Under 18. K.O in meno di un'ora.

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News Settore Giovanile

Under 18 femminile.

K.O in meno di un’ora!
 
Busseto Volley – U.S. Montebello ASD
0 – 3
(13-25 / 21-25 / 10-25)
 
(Busseto: Pelasgi, Preka, Simonetti.G., Spinelli, Cerio, Armenzoni, Vassena, Marchionni, Tasselli (L). All. Alessandro Pizzelli.
Montebello: Bacchi, Bacchini, Bardani, Bernini, Federici, Magniani, Pellacini, Ronchini, Incerti (L2), Rovaldi (L1). All. Stefano Minari).
 
Arbitro: Moroni Michele.
 
“K.O. in meno di un’ora”: è questo il bilancio conclusivo della partita di ieri dell’Under 18 femminile.
Per la prima partita della seconda fase il tecnico Pizzelli deve fare a meno di Cremona, ancora ferma a causa di una brutta distorsione alla caviglia, e delle atlete under 16 che sono impegnate nella trasferta a Parma; ecco quindi che la formazione è quasi obbligata con Spinelli al palleggio e Simonetti opposto, Vassena e Marchionni al centro, Armenzoni e Preka in posto quattro e Tasselli libero.
Le padrone di casa scendono in campo con la testa altrove ed ecco che, oltre alle carenze tecniche, si aggiungono anche le difficoltà nel fare le cose più semplici. Nell’ultimo parziale Pizzelli prova ad utilizzare la carta Pelasgi al posto di Armenzoni e Cerio al posto di Vassena: i due cambi però non riescono a risollevare il Busseto che continua a faticare e pian piano perde anche la voglia di giocare.
Risultato?? Errore dopo errore le avversarie vincono con il minor sforzo possibile.
A fine partita l'allenatore bussetano commenta così la brutta prestazione: "Le numerose assenze sicuramente ci hanno penalizzato, ma non sono certo un alibi. Bisogna entrare in palestra pensando a quello che stiamo facendo e mantenere alta la concentrazione dalla prima palla all'ultima, sia in partita che in allenamento; le vittorie si ottengono sul campo, impegnandosi ed allenandosi sempre al massimo. Per ora non vedo niente di tutto ciò e, di conseguenza, anche i risultati faticano ad arrivare." 
Le partite riprenderanno a gennaio: atlete ed allenatore hanno un mese a disposizione per riorganizzare le idee, rimboccarsi le maniche ed allenarsi duramente.
 
A.P.