SIMONE RUOZZI è l’altro centrale dell’Akomag!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 maschile.
 
SIMONE RUOZZI è l’altro centrale dell’Akomag!
Altra riconferma: il “bad boy” dal cuore tenero.
 
Ruozzi esultaIl centralone bussetano, ormai un’istituzione per la prima squadra, vestirà ancora la maglia dell’Akomag!
Simone Ruozzi (detto “Muzzino”), anno 1987 e neo-laureto in architettura, è il nostro “bad-boy” dal cuore tenero. Grintoso in campo, sempre pronto per incitare i suoi compagni di squadra e determinato a raggiungere gli obiettivi in ogni allenamento.
Un atleta che vive l’agonismo in tutte le sue sfaccettature tanto in partita quanto in allenamento, e a volte si lascia trasportare dalle emozioni mostrando quel lato un po’ “ombroso” che lo porta ad “odiare il mondo intero”.
Conoscendo a fondo Simone però, ormai un grande amico da anni, si scopre un ragazzo che ha sicuramente una personalità molto forte, ma in fondo un cuore tenero che lo porta ad essere sempre disponibile verso i suoi compagni e altrettanto pronto a mettersi in discussione con umiltà e voglia di imparare.
Gli impegni lavorativi lo porteranno ad allenarsi ad intermittenza nelle prime settimane, ma tra un turno e l’altro ha trovato il tempo per rispondere alle nostre domande.
 
La rosa di quest’anno vede tanti nomi nuovi: qual’e la tua impressione a riguardo?
"I nuovi arrivi sono tanti: alcuni non li conosco affatto ed altri solo da avversari, quindi non posso dire molto. Quello che spero è che siano tutti atleti con tanta voglia di fare, di mettersi in gioco e con voglia di inserirsi nel progetto bussetano. Per necessità di rosa, negli ultimi anni ci sono sempre stati nuovi arrivi e questi sono sempre motivo e stimolo per fare bene. Sicuramente sono molto felice di ritrovare un grande compagno di squadra come Benecchi e al tempo stesso salutare due compagni “storici” come Luchino e Max. ”
Quali sono le tua aspettative per la stagione che sta per iniziare?
“Da questa stagione mi aspetto che Busseto si confermi una squadra da categoria e, personalmente, credo abbiamo tutte le carte in regola per dimostrarlo soprattutto grazie ad un allenatore che saprà sicuramente tirare fuori il meglio da ogni singolo giocatore. A livello personale, anche se non mi piace molto parlarne, mi aspetto di fare un’ultima crescita tecnica e mentale.”
Come sono stati questi due anni nella categoria nazionale e quali sono i tuoi obiettivi personali per il nuovo campionato?
“Il primo obiettivo, per me fondamentale, è quello di fare gruppo! E’ sempre e solo quello che fa la differenza. Poi viene tutto il resto, ma senza il gruppo credo non si vada da nessuna parte…
In passato, nella stagione 2007/08, avevo già disputato la categoria nazionale ed è stata molto differente rispetto agli ultimi due anni qui a Busseto: ci sono altri giocatori ed è un altro livello rispetto ad allora. Sono state due stagioni che mi hanno messo molto alla prova e mi hanno fatto crescere molto,ma al tempo stesso sono stati anni in cui mi sono divertito molto: per la nostra categoria se non ti diverti puoi starte a casa sul divano. Quando sono in palestra riesco a spegnere il cervello e lasciare tutto il resto fuori, ed è una sensazione stupenda!.
Che altro dire? Forza Busseto e forza Akomag!.”
 
BUONA FORTUNA MUZZINO!
 
A.P.