marchio qualit 18 web

Prima uscita da due punti!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

 

Serie B2 maschile

PRIMA USCITA DA 2 PUNTI!
 
LIB. CASSA RUR. CANTU’ – AKOMAG BUSSETO
2-3
(25-17 / 27-29 / 25-23 / 14-25 / 13-15)

(Cantù: Molteni 16, Leoni 13, Daolio 28, Ravasi 2, Maino 3, Laneri 14, Reggioli 7, Arnaboldi, Fiorelli (L). N.e. Caspani, Gasparini, Goi. All. Bernasconi e Rossi.
Busseto: Lupi 1, Grassi 18, Dioni 15, Pizzelli 10, Moroni, Savi 13, Ollari 15, Decastri 1, Godi (L). N.e. Cattani e Adorni. All. Ferrari)
 
Statistiche:
Durata set: 1° 26min.; 2° 36min.; 3° 33min.; 4° 26min.; 5° 18min.
Cantù. Battuta: 3 punti, 11 errori; Ricezione: 74%pos. (60%prf.); Attacco: 69 punti, 20 errori; Muri vincenti 9.
Busseto. Battuta: 6 punti, 9 errori; Ricezione: 73%pos. (56%prf.); Attacco: 56 punti, 9 errori; Muri vincenti 11.
 
Luca Savi, centrale.
SaviPrima uscita stagionale terminata con il sorriso per l’Akomag! Con Ruozzi squalificato e Cattani e Adorni fermi ancora ai box per qualche dolore fisico, coach Ferrari schiera Moroni al palleggio e capitan Dioni opposto Ollari e Grassi sulla diagonale opposta e Savi-Pizzelli al centro con Godi libero.
L’inizio non è per niente rosa e fiori: la tensione della prima gara si fa sentire e nella nostra metà campo si commettono troppi errori. I padroni di casa invece partono subito a mille e dettano le regole del gioco chiudendo sul 25-17.
Il gioco riprende ed il Busseto inizia a cambiare marcia: più ordine nella correlazione muro-difesa e maggiore incisività in attacco permettono di stare avanti per tutto il parziale. Cantù però non molla e lotta sino all’ultimo punto. Sul finire del set entrano Lupi e Decastri (debutto per lui nella categoria nazionale) al posto di Moroni-Dioni: il giovane bussetano sale in battuta e senza pensarci su troppo fa il suo dovere senza commettere sbavature. Busseto chiude 27-29.
Le due squadre si giocano il match punto a punto ed ogni palla è fondamentale per portarsi in vantaggio; i padroni di casa però sembrano più determinati che mai e dal 16-15 balzano sul 21-18. I nostri ragazzi ci provano ma sono costretti a cedere sul 25-23.
Dal quarto set inizia una nuova partita: l’Akomag vuole a tutti costi dei punti in tasca, mentre i padroni di casa hanno un calo sia in ricezione che in attacco. I nostri ragazzi senza pensarci su troppo comandano il gioco e dal 2-8 si portano prima sul 9-16 e poi sul 10-21. Il tecnico bussetano da metà set in poi decide di utilizzare ancora il doppio cambio che, sul 14-25, porta la resa dei conti al tie-break.
Il Busseto parte con il piede sull’acceleratore ed è subito avanti 2-5. Come previsto però Cantù non ci sta e reagisce, recuperando punto dopo punto. Dioni e compagni non si accontentano di tornare nella bassa solo con un punto e rimangono concentrati sino alla fine. Con un primo tempo quasi perfetto del centrale “bello e buono” Savi, il match si chiude con una vittoria ottenuta dopo due ore e venti di gioco.
Un immenso grazie a tutti i tifosi che, nonostante la distanza, ci hanno seguito e sostenuto per questa prima trasferta!!
Che dire? Un inizio sicuramente entusiasmante e ricco di emozioni! Una volta preso atto dei due punti conquistati però bisogna rimettersi subito al lavoro, migliorare i meccanismi che ancora non funzionano e pensare subito al debutto casalingo di sabato contro Montichiari: una buona squadra che si è imposta con un importante 3-1 contro Costa Volpino.
Questa sera i ragazzi si troveranno al Palazzetto per l’ultima seduta settimanale di allenamento.

Il prossimo appuntamento sarà direttamente sabato alle ore 18.00 per l’inizio della seconda battaglia dell’anno!!
Abbiamo bisogno di voi, vi aspettiamo!
 
A.P.

 

3,2,1.. SI PARTE!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 Maschile.

3 , 2 , 1..
..SI PARTE!
akomag

Tra poche ore inizierà la nuova avventura per la squadra maggiore del Busseto Volley.


È previsto per questa sera, ore 20.00, il ritrovo per il primo allenamento stagionale dell’Akomag Busseto.
Era inizio maggio quando, con qualche lacrima, ci eravamo salutati al termine di una stagione difficile: la prima esperienza della serie B2, i numerosi infortuni nei momenti chiave e la superiorità degli avversari portarono alla retrocessione della squadra bussetana.
Oggi, a soli tre mesi di distanza, ci troviamo di fronte ad una pagina completamente bianca e pronta per essere scritta.
Il punto di inizio è proprio la possibilità di giocare ancora sui parquet della categoria nazionale (acquistando i diritti da Campegine). Il secondo tassello è la riconferma dell’allenatore Simone Ferrari che, con un anno di esperienza alle spalle e facendo tesoro dei passi falsi commessi la scorsa stagione, è pronto per dare una marcia in più alla sua squadra. Il tecnico, al suo quarto anno consecutivo all’interno della società gialloblu, potrà ancora contare sul prezioso aiuto dei suoi collaboratori: Mattia Ruozzi, Simoni Gianluca, Alex Buzzetti e Marco Pizzola.
La Società è lieta di dare il benvenuto ai nuovi arrivi Andrea Brianti (alzatore), Tomas Godi (libero), Federico Adorni e Lorenzo Ollari (schiacciatori) che con esperienza e professionalità affiancheranno i riconfermati Michele Moroni (alzatore), Massimo Dioni e Michele Lupi (opposti), Luca Cattani e Nicola Grassi (schiacciatori), Alessandro Pizzelli,Luca Savi e Simone Ruozzi (centrali).
Un caloroso ringraziamento anche al Direttore Sportivo Fabio Garbi per il suo prezioso contributo: in questi mesi estivi ha lavorato “dietro le quinte” con entusiasmo e professionalità, portando sempre un clima di positività all’interno della Società.
Il CSI AVIS BUSSETO ci tiene a ringraziare e salutare anche gli atleti che la scorsa stagione hanno indossato la nostra maglia e che, per diversi motivi, in questi giorni inizieranno la loro avventura altrove: GRAZIE a Francesco Armeti, Andrea Sarubbi, Nicola Mordonini e Massimo Filippi e in bocca al lupo per la vostra nuova avventura!

Non partecipando alla Coppa Italia, l’Akomag ha a disposizione sette settimane per dare vita ad una vera e propria squadra, intervallando sedute di allenamento in palestra a sedute sulla sabbia e sulla pista di atletica.
Insomma, ormai tutto è pronto per iniziare! Da oggi non c’è più posto per le chiacchere e non resta che mettersi al lavoro con impegno e passione!!

IN BOCCA AL LUPO RAGAZZI
FORZA AKOMAG!

 


A.P.

Pesante sconfitta dell'Akomag

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

B2 maschile.
 
Pesante sconfitta dell'Akomag
 
AKOMAG BUSSETO - INTERNATIONAL TR VILLADORO MO
2 - 3
(21-25 / 25-17 / 25-15 / 20-25 / 6-15)
 
(Akomag: Pizzelli A.(3),Grassi N.(21), Armeti F.(6.), Simoni G.(n.e), Cattani L.(n.e), Dioni M.(14), Lupi M.n.e., Mordonini N.(2), Moroni M.(1), Savi L.(6), Ruozzi S.(10), Filippi M.(L) All. Ferrari S.
Villadoro: Amidei A., Armaroli M., Castrogiovanni A.(10), DalPozzo L.(1), Goldoni D.(5), Luppi M.(16), Malavolta M., Nicolini M.(1), Trebbi A.(10), Ugolini E.(19), Zacchia F.(10), Berganti R.(L), All. Vicini Roberto.)
 
Arbitri : Censi Marco (Mercato Saraceno) e Antonioli Marco (Forli)
 
Durata set 27’, 32’, 27, 22’, 15’. Battuta: Akomag 2 punti 8 errori, Villadoro 3 punti 11 errori. Muri: Akomag 11, Villadoro 8. Attacco: Akomag 31%, Villadoro 40%. Ricezione: Akomag positiva 82% perfetta 54%, Villadoro positiva 73% perfetta 48%.
 
Scontro in chiave salvezza per l’Akomag: gli avversari sono i modenesi di Villadoro che in classifica si trovano appena dietro i verdiani.
I bussetani devono fare i conti ancora una volta con l’infermeria e con Sarubbi out, mister Ferrari decide di schierare Moroni al palleggio e Dioni opposto, Grassi – Mordonini sull’altra diagonale e al centro la coppia Ruozzi-Savi, con Filippi libero. Di contro gli ospiti vedono in cabina di regia Dal Pozzo con opposto Trebbi, schiacciatori Ugolini e Goldoni, al centro Castrogiovanni e Zacchia, libero Berganti.
L’Akomag parte contratta, forse a causa della tensione dovuta alla posta in palio, e commette sin da subito alcuni errori, permettendo agli ospiti di prendere il largo sino al 5-11. Dioni e compagni cercano di rimettere ordine e recuperare: si riesce ad arrivare 19-21, ma i modenesi volano sul finale e si aggiudicano il primo set.
Nella ripresa la partita si gioca inizialmente punto a punto, ma il Busseto non ci sta e vuole recuperare lo svantaggio: entra Armeti al posto di Mordonini e Pizzelli al posto di Savi. Gli ospiti iniziano ad essere più fallosi e in un baleno i nostri ragazzi sono avanti 16-10. I sei punti di vantaggio vengono gestiti al meglio ed il match si riporta in parità.
Nel terzo parziale resta in campo Armeti e ritorna nel sestetto il centrale Savi. I verdiani continuano il ritmo del set precedente e dal 16-14, prima allungano 21-14 e poi chiudono 25-15.
La quarta frazione di gioco si lotta punto a punto, ma gli ospiti riescono a fare un break e conquistare il secondo time-out tecnico in vantaggio 13-16. Ferrari rafforza la ricezione inserendo Mordonini al posto di Grassi, ma i modenesi vogliono conquistare punti e rimangono avanti fino al 20-25.
La partita si decide al tie-break ed entrambe le squadre vogliono conquistare quel punto in più che potrebbe essere fondamentale in chiave salvezza. Il Busseto non riesce ad essere incisivo in attacco e, palla dopo palla, commette sempre più errori. Villadoro cambia campo in vantaggio 5-8, Busseto non ci crede più, ed il match si chiude con un umiliante 15-6.
Nervosismo in campo che si trasmette in errori in fase di gioco e poca incisività in attacco. Infatti al cambio campo del quinto set, si vede un Villadoro avanti 8-5 ed alla fine chiuderà con un 15-6 che rispecchia quanto si sia mollato a livello caratteriale.
Un risultato severo che compromette la corsa salvezza: l’Akomag Busseto è a quota quattordici punti e, per ora, la salvezza è a venti punti.
Il rammarico per la vittoria sfumata c’è: si è vista una squadra che commette troppi errori, poco offensiva in attacco e troppo altalenante nel rendimento.
I risultati dai campi però dimostrano che ogni partita è buona per conquistare punti, bisogna però crederci fino in fondo e, ogni sabato, scendere in campo dando il 100% e non adattandosi a gioco degli avversari.

Sabato prossimo i nostri ragazzi saranno impegnati in un’altra sfida caldissima per la salvezza: bisogna andare sul parquet di Sassuolo per conquistare una vittoria che manca da troppo tempo.
 
A.P.

Akomag: il bilancio di metà stagione!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 maschile.
 
Akomag: il bilancio di metà stagione!
… Continua la lotta salvezza …
b2
Arrivati a questo punto del campionato è giunto il momento di dare uno sguardo alla classifica e fare le consuete considerazioni del “giro di boa”.
Classifica Akomag
La classifica è piuttosto severa: l’Akomag è al dodicesimo posto, in piena zona rossa, a quota tredici punti e la salvezza è a sedici. Nel girone di andata la squadra bussetana ha conquistato quattro vittorie su tredici partite, conquistando solo 19 set.
Se la matematica non è un’opinione è palese che se si vuole mantenere la categoria, nel girone di ritorno bisogna cambiare passo e scendere in campo ogni sabato per fare dei punti!

Vediamo cosa ne pensa a riguardo il tecnico Simone Ferrari, che proprio lo scorso anno ha portato i bussetani alla promozione.Ferrari
 
Visto che è terminato il girone d'andata e abbiamo già visto tutte le squadre, c'è molta differenza rispetto al livello dello scorso anno?
Si! A parte l'ultima in classifica le altre squadre sono tutte potenzialmente forti e non c’è un abisso tra le prime e le ultime; puoi benissimo battere le prime e perdere contro le ultime in classifica, tutto questo in un contesto di livello sopra alla media. Rispetto ad altri gironi il nostro è molto competitivo e con tante squadre attrezzate per fare bene.
 
La salvezza è un obiettivo alla portata della squadra o è pura utopia?
Raggiungibile! Abbiamo il potenziale per poterci salvare, bisogna solo crederci un po' di più. Molto spesso i mezzi tecnici ci sono, ma manca l’attenzione per sfruttarli al meglio... e visto che quello che uno pensa, il corpo lo realizza, è essenziale pensare in ogni momento! Uno dei grossi passi che possiamo fare è proprio migliorare a livello mentale.
 
Cos'è che non ha funzionato bene in questa prima fase e quali sono gli obiettivi da raggiungere per fare meglio nel girone di ritorno?
Non hanno funzionato le prestazioni individuali: prestazioni che messe all'interno della squadra non hanno creato la giusta continuità di gioco. In più si tratta di un sestetto "rivoluzionato" rispetto alla scorsa stagione e questo non ha permesso la giusta amalgama che serviva nei momenti importanti.
Gli obiettivi da raggiungere sono da ricercare negli allenamenti: allenarsi bene è fondamentale per strappare punti ad ogni partita, allenarsi male, o trascurare alcune cose, vuol dire aumentare la casualità delle prestazioni. E noi questa casualità non possiamo permettercela!
 

Insomma, stando alle parole del miste l’obiettivo salvezza è alla portata, ma bisogna giocare ogni partita con l’agonismo e la determinazione giusta.
La battaglia ricomincia proprio domani nella trasferta di Novi Ligure: i padroni di casa sono un’ottima squadra che attualmente è a ridosso della zona play-off. Senza guardare la classifica bisogna scendere in campo per conquistare punti. Dall’infermeria ci sono finalmente buone notizie per lo schiacciatore Grassi che in questa settimana ha ripreso ad allenarsi con la squadra.
In bocca al lupo a tutta la squadra per la sfida di domani e per la seconda parte del camionato…
 
Squadra
 
Forza Akomag!!
 
A.P.

Dalla vittoria di Genova al match contro “United Service”

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 maschile.
 
Dalla vittoria di Genova al match contro “United Service”
 
Cus GenovaAkomag Busseto
03
(17–25 / 19-25 / 14-25)
 
(Cus Genova: Bottaro 8, Barabino 9, Ghia 6, Corrado 4, Viale 2, Di Maio 3, Oddi, Barberis, Compagno, Dinu, Alessandrini (L). N.e. Borboni. Akomag Busseto: Armeti 7, Sarubbi 1, Cattani 2, Lupi 17, Mordonini 10, Moroni 1, Savi 14, Ruozzi 9, Filippi (L). N.e. Dioni, grassi e Pizzelli. All. Simone Ferrari e Alex Buzzetti.)
 
L’Akomag torna da Genova con tre punti, dimostrando di riuscire a restare in partita e di mantenere le redini della partita dall’inizio alla fine.
Un match iniziato con il solito sestetto delle ultime partite, unica eccezione lo schiacciatore Mordonini al posto di Grassi che non si è allenato al meglio per un attacco influenzale.
Il "top player", come ormai è conosciuto nell'ambiente pallavolistico bussetano, non solo contribuisce a migliorare le percentuali in ricezione ma, come dimostrano i dieci punti realizzati, migliora anche la sua efficacia in attacco. In tutte e tre le frazioni di gioco, dopo una fase iniziale giocata punto a punto i ragazzi di Ferrari cambiano passo e approfittano degli errori avversari, allungando quindi le distanze e gestendo al meglio i punti di vantaggio fino alla fine. Nell’ultimo parziale il tecnico verdiano schiera Sarubbi in cabina di regia e, sul finire, concede spazio a Cattani che si  fa trovare pronto e dimostra ancora una volta di aver fatto grandi progressi in questi primi mesi di lavoro. 
 
Con la ripresa degli allenaenti Grassi è tornato a pieno regime e, complice anche l’entusiasmo per i tre punti conquistati, tutta la squadra si è allenata duramente con un  unico obiettivo: la grande sfida di domani contro lo United Service che ormai è un appuntamento fisso degli ultimi anni.
La formazione reggiana, dopo aver vinto la regoular season in serie C lo scorso anno, ha ulteriormente rinforzato il proprio organico ed il Busseto se vorrà dargli del filo da torcere, dovrà giocare al cento per cento, spingere al massimo su ogni pallone e rimanere concentrato fino alla fine.
Vi apettiamo domani alle ore 18 nel Palazzetto di via Mozart per tifare tutti assieme FORZA AKOMAG!
 
A.P.

Akomag pronta ai blocchi di partenza!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 maschile.

AKOMAG PRONTA AI BLOCCHI DI PARTENZA!
akomag
Ormai ci siamo, tra poco più di 24 ore si sentirà il fischio d’inizio che aprirà le danze del campionato nazionale di serie B2.
L’Akomag Busseto scenderà in campo domani sera a Cantù, ore 21.00, per affrontare la “Lib. Cassa Rurale Cantù”. I padroni di casa si sono qualificati per i quarti di finale di Coppa Italia e in queste gare hanno dimostrato di avere un buon muro ed essere molto efficienti nel contrattacco, soprattutto grazie agli attacchi dell’opposto Daolio (giocatore che la scorsa stagione ha indossato la maglia del Itely Milano nel campionato di A2).
La squadra bussetana invece non ha partecipato alla Coppa Italia ed in queste 8 settimane ha intervallato lavoro fisico, tecnico e diverse amichevoli per provare gli equilibri in campo.
Ora però il tempo a disposizione è terminato e non c’è più spazio per le prove: da domani si inizia a fare sul serio!
Leggendo gli organici delle squadre che partecipano al girone B ci si può immediatamente rendere conto che ci sono dei sestetti di ottimo livello e proprio per questo sarà indispensabile scendere in campo ogni sabato con determinazione e concentrazione, già dalla gara inaugurale di domani.
In bocca al lupo Akomag!
 
 
 
 

A.P.

Tre punti che fanno sperare...

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2
 
Tre punti che fanno sperare...
 
Akomag Busseto - Matrix Campegine
3 - 0
(29-27 / 25-23 / 28-26)
 
(Akomag: Grassi N.(15), Armeti F.(6.), Simoni G., Dioni M.(n.e.), Lupi M.(21), Mordonini N., Moroni M.(1), Savi L.(8), Ruozzi S.(8), Filippi M.(L) N.e. Pizzelli e Cattani. All. Ferrari S.
Campegine: Bottioni M.(2), Cantagalli S.(14), Ferrari C.(14), Gialdi S.(8), Gozzi L., Iori E.(3), Ollari L.(11), Rozzi F.(3), Saccani S.(n.e.), Scaltriti R.(2) Indelicato G.(L1), Morgese D.(L2) All. Levoni Stefano e Morini Daniele.)
 
Arbitri : Grassi Davide e Falavigna Alessandro (Carpi)
 
Durata set 32’, 37’, 35’; Battuta Akomag 2 punti 10 errori, Campegine 3 punti 10 errori; Muri Akomag 8, Campegine 13; Attacco Akomag 37%, Campegine 32%; Ricezione Akomag positiva 82% perfetta 54%, Campegine positiva 74% perfetta 36%.
 
Bella partita in quello di Busseto, dove l’Akomag cerca di dare il tutto per portare a casa il bottino in palio. Dalle fila di casa, mister Ferrari schiera in regia Moroni con opposto Lupi, centrali Ruozzi e Savi, schiacciatori Armeti e Grassi con libero Filippi. Dall’altra parte della rete coach Levoni mescola le carte in tavola rispetto alle ultime partite e schiera in regia Bottioni con opposto Cantagalli, schiacciatori Rozzi con il parmigiano Ollari ed al centro Ferrari con Gialdi, libero il giovane Morgese (classe 1996).
L’incontro vede il massimo equilibrio in tutti i set con casi particolari in cui ci sono dei mini break che portano avanti prima una squadra e poi l’altra. A fine set Busseto si porta a condurre 24-21 prima di farsi recuperare 24 pari e ricompare lo spettro dei momenti in cui non si riesce a mettere palla in campo avversario, prima di chiudere ai vantaggi.
Secondo set idem e si gioca punto a punto fino al 24-22 prima di chiudere avanti due set a zero. Il terzo set vede i bussetani partire subito al massimo e si portano avanti 7-2 mettendo pressione con un buon muro e difese attente, che obbligano gli avversari a commettere più errori. Campegine cambia alcune pedine e sostituisce Cantagalli con Iori, Rozzi con Scaltriti e recuperano lo svantaggio fino al 14-14 per poi approfittare del nervosismo dei padroni di casa e condurre 23-19. Con il servizio di Grassi si riesce ad agganciare gli avversari e si gioca pensando a chiudere in positivo ogni azione partendo dalla difesa e si arriva 26 pari prima di chiudere set ed incontro.
Punti importanti per smuovere la classifica ed avvicinarsi alla zona salvezza, non si è ancora in zone tranquille e d'ora in poi ogni partita è fondamentale per la salvezza!

M.P.

Akomag: si rimane fermi a quota 13...

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

B2 maschile
Akomag: si rimane fermi a quota 13..
 
AKOMAG BUSSETO - WTS VOLLEY MASSA
0 - 3
(26-28 / 22-25 / 21-25)
 
(AKOMAG: Pizzelli A.(10),Grassi N.(10), Armeti F.(n.e.), Sarubbi A.(3), Cattani L.(n.e), Dioni M.(4), Lupi M.(7), Mordonini N.(2), Moroni M., Savi L.(7), Ruozzi S.(5), Filippi M.(L) All. Ferrari S.
MASSA: Muzio (3) , Bergantino , Silva (13) , Bernieri (6), Aliboni (11), Vignali (L), Guidi , Di Noia (2), Amore (8), Viani, Guadagni, Lusci(11) , Facchini(2). All. Gazzotti.)
 
Arbitri : Bosio Stefano e Gianaroli Christian (MO)
 
Durata set: 33 min., 29min., 31min. Servizio: Akomag 3 punti e 8 errori, Massa 2 punti 10 errori. Muro: Akomag 8, Massa 15. Attacco: Akomag 32% , Massa 41%. Ricezione Akomag positiva 77% e perfetta 50%, Massa positiva 71% e perfetta 48%.
 
Scontro casalingo contro la squadra di Massa, seconda della classe.
Sin dalle prime battute si vede che i ragazzi di mister Ferrari sono entrati in campo con voglia di cambiare marcia di fronte al pubblico amico, accorso numeroso a sostenere i suoi ragazzi. Il set vede subito i padroni di casa andare avanti 6-2 con la formazione titolare che si presenta con Sarubbi in regia ed opposto capitan Dioni, schiacciatori Grassi e Mordonini, centrali Ruozzi e Pizzelli, libero Filippi. Dall’altra parte della rete ancora a riposo cauzionale il forte Muzio, ed in campo i nuovi innesti Di Noia e Amore. Il Busseto gioca ordinato e mette pressione agli attacchi avversari con una buona correlazione muro-difesa che porta li porta in vantaggio fino al 17-12. Massa però non ci sta, aumenta il ritmo in attacco e si porta sotto sul 24-23; l’Akmag ha un’occasione ma non riesce a chiudere, i toscani ne approfittano e conquistano il set sul 26-28.
Stesse formazioni nel secondo e stesso copione, più equilibrato del primo perché giocato punto a punto ma, a fine del set, l’ingresso dell’opposto Muzio metterà a tacere il pubblico amico. In casa Akomag mister Ferrari prova a dare fiato al buon Pizzelli, in carenza di ossigeno, e fa entrare Savi, mentre il febbricitante Lupi entra per capitan Dioni.
Inizio set caratterizzato dall' infortunio alla caviglia di Sarubbi, con la seguente entrata in campo del giovane Moroni che parte molto bene, ma si va spegnere verso fine set con alcuni palleggi fallosi fischiati dalla coppia arbitrale.
Dall’altra parte del campo, invece, resta fuori dal set precedente lo schiacciatore parmigiano Silva per un problema ad un ginocchio. Nonostante tutto gli ospiti non mollano le redini dell’incontro e, approfittando di qualche errore di troppo in casa Akomag, ne approfittano e chiudono definitivamente la partita.
Nulla da dire se non che nei prime due set, con maggiore cattiveria sotto rete, molto probabilmente si poteva puntare ad un esito differente. Il volley però ci insegna che con i "se" e con i "ma" non si va da nessuna parte..
Non c'è tempo per rimpiangere sugli errori fatti e bisogna dimostrare in campo i progressi ottenuti fino ad oggi, già da sabato prossimo con i modenesi del Villadoro che pressano i bussetani per tentare il sorpasso in classifica.
 
M.P.

L'Akomag non riesce a fare lo sgambetto a La Spezia...

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 Maschile
 
L'Akomag non riesce a fare lo sgambetto a La Spezia..
 
Zephir La SpeziaAkomag Busseto
30
(25-14 / 25-19 / 30-28)

(ZEPHIR LA SPEZIA: Colombini 14; Tagliatti 17; Poli; Boggio; Nannini; Ragosa 5; Giannarelli 4; Scattizzi 3; Paoletti; Botti (l); De Rosa; Pozzatello (L).
AKOMAG BUSSETO: Pizzelli; Grassi 6; Armeti 4; Sarubbi 2; Cattani; Dioni; Lupi 15; Filippi (L); Mordonini; Moroni; Savi 8; Ruozzi 8.)
 
Non inizia nel migliore dei modi l’anno nuovo per l’Akomag Busseto che con un netto 3-0 rientra dalla trasferta di Aulla con zero punti e, complice la vittoria a sorpresa di Vignola contro Massa, rientra nella zona rossa della classifica.
Nel sestetto iniziale di mister Ferrari, dopo una lunga sosta dovuta ad un nfortunio, ritorna in campo il capitano Dioni. Per il resto non cambia nulla: Sarubbi al palleggio, centrali la coppia Ruozzi – Savi e schiacciatori Armeti e Grassi, con Filippi libero.
La partita inizia subito in salita: il Busseto sembra essere ancora in vacanza e gioca in modo distratto ed impreciso. Il cambio Dioni-Lupi non risolve i problemi, i padroni di casa ne approfittano e senza fare troppa fatica chiudono il primo parziale in venti minuti.
L'inizio del secondo set è la fotocopia del primo: i troppi errori in casa Akomag costano ancora caro ed il nostro muro-difesa non riesce ad arginare gli attacchi avversari. Al contrario del primo set però, i bussetani accennano una reazione e riescono a recuperare punti importanti che purtroppo non bastano a riprendere il set, che si chiude meritatamente 25-19 per i padroni di casa.
Nel terzo parziale l’Akomag sembra svegliarsi: dopo un iniziale black out, la squadra bussetana ricomincia a giocare in modo ordinato, con pochi errori e tenendo testa agli avversari.  La partita sembra finita quando il punteggio vede gli avversari in vantaggio 24-22, ma i ragazzi di Ferrari non mollano: recuperano e si portano in vantaggio 27-26. La superiorità tecnica di La Spezia però fa la differenza e, nonostante l'assenza dello schiacciaote Poli, il match si chiude sul 30-28!
Un ringraziamento particolare meritano i nostri tifosi che ci hanno seguito fino ad Aulla, pur sapendo che dall'altra parte della rete c'era la capolista! Grazie ragazzi!!
 
Da domani bisogna rimettersi subito al lavoro e riprendere il ritmo e la determinazione delle ultime partite prima di Natale: il prossimo avversario è Correggio, e bisogna dare tutti quanti il cento per cento se si vuole scendere in campo per cercare di conquistare punti!
 
A.P.

B2: Altro tie break per l'Akomag: questa volta solo un punto conquistato.

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 Maschile.
Altro tie break per l'Akomag:
questa volta solo un punto conquistato.
 
Akomag BussetoVolley Sassuolo
23
(26-24 / 16-25 / 20-25 / 25-15 / 15-17)
 
(Akomag Busseto: Moroni 1, Grassi 12, Armeti 5, Sarubbi, Cattani, Lupi 18, Mordonini 2, Savi 13, Ruozzi 16, Filippo (L). N.E. Pizzelli e Dioni. All. Simone Ferrari e Alex Buzzetti. Volley Sassuolo: Sgarbi, Sgarbi 1, Navone, Bisi 22, Bevilacqua 17, Liccardo 18, Pasquesi 9, Camellini 2, Miselli 12, Nicolini 5, Barbieri (L). N.e. Leva, Morrone e Vincenzi (L). All. Tassoni).
 
Nella foto: Michele Lupi.
Lupi
Un altro punticino conquistato dall’Akomag Busseto: è questo il bilancio del match di sabato scorso contro i modenesi del Volley Sassuolo.
Per la quarta giornata di campionato mister Ferrari decide di cambiare e prova Moroni dal primo minuto al posto di Sarubbi; per il resto il sestetto rimane invariato, con Armeti e Grassi su una diagonale, Lupi da zona due e Ruozzi-Savi al centro e Filippi libero. Resta ancora indisponibile il capitano Dioni, costretto alla panchina in attesa di accertamenti dopo il brutto infortunio della scorsa settimana. Tra le fila modenesi ci sono alcune vecchie conoscenze della finalissima della scorsa stagione, come l’opposto Bisi, lo schiacciatore Bevilacqua e il centrale Miselli.
Gli ospiti iniziano alla grande, giocando in modo ordinato e restando costantemente in vantaggio. I padroni di casa però non si perdono d’animo e sul punteggio di 15-21 inizia una graduale rimonta: Ferrari prova anche il doppio cambio con Sarubbi e Mordonini. Punto dopo punto l’Akomag riesce a vincere il primo parziale.
Il gioco riprende e gli ospiti resettano quanto successo fino ad ora: gli attacchi iniziano a penetrare la difesa parmigiana e il buon muro modenese rende inefficienti gran parte dei nostri attaccanti. Dopo un secondo set dominato dagli ospiti, anche nel terzo non sembra esserci storia e nemmeno i doppi cambi sembrano dare i risultati sperati: la situazione si ribalta e i sassolesi si portano sul 2-1.
Ferrari decide di fare entrare Mordonini al posto di Armeti:  finalmente si vede la reazione dopo due set giocati sottotono  e il quarto inizia con un netto 6-0. Il margine di vantaggio viene gestito per tutto il set e il Busseto riesce ad imporre il proprio gioco. L’allenatore modenese prova a cambiare le carte in tavola facendo entrare i fratelli Sgarbi e Navone, ma le cose non cambiano. Finalmente trova spazio anche il giovane bussetano Cattani che, dopo qualche timore iniziale, gioca disinvolto e determinato.
Il match si decide quinti al tie break. Dopo un inizio punto a punto, i modenesi riescono a conquistare il cambio campo sul 8-5 e, con uno strepitoso Bisi in battuta, si portano sul 14-11. Una volta conquistato il cambio palla però il piacentino Lupi dimostra di non essere da meno e senza timore inizia il suo turno di battuta, annullando i tre match point e riportando la partita in parità. I modenesi però non ci stanno a perdere e sfruttando gli attacchi di Bevilacqua, chiudono la partita sul 17-15.
L’Akomag esce dal campo soddisfatta per aver conquistato un altro punto importantissimo, ma consapevole di aver pagato i cali di attenzione nel corso del secondo e del terzo set. Nella metà campo bussetana bisogna sottolineare la bella prestazione dei centrali Ruozzi e Savi (rispettivamente autori di 16 e 13 punti)  e la perfomance di Lupi che realizza 18 punti e, partita dopo partita, sta migliorando il suo rendimento. Tra i modenesi bisogna sicuramente sottolineare i 22  punti realizzati dall’opposto Bisi, che dai sui 202cm di altezza riesce ad essere determinante sia in attacco che in battuta.
Il prossimo appuntamento è il big match di sabato a Genova, per affrontare il "Cus Genova": una sfida importantissima in chiave salvezza.
 
A.P.

Stop forzato per il super Brio

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

 

STOP FORZATO PER IL SUPER BRIO
Le porte dell’infermeria si aprono ancora prima dell’inizio della regular season.
 
BriantiNon inizia sicuramente nel migliore dei modi la stagione dell’Akomag Busseto che, a due settimane dall’inizio del campionato, è già alle prese con gli infortuni: martedì sera è arrivata la brutta notizia dello stop per il palleggiatore Andrea Brianti.
Il regista parmigiano, reduce da un infortunio alla spalla rimediato nel periodo estivo, era già da un mese alle prese con le cure riabilitative per cercare di tornare sul campo di gioco il prima possibile; gli ultimi accertamenti diagnostici però non hanno lasciato in vita alcuna speranza, rilevando un distacco parziale del tendine, rimediabile solo con un intervento chirurgico.deca
La brutta notizia ha affondato un duro colpo sia al giocatore che alla squadra bussetana. La società CSI AVIS BUSSETO è vicina ad Andrea e gli augura un enorme “in bocca al lupo”,ringraziandolo per l’impegno e la volontà dimostrata in questo duro mese in cui si è sperato e pensato positivo fino all’ultimo giorno.
 
Prendendo atto della mancanza di una pedina fondamentale come il “Brio”, la Società è subito corsa ai ripari ingaggiando il giovane Davide Decastri(classe 1993) per dare il suo supporto a mister Ferrari. Il ragazzo bussetano, protagonista della scorsa stagione all’interno della serie D del Busseto Volley, ha risposto subito PRESENTE e già da questa sera parteciperà alla sua prima seduta di allenamento con la nuova squadra.
 
 
 
Forza ragazzi, anche se la partenza è in salita, lavorando con serietà ed impegno riusciremo a superare anche questo ostacolo.
 
 

A.P.

 

Altra sconfitta..e la salvezza si allontana!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

B2 Maschile.
 
Altra sconfitta..e la salvezza si allontata!
 
Volley Sassuolo – Akomag Busseto
3 – 0
(25-19 / 25-21 / 25-15)
 
(Sassuolo: Sgarbi, Leva 1, Bisi 15, Morrone 1, Bevilacqua 6, Liccardo 7, Camellini 4, Miselli 10, Nicolini 6, Barbieri (L). N.e. Sgarbi, Navone, Pasquesi, Vincenzi (L2).
Busseto: Grassi 5, Armeti 1, Dioni 5, Lupi 12, Simoni, Mordonini, Moroni 1, Savi 4, Ruozzi 5. N.e. Cattani e Pizzelli. All. Ferrari.)
 
Dati: Durata set: 24’, 27’, 21’. Muri: Sassuolo 10, Busseto 3. Battuta: Sassuolo 10 errori e 5 punti, Busseto 13 errori e 2 punti. Ricezione: Sassuolo 84 % pos. e 52 prf., Busseto 66% pos. e 42% prf.
 
Sassuolo vs Akomag: una sfida che vale oro in chiave salvezza. La vittoria dei padroni di casa permetterebbe di allungare il distacco dalla zona rossa della classifica, mentre i tre punti dei bussetani sono essenziali per poter invertire la rotta e cercare di risalire in classifica. L’Akomag Busseto scende in campo con Moroni al palleggio, Dioni e Grassi schiacciatori, Lupi opposto, Savi-Ruozzi al centro con Filippi libero.
I padroni di casa schierano Nicolini in regia e Bisi opposto, Miselli e Camellini al centro, il tandem Liccardo e Bevilacqua sulla diagonale di zona quattro e Barbieri libero. Un Sassuolo determinato sin dai primi punti, deciso a comandare il match e dettare le proprie regole; di contro si vede il sestetto verdiano che fa fatica a tenere il passo, con una ricezione instabile e un muro-difesa inadeguato agli attacchi avversari.
Al secondo time-out tecnico i modenesi sono avanti 16-13 e non mollano sino alla fine; Armeti entra per Dioni e prova a dare il suo contributo, ma il set si chiude 25-19.
Il secondo parziale inizia sulla falsa riga del primo, ma i nostri attaccanti non riescono a penetrare il muro avversario (ben 7 muri punto solo nella seconda frazione di gioco). Ferrari decide di cambiare le carte in tavola e fa entrare gli schiacciatori Armeti e Mordonini. Dal 21-14 il Busseto riesce a recuperare qualche punto, ma il divario è netto e anche questo set si chiude 25-21.
Il gioco riprende e Ferrari decide di dare fiducia al sestetto iniziale. Sin dai primi punti si vede un Busseto che ha già gettato la spugna: disorganizzazione in campo, errori si errori in attacco ed una battuta tanto poco efficace quanto troppo fallosa. Il tecnico bussetano decide di far entrare Simoni (in sostituzione dell’infortunato Sarubbi e al suo esordio in B2) al posto di un opaco Moroni: le cose però non riescono a migliorare più di tanto ed il match si chiude sul 25-15.
Purtroppo si è vista una squadra che non è scesa in campo pronta per giocarsi il tutto per tutto e con un atteggiamento totalmente inadeguato per lottare per conquistare la salvezza. A causa di questi zero punti l’Akomag scivola al penultimo posto e rimane ferma a quota 14 punti mentre la salvezza, per ora, è fissata dal Campegine che ha ben 7 punti di vantaggio.
Un divario sicuramente severo, che deve far riflettere i nostri ragazzi sul come affrontare le prossime partite, già dalla sfida casalinga di sabato contro il fanalino di coda Cus Genova.
 
Forza Akomag, non mollare!!
akomag
 
A.P.

Il girone di ritorno inizia con il piede sbagliato!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

B2 maschile.
 
Il girone di ritorno inizia con il piede sbagliato!
 
Mangini Novi - Akomag Busseto
3 - 0
(25-21 / 26-24 / 25-21)
 
(Akomag Busseto: Grassi 14, Armeti, Sarubbi 2, Dioni, Lupi 9, Mordonini 6, Moroni, savi 9, Ruozzi 11, Filippi (L). N.e. Pizzelli e Cattani. All. Ferrari e Buzzetti.
Novi Ligure: Semina 9, Repetto 2, Donati 9, Bettucchi 6, Pecorari 11, Scarrone 15, Nonne 4, Quagliozzi (L). N.e. Pato, Mangini, Repossi, Gobbi (L2).All. Agosto e Repetto.)
 
sarubNonostante una prova più che sufficiente contro un'ottima squadra, l'Akomag torna da Novi Ligure con zero punti!
Un sestetto iniziale ricco di novità: Ferrari recupera dall'infortunio lo schiacciatore Grassi che finalmente ritorna sul campo di gioco, mentre Mordonini sostituisce l’infortunato Armeti. La regia è sempre affidata a Sarubbi con Lupi opposto, mentre al centro scendono in campo Savi - Ruozzi con Filippi libero. Il match inizia punto a punto, ma i bussetani sembrano essere determinati più che mai ed allungano la distanza sul 6-10. Novi però non ci sta e cambia marcia con un secco parziale di 7-0, portandosi porta in vantaggio 13-10. L'Akomag reagisce immediatamente e recupera, ritornando avanti 16-17. Sul finire però i nostri ragazzi commettono qualche errore di troppo e i padroni di casa ne approfittano per chiudere sul 25-21.
Il secondo parziale parte nel migliore dei modi per l’Akomag: il primo time out tecnico vede un netto 0-8 ed il vantaggio viene ben gestito fino al 10-16. Il tecnico Ferrari prova la carta del doppio cambio e fa entrare la coppia Moroni-Dioni al posto di Sarubbi-Lupi. I padroni di casa però non mollano e recuperano 20-24. Sul finire due errori arbitrali penalizzano il Busseto (un salvataggio di Pippi non visto ed un attacco di Lupi fischiato out) che si innervosisce e non riesce a mantenere alta la concentrazione: sul 24-24 non concretizza e Novi chiude anche il secondo parziale 26-24.
L'inizio del terzo set è segnato dal nervosismo accumulato sul finire del precedente e Novi parte già avanti 1-0 per un cartellino rosso. I verdiani non riescono ad imporsi come nei set precedenti e sono costretti sempre ad inseguire. Ferrari fa entrare Armeti al posto di Grassi per rinforzare la ricezione, ma dall'altra parte della rete Novi Ligure è molto brava a gestire al meglio i 2-3 punti di vantaggio sino alla fine, chiudendo il match sul 25-21 finale.
Un’Akomag che a sprazzi ha dimostrato essere in grado di dire la sua ma, in partita come in allenamento, manca ancora di continuità e lucidità. Sicuramente è una pesante botta morale per i giovani bussetani che non sono rusciti ad approfittare dell'assenza dell'opposto Diolaiuti, tornando nella bassa ancora una volta a mani vuote.
 
A.P.

B2: Chi l'ha visto?

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 maschile.
 
Chi l’ha visto?
 
Akomag Busseto – United Service
0 – 3
(17 – 25 / 16 – 25 / 19 – 25)
 
(Akomag: Pizzelli 2, Grassi 4, Armeti 4, Sarubbi, Cattani 1, Lupi 12, Mordonini 5, Moroni, Savi 5, Ruozzi 6, Filippi 1 (L). N.e. Dioni. All. Ferrari Simone e Buzzetti Alex.
United Service: Santini 1, Perrella 4, Bernardelli, Di Bernardo 11, Bigliardi 2, Milani 3, Canulli 10, Grilli 8, De Marco 12, Costi, Guarnieri 1 (L). N.e. Dalboni e De Santi. All. Costi James e Frignani Marco.)
 
“Chi l’ha visto?” Sembra proprio questo il titolo più adatto per descrivere l’ultima prestazione casalinga dell’Akomag Busseto. Una partita in cui tra le fila bussetane non si è visto praticamente nulla; dall'altra parte gli ospiti non hanno fatto sconti a nessuno e si sono imposti con un dirompente 3 – 0 in poco più di un’ora di partita. Ma andiamo con ordine…
Nel sestetto di partenza l’Akomag schiera Sarubbi al palleggio con Lupi opposto, Grassi ed Armeti sulla diagonale opposta e Ruozzi e Pizzelli al centro, con Filippi libero. Fin da subito trapelano le prime difficoltà in ricezione e gli ospiti si portano subito in vantaggio 2-8. Una volta ottenuto il cambio palla però le cose non cambia e in un baleno il risultato si porta sul 8-16. Con otto punti di differenza il Busseto non riesce a recuperare ed inizia la corsa per cercare di ripaprire la partita. Nel secondo parziale Ferrari cambia gioco e da spazio a Moroni e, poco dopo, fa entrare anche Savi al posto di Pizzelli. Il risultato purtroppo non cambia: la squadra è sempre più disordinata, non si vede correlazione tra muro e difesa e le consegne tattiche iniziano a non essere rispettate. Entra anche Mordonini al posto di Grassi e, sul finire, si prova anche la carta del doppio cambio con Cattani e Sarubbi al posto di Moroni-Lupi. Gli avversari però continuano a martellare e dal 8-16 si portano sul 16-25, aggiudicandosi anche il secondo set. Nell’ultima frazione di gioco Ferrari prova dare spazio sin dall’inizio a Mordonini al posto di Grassi, a Moroni in regia, e alla coppia di centrali Savi-Ruozzi. Le cose però non vanno per il verso giusto e la partita continua ad essere a senso unico: i reggiani senza troppa fatica vincono anche l’ultimo parziale e si aggiudicano i tre punti.
Dopo questa brutta prestazione i ragazzi di Ferrari si sono ritrovati lunedì in palestra ed hanno fatto il punto della situazione: consapevoli di aver giocato nettamente al di sotto delle proprie possibilità, si è cercato di capire i motivi di così tanta disattenzione durante il gioco e ci si è rimessi subito al lavoro per rimediare.
Il prossimo obiettivo si chiama Campegine e se si vuole andare in terra reggiana alla ricerca di punti, bisogna lasciarsi alle spalle la partita con Campagnola e lavorare duramente, a testa bassa, per migliorare sia individualmente, sia come collettivo.
 
A.P.

B2: Busseto conquista i suoi primi due punti!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B2 maschile.
Busseto conquista i suoi primi due punti!
 
Villadoro vs Akomag Busseto
23
(24-26 / 25-20 / 19-25 / 25-21 /16-18)
 
(Villadoro: Nicolini, Mazzetto, Trebbi, Armaroli, Luppi, Ugolini, Goldoni, Amidei, Malavolta, Papotti, Zacchia, Bergianti (L). All. Vaccini e Bazzistini.
Akomag Busseto: Pizzelli 3, Grassi 15, Armeti 18, Sarubbi 5, Lupi 17, Savi 12, Ruozzi 10, Mordonini 1, Dioni 2, Filippi (L). N.e. Moroni e Cattani. All. Ferrari e Buzzetti.)
 
Nella foto: Francesco Armeti,
top scorer con 18 punti.
Armeti
Finalmente l’Akomag torna dalla trasferta modenese con i primi due punti della stagione!
Come nelle due partite precedenti, anche questo sabato Ferrari decide di dare fiducia al regista Sarubbi, ma al suo fianco schiera capitan Dioni; l’altra diagonale è affidata alla coppia Armeti-Grassi, mentre al centro iniziano Pizzelli e Savi, con Filippi libero, per tenere a riposo Ruozzi che ha saltato gli ultimi allenamenti per dolori alla schiena.
Come se non bastasse, dopo qualche munito dal fischio d’inizio, Dioni è costretto ad abbandonare il campo per un infortunio al ginocchio: al suo posto entra Lupi. Il gioco prosegue punto a punto e per la prima volta si vede una squadra ordinata e determinata a raggiungere la vittoria e il Busseto chiude sul 26-24.
I festeggiamenti durano poco perché appena cambiato campo scendono in campo sei giocatori che non sembrano essere gli stessi del set precedente: disordine e frenesia di chiudere ogni palla regano sovrane e, di conseguenza, il numero degli errori sale in modo vertiginoso (le sette battute sbagliate ne sono la dimostrazione). Gli avversari sfruttano al meglio l’occasione e riaprono la partita vincendo 25-20.
Il tecnico verdiano decide di far entrare Ruozzi al posto di Pizzelli e riprende i suoi, ricordando che se si vogliono guadagnare punti bisogna voltare pagina e ognuno deve dare quel qualcosa in più che permette di fare la differenza: i giocatori sembrano recepire al meglio il messaggio e ritornano in campo giocando al cento per cento su ogni palla e, approfittando degli errori avversari, vincono il terzo parziale.
Nella quarta frazione di gioco i padroni di casa provano a reagire e ci riescono perfettamente raccimolando cinque punti di vantaggio che permettono di giocare in modo tranquillo e senza pressione. Nella nostra metà campo invece le cose si complicano ulteriormente perché, oltre a non riuscire a concretizzare, ritornano i problemi fisici e Grassi lascia il campo al posto a Mordonini per un dolore alla caviglia. L’infortunio questa volta sembra meno grave e sul finire del set il giovane schiacciatore riprende a giocare, ma i modenesi chiudono sul 25-21.
La partita si decide al tie-break: gli errori sembrano non mancare sia da una parte che dall’altra del campo, a discapito del gioco che sembra inferiore rispetto alla categoria. Il Busseto però vuole a tutti i costi portarsi a casa i due punti e finalmente, dopo oltre due ore di gioco, ci riesce.
Questa vittoria fa ritornare il sorriso sul volto dei giocatori e dell' allenatore, anche se i festeggiamenti durano molto poco perché bisogna già pensare alla super sfida casalinga di sabato contro il Sassuolo.
Il capitano ha saltato le prime sedute di allenamento per sottoporsi ai primi accertamenti medici ed in questi giorni sapremo meglio di cosa si tratta, mentre Grassi pian piano sta tornando a pieno regime, anche se accusa ancora dolore nel fare certi movimenti. 
 
 
Bravi ragazzi!!
 
A.P.

I nostri sostenitori

AclLogo150px  Logo ovale nuovo slogan SICIM  Corteauto Logo    akomag 

avis   parametrica LogoMinozzi     tornimec 2Fratelli Finetti 

occhiLogo AXA 1    logo alleroncole 20022014 

    Bottega della carne roncheiServizitalia 1  Logo MEZZADRI 1