marchio qualit 18 web

Una prestazione sottotono regala solo un punto all'Akomag

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

 

Serie B2 maschile.
UNA PRESTAZIONE SOTTOTONO REGALA SOLO UN PUNTO ALL'AKOMAG
Viadana supera l’Akomag 3-2.
Viadana Volley – Akomag Busseto
3 – 2
(25-15 / 16-25 / 23-25 / 25-17 / 15-12)
(Akomag Busseto: Lupi 12, Bertuzzi 8, Sarubbi 3, Durante 3, Moroni 1, Ruozzi 2, Ollari 10, Grassi 17, Benecchi (L). N.E. Savi, Pizzelli, Pellegrini-. All. Codeluppi e Pizzelli.
Viadana: Chiesa 10, Perrella 9, Bettini 1, Schiavo 10, Fellini 10, Vecchi 4, Allesh 11, Cro 3, Vecchi, Carnevali (L). N.e. Bellomara. All. Bovio)
 
Arbitri: Cervellati Giulio e D’Amico Domenico.
Durata set: 1°Set 21min. 2°Set. 23min. 3°Set. 29 min. 4°Set. 26 min. 5°Set. 18 min.
Akomag: Ricezione: 59% Pos. (27#); Attacco: 43 punti e 18 errori; Battuta:5 punti e 10 errori; Muro 7 punti.
Viadana: Ricezione: 53% Pos. (27#); Attacco: 47 punti e 14 errori; Battuta: 5 punti e 23 errori; Muro 6 punti.
 

Immagine articoloLa trasferta di sabato scorso contro Viadana ha visto contrapporsi alcuni volti noti: proprio l’allenatore bussetano Codeluppi lo scorso anno sedeva sulla panchina mantovana, ed il palleggiatore Sarubbi era in cabina di regia. Per il resto , anche se non si possa parlare di vero e proprio derby, il sapore non si discostava di molto: tra i giocatori nel corso degli anni sono nate delle conoscenze più o meno strette che contribuiscono sicuramente a rendere “particolare” il match della decima giornata di campionato.
Il primo set l’Akomag inizia con Sarubbi al palleggio e Lupi opposto, al centro il tandem Ruozzi-Bertuzzi, la diagonale di posto quattro con Ollari e Grassi e Benecchi libero.
I padroni di casa scendono in campo con Crò al palleggio e Fellini opposto, gli schiacciatori Allesh e Vecchi.M., al centro Perrella - Schiavo con Carnevali libero.
La tensione del match si sposta dagli spogliatoi al campo di gioco, e il Busseto non riesce a giocare sciolto e con tranquillità. Viadana invece non si fa problemi e inizia a martellare sin dai primi punti: dal 16-10 si passa al 21-13. Sul finire entra Moroni al posto di Sarubbi, ma la sorte non cambia e i nostri ragazzi si devono arrendere su un umiliante 25-15.
Cambio campo e arriva la reazione bussetana: palla dopo palla si vede più precisione nei fondamentali, maggior attenzione in difesa e più incisività in attacco. Adesso la situazione è ribaltata e Viadana sembra non essere in grado di riprendere il proprio gioco. Entrano Chiesa e Vecchi al posto di Crò e Fellini, ma l’ Akomag non si fa distrarre e vince 16-25. Match in parità e si riparte punto a capo.
Tra le fila mantovane coach Bovio cambia le carte in tavola: Chiesa entra dall’inizio in posto due, crò resta in cabina di regia e Fellini scala in zona quattro al posto di Vecchi. Nulla di nuovo, invece, tra le fila verdiane che, sulla scia dell’entusiasmo, continua ad imporre il proprio gioco portandosi su un rassicurante 11-16. Qui accade l’impensabile: punto dopo punto, le sicurezze nella metà campo bussetana iniziano a cedere e Viadana, ancora aggrappata al punteggio, ne approfitta e recupera. Il set si decide sul finale quando una decisione arbitrale costringe Schiavo ad abbandonare il campo di gioco e, essendo già stato sostituito nel corso del set, non può essere sostituito una seconda volta: dal 23-24 il Busseto si aggiudica il set “a tavolino” portandosi nuovamente in vantaggio.
Se Viadana sfrutta l'episodio controverso come chiave di svolta emotiva, Ollari e compagni non riescono a gestire il vantaggio e continuano a commettere troppi errori che permettono ai padroni di casa di non faticare troppo e portarsi su un rassicurante 16-9. Dalla panchina verdiana entrano prima Moroni al posto di Sarubbi e poi Durante al posto di Grassi, ma la nave non riesce a recuperare la rotta e il punteggio vola sul 21-12. Rientra in campo Sarubbi e l’Akomag prova a rialzarsi, ma il punteggio è irrecuperabile e Viadana chiude 25-17.
Il match si decide al tie-break: Viadana continua la scia positiva e mette alle corde il Busseto passando dal 5-1 al 10-6. Lo schiacciatore Durante ritorna in campo, ma questa volta al posto di capitan Ollari. Nella metà campo bussetana si intravede qualche segnale di determinazione nell’aggiudicarsi il match, ma forse non ci si ricorda che il quinto set termina ai 15 ed ormai è troppo tardi. Viadana gestisce il vantaggio e sul 15-12 mette la parola “fine” alla partita e conquista due punti in classifica.

Al termine di una gara sicuramente non brillante per entrambe le squadre, tra le mura dello spogliatoio bussetano rimane il dispiacere per non aver dato continuità al proprio gioco, permettendo più volte ai padroni di casa di ritornare in partita e aggiudicarsi il match. Ora la testa è all'ultima sfida del girone d'andata contro Merate, che si giocherà tra le mura amiche sabato 23 gennaio alle ore 18.00.

 
A.P.

 

I nostri sostenitori

AclLogo150px  Logo ovale nuovo slogan SICIM  Corteauto Logo    akomag 

avis   parametrica LogoMinozzi     tornimec 2Fratelli Finetti 

    logo alleroncole 20022014  Bottega della carne      Logo MEZZADRI 1