marchio qualit 18 web

L'Akomag torna ad assaporare il gusto della vittoria!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

 

Serie B2 maschile.
 
L’AKOMAG TORNA AD ASSAPORARE IL GUSTO DELLA VITTORIA
Di ritorno da Carate Brianza con due punti in tasca.
 
Carate Brianza – Akomag Busseto
2 – 3
(25-23 / 22-25 / 28-26 / 16-25 / 8-15)
 
(Carate: Pietroni, Bonomi 12, Guastalli, Spinelli 17, Geromin 2, Zo 8, Santambrogio 7, Sangalli 7 Giussani 2, Bellani (L). N.e. Riva, Radicula, Barsoti. All. Sirtori e Muneratti. Akomag Busseto: Lupi 16, Bertuzzi 16, Sarubbi 1, Moroni 3, Savi 4, Ruozzi 9, Ollari 16, Grassi 25, Benecchi (L). N.E. Durante, Pellegrini. All. Codeluppi e Pizzelli.
 
Arbitri: Olivieri - Margaria
 
Durata set: 1°Set 29min. 2°Set. 32min. 3°Set. 38 min. 4°Set. 23 min. 5°Set. 14 min.
 
Akomag: Ricezione: 65% Pos. (41#); Attacco: 71 punti e 15 errori; Battuta: 5 punti e 7 errori; Muro 14 punti.
Carate: Ricezione: 55% Pos. (31#); Attacco: 43 punti e 10 errori; Battuta: 2 punti e 7 errori; Muro 10 punti.
 
Nicola Grassi, MVP del match.
Grassi BattutaL’Akomag si fa strada tra la fitta nebbia: destinazione Carate Brianza per affrontare i caratesi fermi a quota quattro punti in classifica e reduci dalla loro prima vittoria in campionato contro Offanengo. –nebbia non solo in strada, ma anche nella testa dei nostri ragazzi che, nonostante il “bel” punto conquistato contro la forte Mantova, non sorridono da ormai troppo tempo. Con una classifica decisamente corta, ogni pallone è fondamentale e non è casuale che, già dal riscaldamento, si percepisca un'atmosfera carica di agonismo e tensione.
Busseto inizia con Moroni in cabina di regia e Lupi opposto, Bertuzzi e Savi al centro con Benecchi libero e, finalmente, si rivede Grassi in campo al fianco del capitano Ollari.
Dai primi scambi si deduce che sarà una partita dura e combattuta: il match si gioca punto a punto e anche se Busseto, a tratti, dimostra di avere qualcosa in più, è incapace di concretizzare e tentenna tropo; sul finire i padroni di casa approfittano e chiudono 25-23.
Carate approfitta dell’entusiasmo e parte in quinta nel set successivo, mentre nella nostra metà campo si vede ancora troppa poca cattiveria e determinazione: al primo time out tecnico è ancora 8-4 in favore di Carate. Il divario continua ad aumentare e coach Codeluppi richiama i suoi per spronarli a cambiare marcia: si torna sul terreno di gioco e, dopo una lunga assenza, torna al palleggio Sarubbi al posto di Moroni. La reazione arriva: i padroni di casa sembrano spaesati e Ollari e compagni chiudono sul 22-25.
Il terzo parziale riprende con Sarubbi in campo. L’euforia e l’incisività vista sul finire del secondo set però scompaiono improvvisamente e l’Akomag non riesce a concretizzare il contrattacco; in compenso gli errori e l disorganizzazione regnano sovrani. Carate Brianza ne approfitta dominando il punteggio, portandosi prima sul 12-16 e poi allunga 14-21. La sfortuna non abbandona i nostri ragazzi che devono fare i conti con un altro infortunio: questa volta è il centrale Savi ad abbandonare il campo di gioco. Al suoposto entra Ruozzi che risponde subito “presente” con la grinta che lo contraddistingue. Busseto però non molla e tenta il recupero: la partita si accende e l’agonismo sale, ma sul finire l’Akomag spreca l’occasione per chiudere e i padroni di casa non ci pensano su due volte a portarsi sul 2-1.
Prima l’infortunio e poi alcuni episodi dubbi, danno ad Ollari e compagni la grinta giusta per il finale del match: con Ruozzi e Moroni in campo il Busseto cambia letteralmente passo e prende in mano le redini della partita. Dal 11-16 si vola al 12-21 per chiudere definitivamente sul 16-25. Finalmente si rivede un’Akomag incisiva ed ordinata.
Al tie-break la musica non cambia e i nostri ragazzi, reduci dall’esperienza della settimana scorsa con Mantova, dimostrano di aver imparato la lezione: a parte una decisione arbitrale dubbia che costa un cartellino rosso, i nostri ragazzi mettono il piede sull’acceleratore e si portano sull’ 1-5. Gli attacchi di Grassi continuano a perforare la difesa avversaria (a fine match si confermerà MVP, con 25 punti punti realizzati) e il nostro muro-difesa, finalmente, sembra fare il suo dovere. Dopo due ore e un quarto di gioco Busseto chiude 8-15 e torna alla vittoria, conquistando due punti in classifica che si dimostrano essenziali per uscire dal “girone dell’inferno”.
A parte la soddisfazione per la vittoria, resta l’amaro in bocca per non aver fatto i tre punti ed aver disputato un match con troppa discontinuità e troppi errori. Però si sa, con una vittoria in tasca è sicuramente più facile mettersi al lavoro: ecco quindi che da domani si pensa a correggere le cose che non hanno funzionato e preparare la trasferta pre-natalizia contro Seriate di sabato prossimo.
 
A.P.

 

I nostri sostenitori

AclLogo150px  Logo ovale nuovo slogan SICIM  Corteauto Logo    akomag 

avis   parametrica LogoMinozzi     tornimec 2Fratelli Finetti 

occhiLogo AXA 1    logo alleroncole 20022014 

    Bottega della carne roncheiServizitalia 1  Logo MEZZADRI 1