagato i cali di attenzione nel corso del secondo e del terzo set. Nella metà campo bussetana bisogna sottolineare la bella prestazione dei centrali Ruozzi e Savi (rispettivamente autori di 16 e 13 punti)  e la perfomance di Lupi che realizza 18 punti e, partita dopo partita, sta migliorando il suo rendimento. Tra i modenesi bisogna sicuramente sottolineare i 22  punti realizzati dall’opposto Bisi, che dai sui 202cm di altezza riesce ad essere determinante sia in attacco che in battuta.
Il prossimo appuntamento è il big match di sabato a Genova, per affrontare il "Cus Genova": una sfida importantissima in chiave salvezza.
 
A.P.