Under 18: il Busseto saluta i play off!

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News Settore Giovanile

Under 18
Under 18: il Busseto saluta i play off!
 
Andata, 25 marzo 2014
Busseto Volley – Coop Turchese
0 – 3
(16-25 / 12-25 19-25)
Durata set: 22 min, 20 min, 23 min.
(Busseto: Cerio, Marchionni, Testa, Simonetti.C., Spinelli, Ghizzoni, Preka, Armenzoni. All. Pizzelli Coop: Bussi, Baldini, Griffith, Stringhini, Di Bello, Buseghin, Avanzi, Schivazappa, Galati, Rossiano (L). All. Venturini)
 
Ritorno, 27 marzo 2014
Coop Turchese – Busseto Volley
3 – 0
(25-23 / 25-6 / 25-17)
Durata set: 37min., 16 min, 21 min.
(Coop: Bussi, Baldini, Rotelli, Griffith, Stringhini, Di Bello, Buseghin, Avanzi, Schivazappa, Galati, Rossiano (L). All. Venturini. Busseto: Spinelli, Godi, Vassena, Marchionni, Armenzoni, Testa, Preka. All. Pizzelli.)
 
E’ durata solo un turno l’esperienza dei play off per le ragazze under 18 del Busseto Volley. Il tabellone le ha viste impegnate contro le giovani talentuose della Coop Turchese che, nonostante siano tutte under 16, hanno dimostrato un buon livello tecnico.
L’allenatore Pizzelli è sempre alle prese con i problemi fisici delle sue ragazze e anche in queste due partite decisive ha dovuto fare a meno del libero Tasselli, della schiacciatrice Cremona e dell’opposto Simonetti G; al loro posto sono scese in campo le under 16 Ghizzoni e Godi nel ruolo di opposto, dimostrando comunque di essere versatili e disponibili per dare il loro contributo alla squadra.
Il disvalore tecnico tra le due formazioni è emerso sia nella gara di andata, sia in quella di ritorno: se nella metà campo parmigiana si è visto un ottimo servizio e bune qualità nei colpi d’attacco, nella nostra metà si sono commessi troppi errori sia in battuta sia nella ricostruzione di palle facili.
Le numerose assenze hanno sicuramente influenzato queste due brutte prestazioni, ma non sono certo un alibi: si poteva (e si doveva) fare di più, commettere meno errori e giocare in modo più ordinato per mettere in difficoltà le avversarie. 
 
Piangere sul latte versato non serve a nulla! Gli impegni ufficiali sono terminati e bisogna mettersi al lavoro per recuperare il tempo perso in prospettiva futura, con più impegno e determinazione rispetto a quella dimostrata nell’ultimo mese trascorso in palestra.
 
A.P.