marchio qualit 18 web

ALIKAJ LASCIA IL BUSSETO VOLLEY

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B
Alikaj lascia il Busseto Volley
Ormai è ufficiale, Denis Alikaj abbandona Laurini Busseto per motivi personali.
In foto: Denis Alikaj
AlikajÈ da circa una settimana che la voce circola tra gli “addetti ai lavori” e purtroppo questa volta non si tratta di un “sentito dire”, ma è la dura verità: Denis Alikaj non è più un atleta di Laurini Busseto.
Ecco come commenta la vicenda il Direttore Sportivo Fabio Garbi: “Ad inizio stagione abbiamo cercato di costruire una squadra equilibrata e versatile, compatibilmente con le nostre possibilità economiche. In questo progetto Denis è stato un punto di riferimento sin dall’inizio, e tutta la Società si è impegnata al massimo per supportarlo sin dal primo giorno. Una decisone unilaterale da parte dell’atleta che ce lo ha comunicato senza un minimo di preavviso e che, per ovvie ragioni, ci mette in seria difficoltà.”
Ebbene si, oltre alla classifica che vede Laurini Busseto nella zona rossa, si aggiunge anche questa brutta scossa che mette duramente alla prova tutta la squadra. Atleti e staff tecnico però non hanno perso tempo nella ricerca di alibi e scuse, ma si sono messi subito al lavoro per cercare di sopperire alla pesante assenza, adattando il modulo di gioco alle abilità dei singoli giocatori: un atteggiamento che dimostra l’attaccamento alla maglia ed il senso di responsabilità nei confronti di Società, compagni e tifosi: valori che sono sempre più rari al giorno d’oggi, e la vicenda in questione ne è la palese dimostrazione.
Nel frattempo sono stati arruolati alcuni ragazzi del settore giovanile che, a rotazione, saranno chiamati ad integrare l’organico della prima squadra; la Società comunque si è già impegnata per valutare possibili alternative dal mercato di metà stagione.
 
A.P.

BUSSETO CADE A MODENA EST

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile
 
BUSSETO CADE A MODENA EST
Il 2016 si chiude con zero punti dalla trasferta contro Fanton Modena.
 
FANTON MODENA EST - LAURINI BUSSETO
3- 0
(25-18 / 25-20 / 28-26)
LAURINI BUSSETO: Lupi 13, Grassi 6, Boschi 1, Dioni, Codeluppi 1, Moroni, Savi 4 , Ollari 12, Ruozzi 2, Zilocchi (L). N.e. Alfarano e Pizzelli. All. Andrea Codeluppi e Alessandro Pizzelli. FANTON MODENA: Trianni, Astolfi 4, Sartoretti, Cassandra 2, Bartoli 6, Bonetti 9, Raimondi 6, Messori 5, Cordani 19, Lodi 6, Panini, Catellani (L). All. Roberto Bicego e Alessio Salvioli.
ARBITRI Stanzio Daniele e Casciato Yuri
 
Dati:
Durata set: 1°Set. 21 min. ; 2° Set. 25 min. ; 3° Set. 29 min.
Laurini Busseto: Battuta: 4 punti e 6 errori. Ricezione pos.59% (33%prf); Attacco pt 40 % (33pt. e 9 err.) Muri fatti: 3.
Fanton: Battuta: 5 punti e 19 errori. Ricezione pos. 64% (37%prf); Attacco pt 54 % (45pt. e 6err.) Muri fatti: 7 .
MVP del Match: Tommaso Cordani, schiacciatore Fanton Modena
 
Savi Luca, centrale.
SaviBusseto cade contro un superiore Fanton Modena: zero punti conquistati in questa decima giornata.
Che non fosse una trasferta facile lo si sapeva: nonostante un inizio stagione altalenante, i modenesi sono comunque reduci dalla vittoria del campionato di B1 dello scorso anno e, nei mesi estivi, si sono ulteriormente rinforzati con atleti di qualità ed esperienza. A tutto ciò si è aggiunto il momento travagliato in cui si sta allenando Laurini Busseto, decimato a causa di numerose influenze che ha messo fuori gioco gran parte degli atleti. Come se non bastasse all’ultimo anche il centrale Alikaj non ha potuto prendere parte alla partita per un impegno lavorativo. Ollari e compagni hanno provato a lasciarsi tutto alle spalle ed affrontare gli avversari sul campo, ma è stato tutto inutile e il match è terminato sul 3-0 in favore dei modenesi.
Laurini Busseto scende in campo con Boschi al palleggio e Lupi opposto, gli schiacciatori Ollari e Codeluppi, i centrali Ruozzi e Savi e Zilocchi libero. Gli avversari si contrappongono con Astolfi al palleggio e Bartoli opposto, Raimondi e Cordani sulla diagonale opposta e la coppia Bonetti-Lodi al centro rete, Catellani libero.
Come previsto i padroni di casa partono subito forte, con un servizio molto aggressivo e una fase cambio palla altrettanto incisiva. Il Busseto è costretto ad inseguire e sembra proprio non riuscire a tenere il passo. Coach Codeluppi prova anche a sfruttare il doppio cambio con Moroni-Dioni al posto di Lupi-Boschi, ma gli avversari sono nettamente superiori e il primo parziale si chiude sul 25-18.
Nel secondo parziale il tecnico bussetano cambia le carte in tavola e schiera Grassi al posto di Codeluppi, mentre nella metà campo modenese resta tutto invariato. Questa volta è solo di un break lo scarto tra le due squadre che giocano in modo più equilibrato ed il Busseto, sino al 18.18, sembra tenere il ritmo del gioco. Dalla panchina, coach Bicego chiama in causa prima Messori al posto di Bartoli e poi Sartoretti e Panini per sfruttare il loro servizio. I padroni di casa cambiano passo ed allungano la distanza; dalla panchina opposta arriva ancora il doppio cambio per cercare più incisività in attacco ma è tutto inutile e sul 25-20 termina il parziale.
Busseto continua con lo stesso sestetto del secondo set, mentre Modena decide di dare ancora fiducia all’opposto Messori al posto di Bartoli. Nella parte iniziale sono sempre i padroni di casa ad avere la meglio, che conquistano il primo time-out tecnico sul 8-5. Coach Codeluppi però non ci sta e richiama i suoi all’ordine, all’attenzione e al cambiare atteggiamento agonistico. La reazione pian piano si intravede e, palla dopo palla, il divario tra le due squadre si riduce sempre più. Ollari e Lupi riescono a mettere a segno punti importanti e anche dai nove metri si vede un servizio più incisivo che mette in difficoltà il cambio-palla avversario. Nella metà giallo-blu entra Codeluppi per Grassi, oltre al consueto doppio cambio, mentre in quella nero-rossa entrano Cassandra e Sartoretti al posto di Raimondi e Cordani. Sul 21-17 i nostri ragazzi non mollano e portano il match ai vantaggi. Sul finire però manca quel pizzico di aggressività e che permette a Fanton di chiudere definitivamente sul 28-26.
MVP del match lo schiacciatore modenese Tommaso Cordani che, oltre ad aver messo a terra ben 19 palloni, chiude il match con un’efficienza del 75%, senza dimenticare dell’ottima qualità mostrata ancora una volta dal regista Astolfi. Tra le fila di Laurini Busseto buona prova di capitan Ollari, sia in ricezione che in attacco, supportato dall’opposto Lupi che sul finire stringe i denti nonostante un infortunio al dito durante un recupero difensivo.

A.P.

LAURINI BUSSETO: IL DERBY E' TUO!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile.
LAURINI BUSSETO: IL DERBY E’ TUO!
Una vittoria che ridà morale e speranza.
 
LAURINI BUSSETO – OPEM AUDAX PARMA
3 – 1
(25-18 /25-21 / 22-25 / 25-16)
(Laurini Busseto: Lupi 8, Grassi 25, Alikaj 14, Boschi 4, Codeluppi 6, Savi 10, Ollari 2, Moroni, Dioni, Zilocchi (L). N.e. Ruozzi, Alfarano. All. Andrea Codeluppi e Alessandro Pizzelli. Opem Audax: Caramaschi 9, Arena 5, Ferrari 7, Curto 7, Tonelli 1, Copelli 6, Bellaro 8, Angelelli 9, De Biasi 2, Alberti, Giulisano (L1), Carpi (L2). All. Del Chicca e Soncini.)

Dati:
Durata set:1° Set 23’; 2° Set 26’; 3°Set 27’; 4° Set 22’.
Laurini Busseto: Battuta 9 errori e 5 punti; attacco 53 punti e 10 errori; ricezione 68% pos (46%prf.); muri 11.
Audax Parma: Battuta 11 errori e 4 punti; attacco 37 punti e 14 errori; ricezione 47% pos. (19% prf.); muri 13.
MVP del match: Nicola Grassi, schiacciatore Busseto Volley, 25 punti realizzati.
 
 Nella foto:Nicola Grassi
GrassiIl derby è firmato Laurini Busseto: un match a senso unico che regala una boccata d’ossigeno a Ollari e compagni. Come preannunciato il derby è sempre il derby e, dopo i saluti iniziali di rito, entrambe le squadre si radunano nei rispettivi spogliatoi per la consueta riunione tecnica, un forte urlo per incitarsi a vicenda e tutti in campo con la mente proiettata verso il big match.
Coach Codeluppi schiera Boschi al palleggio e Lupi opposto, gli schiacciatori Codeluppi e Grassi, al centro rete Alikaj e Savi e Zilocchi libero. L’Audax, dal canto suo, inizia con De Biasi al palleggio e Angelelli opposto, Arena e Ferrari in zona quattro, centrali Copelli e Bellaro e Giulisano come libero di ricezione mentre Carpi quello di difesa.
Il match inizia ed entrambe le squadre partono con il piede sull’acceleratore. Busseto però mostra più sicurezza ed incisività, mentre gli avversari sono sempre troppo fallosi: con una buona ricezione il regista Boschi riesce a servire al meglio i suoi attaccanti, in particolare i centrali Alikaj e Savi che realizzano ben 7 punti in due; senza troppi timori il primo seti si chiude sul 25-18.
Il gioco riprende non proprio com’era terminato e agli avversari di conquistare il primo time-out tecnico avanti 6-8. Giusto il tempo di riordinare le idee ed il Busseto riporta il punteggio a proprio vantaggio sul 16-15. I parmigiani giocano prima la carta Caramaschi al posto di Copelli, e poi il doppio cambio con Tonelli e Curto al posto di Angelelli e De Biasi. Nella nostra metà campo entra anche Ollari per una maggior qualità in battuta e Laurini firma anche il secondo parziale sul 25-21.
Dalla panchina avversaria coach Del Chicca e Soncini decidono di provare a dare una svolta al campo: dentro Tonelli al palleggio e Curto al posto di Arena, con Caramaschi al centro rete al posto di Copelli. Mossa che, forse complice anche la troppa sicurezza dopo aver vinto i primi due set, manda un difficoltà il Busseto che è costretto ad inseguire già dai primi punti; coach Codeluppi cambia Boschi e Lupi con Dioni e Moroni per sfruttare al meglio l’attacco ed avere più qualità in difesa. Il muro avversario (Caramaschi in particolare, autore di ben 7 muri al termine della gara) però ferma gran parte dei nostri attacchi e qualche incertezza di troppo sul finale regala il set all’Audax.
Cambio campo e cambio registro: Laurini Busseto vuole a tutti i costi i tre punti e lo dimostra. Dall’ 8-3 in un batter d’occhio siamo già sul 16-8: gli avversari provano ancora a cambiare con Copelli che entra al posto di Bellaro e Alberti per Angelelli; nella metà campo bussetana invece capitan Ollari prende il posto di Codeluppi. Il quarto parziale si chiude con un sentenzioso 25-16 che regala i 3 punti a Busseto che ancora una volta possono correre verso i propri tifosi con il sorriso sul volto.
MVP del match lo schiacciatore Nicola Grassi che, con 25 punti messi a segno, ha trascinato la squadra verso la vittoria.
 
A.P.

FINALMENTE E’ ARRIVATA!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile
 
FINALMENTE E’ ARRIVATA!
Tre splendidi punti contro Sassuolo: ecco la prima vittoria di!
 
LAURINI BUSSETO – KERAKOLL SASSUOLO 
3- 0 
(25-21 / 25-19 / 25-20)
(LAURINI BUSSETO: Lupi 19, Grassi 2, Alikaj 8 , Boschi 1 , Codeluppi 9, Moroni, Savi 8 , Ollari 5, Zilocchi (L). N.e. Alfarano, Ruozzi e Dioni. All. Andrea Codeluppi e Alessandro Pizzelli. SASSUOLO:Di Bernardo 3, Sgarbi.A. 7, Cavallini, Sgarbi.R. 1, Benincasa 12, Santini, Liccardo 2, Camellini 2, Vecchi 5, Vincenzi (L). N.e. Camminati, Pasquesi e Zironi. All. Malservisi e Roncaglia.)
 
Arbitri: Riccardo Pavanello e Barbara Manzoni
 
Dati:
Durata set: 1°Set. 24 min. ; 2° Set. 25 min. ; 3° Set. 23 min.
Laurini Busseto: Battuta: 4 punti e 16 errori. Ricezione pos. 53% (32%prf); Attacco pt 52 % (42pt. e 6 err.) Muri fatti: 6.
Sassuolo: Battuta: 3 punti e 10 errori. Ricezione pos. 63% (42%prf); Attacco pt 39 % (27pt. e 9err.) Muri fatti: 2 .
MVP del Match: Michele Lupi, opposto di Laurini Busseto, con 19 punti realizzati.
 
Nella foto: Lorenzo Ollari, capitano.
OllariLaurini Busseto centra la prima vittoria stagionale: conquistati tre punti contro Sassuolo.
Novità importanti nella metà campo bussetana che scende sul parquet di gioco con Boschi al palleggio e Lupi opposto, Alikaj e Savi al centro rete, Ollari e Codeluppi in zona quattro e Zilocchi libero. Gli avversari si contrappongono con Sgarbi in regia e Benincasa opposto, Vecchi e Liccardo sulla diagonale opposta e i centrali Di Bernardo - Camellini con Vincenzi libero.
Il match non inizia nel migliore dei modi, con qualche esitazione di troppo, soprattutto in difesa, che permette agli avversari di portarsi avanti 5-8. Coach Codeluppi richiama i suoi e rimette ordine in campo: detto, fatto! Poco alla volta Laurini Busseto rimonta e conquista il secondo time-out tecnico sul 16-14. Con una buona ricezione il regista Boschi sfrutta al meglio i suoi attaccanti, soprattutto il centrale Savi, e il primo parziale termina sul 25-21.
Sestetti invariati in entrambe le squadre e questa volta il Busseto riparte da dove aveva terminato: i pochi errori in attacco ed una buona correlazione muro-difesa permettono di imporre il proprio gioco. Sul finire entra in campo anche Moroni al posto di Savi per cercare più incisività in battuta e il secondo parziale termina con un rassicurante 25-19.
Ollari e compagni sanno bene che questa volta la posta in gioco questa volta è molto importante, troppo per avere l’ormai consueto “calo di concentrazione” e ritornano in campo con la concentrazione e determinazione del primo set: palla dopo palla, come se gli altri due parziali non ci fossero stati. Questa volta a faticare di più è la ricezione, ma gli attaccanti compensano e non sprecano nulla; i risultati si toccano con mano e Busseto è avanti 16-9. Gli avversari cercano una reazione e recuperano un paio di punti che, per un attimo, sembrano mettere in difficoltà la rotazione bussetana. Coach Codeluppi si gioca la carta del doppio cambio: dentro Moroni-Grassi al posto di Lupi e Boschi: mossa azzeccata e sono ancora i nostri a guidare il match. Un primo tempo di Alikaj chiude il match con uno splendido 3-0 che permette ai nostri ragazzi di sorridere e godersi questa prima vittoria stagionale, tanto desiderata quanto meritata.
Tra gli spalti anche il main sponsor Marco Laurini che ha seguito da vicino i ragazzi in questa settimana difficile e, al termine del match, li ha raggiunti in campo per esultare tutti assieme.
In questa prima vittoria stagionale unica nota negativa i troppi errori in battuta (ben 16 in soli tre set) e qualche incertezza di tropo in ricezione, soprattutto in alcuni frangenti; la grande disponibilità in copertura e i limitati errori in attacco hanno fatto però da contrappeso e i risultati si sono potuti toccare con mano.
 
A.P.
 

SESTO K.O. PER LAURINI BUSSETO

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile
 
SESTO K.O. PER LAURINI BUSSETO
L’Astinenza dalla vittoria continua: questa volta senza nemmeno averci provato.
 
LUPI EST. FUCECCHIO - LAURINI BUSSETO
3 - 0
(25-22 / 25-15 / 25-18)

Laurini Busseto: Lupi 7, Alikaj 7 , Boschi 1, Dioni , Codeluppi 4, Moroni 2, Savi 5 , Ollari 9, Ruozzi 2, Zilocchi (L). N.e. Alfarano e Grassi. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro.  Fucecchio: Carmeli, Pantani 10, Andreotti Pardini 3, Salini, Ferretti, Acquarone 2, Fruet, Lumini 21, Rocchini 11, Signorini, Rinaldi 4, Pasquetti (L1), Falorni (L2). N.e. Orsolini. All. Benvenuti Federico e Nuti Marco.
 
Arbitri: Luca Russo e Deborah Proietti.
 
Dati:
Durata set: 1°set.31’; 2°set 23.’; 3° set.27’.
Laurini Busseto: Battuta: 1 punti e 6 errori. Ricezione pos. 63% (40%prf); Attacco pt 33 % (32pt. e 11err.) Muri fatti: 3.
Fucecchio: Battuta: 5 punti e 12 errori. Ricezione pos. 60% (38%prf); Attacco pt 35 % (35pt. e 4err.) Muri fatti: 11 .
MVP del Match: Lumini Federico, schiacciatore Lupi Est. Fucecchio, 21 punti realizzati con un efficienza del 52 %.
 
In foto Denis Alikaj, opposto.
AlikajEnnesimo K.O. per Laurini Busseto: pesante sconfitta per 3-0 a Fucecchio in un match in cui si sono visti solo i padroni di casa.
Busseto Volley scende in campo con Boschi al palleggio e Alikaj opposto, Ollari e Codeluppi in zona quattro, Lupi e Savi al centro rete con Zilocchi che, nonostante non sia in perfette condizioni fisiche, stringe i denti e si fa carico della seconda linea. I padroni di casa partono con la formazione “standard” che vede Acquarone al palleggio e Rocchini in posto due, Lumini e Androtti sulla diagonale opposta e Pantani – Rinaldi al centro rete; Pasquetti libero di ricezione e Falorni quello di difesa.
Il match inizia con un primo tempo di Savi ed un attacco di Alikaj: uno 0-2 che fa ben sperare, se non altro che fa percepire di essere scesi in campo con il piede schiacciato sull’acceleratore. Pura utopia.
Già, bastano pochi minuti per mandare subito il Busseto Volley in affanno: dal 8-5 siamo già sul 16-12. Coach Codeluppi richiama i suoi per sistemare i dettagli e fa entrare Dioni al posto di un falloso Alikaj, ma il gap sembra ormai incolmabile e sul finale non c’è quella reazione che ci si aspetta: Fucecchio chiude 25-22.
Quanto di buono fatto da Ollari e compagni lo si è potuto ammirare solo in questo primo parziale.
Con i sestetti invariati le squadre tornano in campo ed il Busseto non riesce a trovare il giusto equilibrio: troppi errori diretti in attacco e troppa poca disponibilità in difesa che non argina gli schiacciatori avversari. Il tecnico bussetano prova a cambiare le carte in tavola: prima con il doppio cambio Dioni-Moroni al posto di Boschi-Alikaj e dopo con l’ingresso di Ruozzi al posto di un appannato Lupi. Il punteggio però parla chiaro e Fucecchio chiude anche il secondo set.
Cambio campo e volti cupi, incapaci di reagire sul terreno di gioco. Ruozzi parte al posto di Savi, questa l’unica variazione delle due formazioni. Anche il caratteristico carisma del centrale bussetano non riesce a risollevare il morale della squadra . Un set che già dai primi scambi prende una piega identica, se non peggiore, di quello appena concluso. Ancora una volta coach Codeluppi prova la carta del doppio cambio per dare una svolta, ma è tutto inutile e dall’ 16-10 la barca inizia ad affondare. Sul 25-18 si chiude anche questa sesta giornata, anche questa volta con un sconfitta.
Resta poco da aggiungere ad un risultato tanto sentenzioso quanto duro da digerire. Come in questi casi accade è meglio affidarsi ai numeri piuttosto che alle emozioni e gli oltre 20 errori in soli tre set non lasciano spazio ad alibi e giustificazioni. Come se non bastasse, anche in difesa la situazione è decisamente tragica: troppo spesso accade che gli avversari riescano a mettere a terra il pallone con troppa facilità; nell’ambiente pallavolistico spesso si dice che “la difesa è il termometro della squadra” ed anche questa volta la regola trova il suo riscontro nell’amara realtà dei fatti.
 
A.P.

QUINTO K.O. PER LAURINI BUSSETO

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile

QUINTO K.O. PER LAURINI BUSSETO
Una prestazione troppo altalenante condanna i ragazzi alla resa.

LAURINI BUSSETO – AMA SAN MARTINO
2 –3
(25-21 / 23-25 / 25-22 / 16-25 / 13-15)

Laurini Busseto: Lupi 6 , Grassi 22 , Alikaj 20 , Boschi 3, Dioni 2 , Codeluppi 13, Moroni 1, Savi 4 , Ollari 4, Ruozzi 1, Zilocchi (L). N.e. Alfarano. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro.
San Martino: Mazzali.R. 19, Bellei, Armani, Santini 9, Maggi 13, Soprani 1, Bonfiglioli.S. 7, Fabbiani, Mazzali.G. 14, Borghi 2, Managlia (L1), Bonfiglioli.G. (L2). N.e. Caffagni e Reyes. All. Alberto Panciroli.

Arbitri: Verzoni Letizia e Gennari Benedetta.

Dati:
Laurini Busseto: Battuta: 4 punti e 13 errori. Ricezione pos. 61% (37%prf); Attacco pt 46 % (62pt. e 17err.) Muri fatti: 10.
San Martino: Battuta: 1 punti e 15 errori. Ricezione pos. 58% (28%prf); Attacco pt 47 % (55pt. e 6err.) Muri fatti: 9 .
Durata set: 1°set.24’; 2°set 27.’; 3° set.26’; 4° set.25’; 5°set.17’.

MVP del Match: Grassi Nicola, schiacciatore Busseto Volley, 22 punti realizzati.

GrassiContinua la scia negativa del Busseto Volley che perde anche in casa contro San Martino: ancora una volta troppi cali di attenzione e poca lucidità nei momenti chiave del match, ancora una volta la sconfitta al quinto set, ancora una volta un misero punto conquistato.
I padroni di casa scendono in campo con il sestetto tipo: Boschi al palleggio e Alikaj opposto, Grassi e Codeluppi in zona quattro e Lupi-Savi al centro con Zilocchi libero.
San Martino invece deve fare a meno dell’opposto Fabbiani e si oppone con Bellei in regia e Mazzali.R. opposto, i centrali Maggi e Soprani, in zona quattro gli schiacciatori Borghi e Mazzali.G., con Managlia libero.
L’arbitro fischia e i ragazzi di coach Codeluppi rispondono subito presente: un servizio incisivo ed una battuta di qualità riescono a mettere San Martino alle corde che è costretto ad inseguire per tutto il parziale; dal 16-12 si vola al 21-16 senza troppe esitazioni. Sul finire cala l’attenzione e gli avversari ne approfittano ma ormai il divario è marcato e, nonostante i 9 errori commessi, il Busseto si porta avanti un set a zero.
Le formazioni scendono in campo con gli stessi sestetti, ma Busseto continua a commettere troppi errori e, pur essendo avanti sino al secondo time-out tecnico, sul finale i reggiani sono più presenti. Laurini Busseto invece sbaglia troppo e non riesce mai ad essere efficace a muro: il parziale si chiude sul 23-25 e il match torna in parità.
La metà campo bussetana resta invariata, mentre coach Panciroli gioca le carte Bonfiglioli e Santini al posto di Borghi e Soprani. Busseto sembra aver imparato la lezione inizia al meglio: giocando una pallavolo magistrale che condanna San Martino ad inseguire costantemente. Sul 21-12, quando ormai sembra tutto in discesa, si rompe la giostra ed iniziano i problemi. Errore dopo errore gli avversari recuperano e sembra impossibile fare quei 4 punti per chiudere. Entra Ruozzi per Savi e coach Codeluppi utilizza entrambi i time-out tecnici per spronare i suoi, ma sembra tutto inutile: solo una pipe di Grassi mette fine al calvario sul 25-21.
Il brutto atteggiamento dell’ultima parte del set appena concluso si protrae per tutto il resto della partita e a quanto pare la lezione del secondo set non è bastata. Le squadre tornano in campo e San Martino riprende da dove aveva finito. La ricezione bussetana inizia a vacillare, il muro non riesce ad arginare gli attacchi avversari e in campo regna il caos. Dalle retrovie entrano Dioni e Moroni al posto di Boschi e Alikaj, ma la storia non cambia e il punteggio non perdona: prima 8-16 e poi 11-21. Come se non bastasse, Grassi è costretto ad abbandonare il campo per infortunio, al suo posto entra il capitano Ollari.
Ora il film è cambiato e sembra tutto facile per i reggiani che si impongono con un sonoro 16-25.
Il quinto set vede capitan Ollari al posto del dolorante Grassi e Savi al posto di Ruozzi. Dopo qualche difficoltà iniziale, Laurini Busseto ritorna in partita e conquista il cambio campo. Le due squadre si giocano i due punti palla su palla, ma l’impressione è che nella metà campo avversaria le cose riescano con molta meno fatica rispetto che nella nostra: ancora troppi gli errori e le incertezze che non permettono di giocare in modo preciso ed ordinato.. Sul finire coach Codeluppi si gioca ancora il doppio cambio per cercare più incisività in battuta e sfruttare tutta le rete per il contratacco: anche questa volta però gli sforzi sono vani e gli ospiti chiudono il match sul 13-15.

A.P.

LAURINI BUSSETO: K.O. IN TERRA PISANA

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile
 
LAURINI BUSSETO: K.O. IN TERRA PISANA
Zero punti conquistati nella quarta giornata di campionato
 
DREAM VOLLEY PISA - LAURINI BUSSETO
3 – 0
(25-21 / 26-24 / 25-17)
 
(Laurini Busseto: Lupi 3 , Grassi 20 , Alikaj 9 , Boschi 1, Dioni 3 , Codeluppi 5, Savi 2 , Ollari, Zilocchi (L). N.e. Alfarano, Moroni e Ruozzi. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro. 
Dream Volley Pisa:Lusori 1, Vecchiani 1, Piccinetti 11, Lupo 6, Sabatini 23, Grassini Luca 8, Lazzeroni 2, Lupetto (L). N.e. Gori, Rossi, Coletti, Grassini. All. Lazzeroni Alessandro.)
 
Arbitri: Marchi Stefano e Salvadori Andrea
 
Dati:
Durata set: 1°set.26’; 2°set 29.’; 3° set.25’;
Laurini Busseto: Battuta: 2 punti e 11 errori. Ricezione pos. 59% (29%prf); Attacco pt 40 % (36pt. e 7err.) Muri fatti: 5.
Dream Volley Pisa: Battuta: 2 punti e 4 errori. Ricezione pos. 72% (55%prf); Attacco pt46 % (42pt. e 12err.) Muri fatti: 8 .
MVP del Match:Sabatini, opposto Dream Volley Pisa, 23 punti 49% attacco.
 
Nicola Grassi, schiacciatore.
GrassiBusseto cade in terra pisana: quarta sconfitta consecutiva, e questa volta con zero punti conquistati.
Il Busseto Volley scende sul terreno di gioco a con Boschi al palleggio e Dioni opposto, Savi e Lupi al centro rete, Codeluppi-Grassi in zona quattro e Zilocchi libero. I padroni di casa si contrappongono con il sestetto tipo che vede Lazzeroni al palleggio e Sabatini opposto, Lusori e Grassini centrali, Piccinetti-Lupo in zona quattro e Lupetto libero.
Busseto inizia con il giusto atteggiamento e parte bene, senza troppe esitazioni riesce a giocarsela punto a punto. Sul lungo periodo però gli avversari però mostrano più continuità e già al secondo time out tecnico conducono 16-15; sul finale il divario tra le due formazioni si accentua e Lazzeroni e compagni mettono a segno punti importanti. Dalla panchina viene chiamato Alikaj al posto di Savi, ma è tutto inutile e il set termina sul 25-21.
Le due squadre tornano sul parquet con gli stessi sestetti, ma questa volta sono i nostri ragazzi a sembrare più convincenti e, per un attimo, si vede più qualità ed attenzione che fanno ben sperare. I padroni di casa però rimangono attaccati al risultato e lottano su ogni pallone; ecco quindi che coach Codeluppi gioca nuovamente la carta Alikaj, ma questa volta al posto di Dioni per dare maggior potenza all’attacco. Gli sforzi sembrano vani ed i pisani ribaltano il risultato dal 15-16 al 21-19. Gli animi si scaldano e l’agonismo sale, ancora una volta manchiamo di lucidità e non riusciamo a concretizzare le occasioni che contano. Ancora una volta si getta la spugna sul 26-24.
Nel terzo parziale Busseto scende in campo con la formazione invariata, ma sembra aver speso troppo nel set appena concluso e parte male. Dalla parte opposta della rete non ci pensano su due volte ad approfittarne e in un batter d’occhio sono già sul 16-9. Ora la forbice tra le due squadre è evidente ed a nulla servono i time-out e gli incoraggiamenti dalla panchina. Il match si chiude con un severissimo 25-17 che lascia il segno.
Tra le fila bussetane buone le prestazioni degli schiacciatori Grassi (20 punti realizzati) e del compagno di reparto Codeluppi che ha dato man forte alla seconda linea. Ma permangono gli errori ei momenti decisivi che non permettono di concretizzare ed anzi, rendono inutili tutti gli sforzi fatti nella prima parte di gioco. 
MVP del match l’opposto pisano Sabatini che, come da pronostico, ha messo a terra ben 23 punti, molti dei quali nei momenti caldi del match.
Un risultato che non porta punti in casa Laurini Busseto, ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale.
 
A.P

MALEDIZIONE TIE-BREAK

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile
 
MALEDIZIONE TIE-BREAK
Laurini Busseto si arrende ancora al quinto set.
 
LAURINI BUSSETO – MODENA VOLLEY UNIMORE
2 – 3
(18-25 / 25-23 / 25-20 / 20-25 / 13-15)
(Laurini Busseto: Lupi 15 , Grassi 18 , Alikaj 13 , Boschi 6, Dioni , Codeluppi 7, Moroni , Savi 1 , Ollari 4, Ruozzi 2, Zilocchi (L). N.e. Alfarano. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro. Modena Volley: Pramarzoni, Zanni, Zanettin 14, Held, Pinag.G.20, Pinali.R. 24. Marra 6, Baraldi 7, Ferrari.A. 1, Salsi 1, Ferrari.J. 2 , Donadio (L). All. Andrea Tomasini e Luigi Parisi)
Arbitri: Pulcini Gabriele e Bertonelli Marco
 
Dati: Durata set: 1°set.24’; 2°set 27.’; 3° set.26’; 4°set.26’; 5°set.19’.
Laurini Busseto
Battuta: 6 punti e 15 errori. Ricezione pos. 67% (36%prf); Attacco pt 44 % (56pt. e 11err.) Muri fatti: 6.
Modena Volley
Battuta: 3 punti e 14 errori. Ricezione pos. 54% (33%prf); Attacco pt % (60pt. e 16err.) Muri fatti: 10 .
 
MVP del Match: Pinali Roberto, schiacciatore Modena Volley, 24 punti realizzati.
 
Foto BussetoNulla da fare per Laurini Busseto che si arrende ancora al quinto set, questa volta contro i giovani di Modena Volley.
I bussetani scendono in campo con Boschi al palleggio e Alikaj opposto, Codeluppi e Grassi in zona quattro, Ruozzi e Lupi al centro rete e Zilocchi libero. Gli avversari schierano Salsi al palleggio e Zanettin opposto, i fratelli Pinali sulla diagonale opposta ed il tandem Marra-Ferrari al centro rete con Donadio libero.
Il match inizia e gli ospiti partono subito forte, mentre Busseto è ancora con la testa negli spogliatori. In un batter d’occhio il punteggio passa dall’11-16 al 14-21 quasi senza rendersene conto: tra errori diretti e disorganizzazione in campo il set termina con un severo 18-25.
Cambio campo e cambio registro: questa volta le due squadre lottano punto a punto, anche se gli ospiti sembrano sempre avere una marcia in più. Boschi si fida dell’accoppiata Lupi-Grassi che con 11 punti in due mettono quel pizzico in più che riporta il match in parità.
Entrambe le squadre cambiano le carte in tavola al centro rete: nella metà campo bussetana entra Savi per Ruozzi, mentre per i modenesi entra Ferrari Jacopo al posto di Andrea. Laurini Busseto sembra aver trovato il giusto ritmo: mette in crisi la ricezione avversaria con una battuta aggressiva, riesce a non commettere errori in attacco e si contrappone al meglio al servizio avversario. Un parziale quasi perfetto insomma, che si chiude con un meritato 25-20.
Il gioco riprende e, forse anche complici i troppi errori bussetani, gli avversari ritrovano il timing che li aveva caratterizzati nel primo parziale: la correlazione muro-difesa del Busseto è inadeguata agli attacchi modenesi che risultano essere sempre più incisivi e determinanti. Al secondo time-out tecnico è ancora Modena ad avere le redini del set sul 14-16; per cercare più incisività in attacco entra Ollari al posto di Codeluppi , ma anche tra gli ospiti entra l’opposto Baraldi per Zanettin. Adesso è Modena ad avere una marcia in più e porta il match al quinto set.
Eccoci ritrovati al fatidico tie-break: come purtroppo troppo spesso accade, Busseto parte male ed è subito costretta ad inseguire. Coach Codeluppi richiama i suoi, li sprona, e ottiene la reazione cercata: ora il risultato è ribaltato su un incoraggiante 10-6. La squadra di mister Tomasini però non ha nessuna intenzione di arrendersi e, sfruttando tutti e sei i cambi a disposizione, cerca di riaprire il mini-set; tra le fila del Busseto invece torna in campo Codeluppi al posto di Ollari e Moroni al posto del centrale Savi per una battuta più incisiva. Sul punteggio di 12-11 gli ospiti sembrano avere qualcosa in più e così è: il match si chiude 13-15 ed anche questa volta Laurini Busseto conquista solo un misero punticino.
Merito alle giovani promesse del volley che non si sono mai persi d’animo ed hanno sempre lottato per rimanere in partita, soprattutto rispondendo “presente” quando chiamati in causa dalla panchina. Allo stesso tempo però demerito anche del Busseto Volley che, diversamente dalle altre volte, non ha sfruttato ben due occasioni: prima ha avuto la possibilità di chiudere il match nel quarto set ma è ha peccato di troppa disattenzione, facendo tornare in partita gli avversari ; una seconda e più importante nel quinto set dove, avanti per 10-6, non è stato in grado di gestire il vantaggio.
Questa volta la sensazione è quella di aver perso punti importanti e non aver trovato una vittoria che sembra sempre a portata di mano ma non si riesce mai ad afferrarla.

A.P.

DEBUTTO IN CASA CHE VALE SOLO UN PUNTO

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile
 
DEBUTTO IN CASA CHE VALE SOLO UN PUNTO
Presenza e tenacia dimostrata sul campo fanno vedere il bicchiere mezzo pieno.
 
LAURINI BUSSETO – INVICTA EDILFOX GROSSETO
2 – 3
(25-20 / 18-25 / 26-28 / 25-21 / 11-15)
 
Laurini Busseto: Lupi 12 , Grassi 18 , Alikaj 15 , Boschi 3, Dioni 1 , Codeluppi 7, Moroni , Ollari 8, Zilocchi (L). N.e. Alfarano, Manzone e Pizzelli. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro.
Grosseto:Huller 3, Brandi, Pellegrino 21, Alessandrini 8, Graziani 24, Barbini 2, Granito 7, Giorgi 4, Caldelli (L) . N.e. Morviducci. All. Pantalei Fabio e Fiorentini Giordano
 
Arbitri: Piergiorgio Galantino e Valentina Cimichella
 
Dati:
Durata set: 1°set.27’; 2°set 24.’; 3° set.32’; 4°set.28’; 5°set.17’.
Laurini Busseto :Battuta: 5 punti e 16 errori. Ricezione pos. 51% (31%prf); Attacco pt % (56pt. e 11err.) Muri fatti: 4.
Invicta Grosseto: Battuta: 8 punti e 13 errori. Ricezione pos. 50% (31%prf); Attacco pt % (51pt. e 16err.) Muri fatti:10 .
 
MVP del Match: Graziani Alessandro, schiacciatore Invicta Edilfox Grosseto, 24 punti realizzati.
 
0063Debutto casalingo per la squadra del Busseto Volley contro l’Invicta Edilfox Grosseto: anche questo sabato, così come lo scorso in terra modenese, Ollari e compagni conquistano un tie-break, gettando però la spugna al quinto set.
Un match che arriva dopo una settimana alquanto travagliata a causa delle diverse assenze dovute ad influenze e affaticamenti muscolari che hanno condizionato non poco il sestetto titolare: nonostante alcuni recuperi in extremis, la squadra si schiera con i centrali Ruozzi e Savi sugli spalti.
Coach Codeluppi, dopo aver provato diverse soluzioni in allenamento, decide di mischiare le carte e gioca con una formazione inedita che vede Boschi in regia, Ollari - Codeluppi e Grassi in campo come schiacciatori, Alikaj opposto, Lupi al centro e Zilocchi libero. Dalla parte avversaria della rete nulla di nuovo: Huller al palleggio e Pellegrino opposto, Alessandrini e Graziani in posto quattro e al centro rete Barbino e Granito, con Caldelli libero.
L’arbitro fischia l’inizio del match e Busseto parte subito forte con un gioco, è proprio il caso di dirlo, “fuori dagli schemi”. La battuta aggressiva ed i pochi errori in attacco riescono a mettere al sicuro quei quattro punti di vantaggio che permettono di vincere il primo parziale con serenità.
Cambio campo e cambio musica: Grosseto riordina le idee e riesce ad esprimere al meglio il proprio gioco, guadagnando subito dei punti importanti che costringono i nostri ragazzi ad inseguire costantemente. La ricezione inizia a scricchiolare e il pulsante del “muro” è in modalità OFF. Gli ospiti non ci pensano su troppo e chiudono con un rassicurante 18-25. Dopo il set appena concluso, i padroni di casa sembrano pagare il nuovo modulo di gioco, e questo si ripercuote sul gioco che è troppo falloso e poco ordinato.
Palla dopo palla entrambe le squadre dimostrano di conoscersi sempre meglio e le scelte tattiche iniziano ad essere fondamentali. Il terzo parziale si gioca punto a punto, con gli avversari che mettono sempre più pressione con la battuta, ed i nostri che cercano di sprecare il meno possibile in attacco ed essere più ordinati a muro. Tra le fila toscane, mister Pantalei chiama in causa il centrale Giorgi al posto di Barbini.
Busseto riesce a condurre avanti sino al 21-19, ma sul finire esita troppo e il set si decide ai vantaggi. Entrambe le squadre commettono troppi errori al servizio e non colgono l’occasione per approfittare degli errori avversari; Grosseto però è più audace e riesce a chiudere sul 26-28.
Qualche decisione arbitrale scalda gli animi in campo e tra le due squadre si respira aria di agonismo: questo permette ai nostri ragazzi di tornare in partita e ritrovare la grinta e la voglia di giocare che sembrava essere svanita.
Il gioco riprende con i sestetti invariati e le due squadre che continuano a giocarsela punto a punto: da un lato il gioco dei toscani continua a mettere pressione ai nostri ragazzi, soprattutto con il servizio e con gli attacchi di palla alta; dall’altra si vede un gioco più ordinato e meno falloso. Sul finire coach Codeluppi chiama in causa l’opposto Dioni in prima linea e il palleggiatore Moroni per la battuta: le scelte sono azzeccate e dal 21-20 si vola al 25-21 finale che porta il match al quinto set.
Un tie-break sulla falsa riga di quello della scorsa settimana, con un Busseto troppo poco concreto che non si gioca tutto al 100% commettendo troppi errori e troppi regali. Anche questa volta gli avversari non perdonano e si portano a casa i due punti.
 
Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?
Sicuramente una vittoria avrebbe fatto più piacere, ma tutto sommato si è visto un Busseto in grado di tenere il passo per buona parte della gara, creando buone opportunità e mettendo in pratica quanto provato durante la settimana. Onore e merito comunque agli avversari che, come da pronostico, hanno dimostrato di essere un’ottima squadra con grandi potenzialità.
 
A.P.

LAURINI BUSSETO CONQUISTA SOLO 1 PUNTO

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B maschile

LAURINI BUSSETO CONQUISTA SOLO 1 PUNTO
Prima uscita stagionale: Busseto c’è, ma non basta.


BORGHI CASTELFRANCO - LAURINI BUSSETO
3 – 2
(25-22 / 26-28 / 25-23 / 24-26 / 15-9)

Durata set: 1°set. 28’; 2° set. 41’; 3° set.30’; 4°set.32’; 5°set. 17’.

Borghi Castelfranco: Mantovani 13, Bigarelli 27, Emiliani 10, Montanari 22, Giovenzana 1, Dalla Casa, Gnoni 1, Montorsi 1, Nicolini, Castrogiovanni 12, Bosi (L). N.e. Fregni, Zacchia, Porta. All. Asta Andrea e Bombardi Riccardo.
Laurini Busseto: Lupi 7, Grassi 20, Alikaj 23, Boschi 1, Dioni 1, Codeluppi 3, Moroni 1, Savi 6, Ollari 9, Zilocchi (L). N.e. Alfarano e Manzone. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro.

Arbitri: Colella – Boscato

Dati:
Borghi Castelfranco.
Battuta: 13 punti e 21 errori. Ricezione pos. 64% (40%prf); Attacco pt 47% (66pt. 15 err.) Muri 8.
Laurini Busseto
Battuta: 7 punti e 12 errori. Ricezione pos. 43% (29%prf); Attacco pt 42% (58pt. 8 err.) Muri 6.

14344766 1182567061766805 7176959777889136818 nSi apre il sipario e Laurini Busseto c’è, ma non abbastanza.
Ecco in sintesi la prima uscita stagionale del Busseto Volley in questo nuovo campionato nazionale di serie B che ha visto i nostri ragazzi impegnati contro Castelfranco Emilia.
Busseto scende in campo con Boschi al palleggio e Alikaj opposto, capitan Ollari e Grassi in zona quattro, Lupi e Savi al centro e Zilocchi libero. Castelfranco si contrappone con Montorsi in regia e Montanari opposto, Bigarelli e Mantovani schiacciatori, Castrogiovanni – Gnoni al centro rete con Bosi libero.
L’arbitro fischia e Castelfranco inizia subito a picchiare forte con il servizio: Ollari e i suoi cercano di contenere gli errori ma sono costretti ad inseguire. Busseto riesce a reagire e recupera, ma sul finire del set i padroni di casa non lasciano scampo e il primo parziale termina 25-22.
Cambio campo e i nostri ragazzi sembrano aver liberato tutta la tensione della prima di campionato: con più ordine a muro e qualche errore in meno si guida in testa tutto il set che ormai, sul 18-21, sembra essere messo al sicuro. Castelfranco però non molla la presa e Busseto riesce a chiudere solo ai vantaggi.
I padroni di casa schierano Nicolini al palleggio, mentre il nostro sestetto rimane invariato. La scia positiva permane sino al 5-8, poi Castelfranco si risveglia e riprende le redini del match. Entra Codeluppi al posto di Ollari per cercare di dare man forte soprattutto in seconda linea, ma gli sforzi sembrano vani e sul 25-23 Castelfranco è avanti 2-1.
Il quarto parziale inizia con Codeluppi in campo dal primo minuto al posto di Ollari. Busseto è consapevole di dover dare il massimo per non tornare a casa a mani vuote, e così inizia ad aumentare la qualità del proprio gioco: 1 errore e ben 3 ace dai nove metri, mentre in attacco si contano solo 3 errori e zero murate subite. Sul 21-17 gli avversari dimostrano ancora una volta di non voler mollare per nessun motivo e portano il set ai vantaggi. Una buona battuta di Lupi e una magia di Alikaj regalano a Busseto il quinto set.
Un tie-break in cui Castelfranco ha risposto presente, mentre Laurini Busseto, forse per le molte fatiche spese, è apparsa appannata e in affanno. Un quinto set a senso unico che costringe Ollari e compagni ad accontentarsi solo di un punticino e a gettare la spugna sul 15-9.

Dopo due mesi di duro lavoro in palestra la squadra ha comunque dimostrato di esserci, ma non abbastanza; o meglio, ha dimostrato di essere sul pezzo ma con troppi cali di concentrazione che hanno lasciato troppo spazio agli avversari. Onore e merito comunque a Castefranco che è scesa in campo si dall’inizio con il piede sull’acceleratore e l’ha mantenuto fino al fischio conclusivo del match.
Nota stonata sicuramente la poca presenza a muro: i soli 6 muri messi a segno dimostrano ancora una volta di non essere all’altezza. Lacrime anche in ricezione: Bigarelli e compagni hanno sempre tirato a mille dai nove metri, mettendo a segno ben 9 ace.
Si torna a Busseto con un punticino in tasca, la consapevolezza di esserci stati, ma di dover lavorare ancora tanto per aumentare la qualità soprattutto nei fondamentali che hanno creato più incertezze.
MVP del match lo schiacciatore Bigarelli che ha realizzato 27 punti ed un’efficienza del 57% in attacco.

A.P.

Tempo di riconferme

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B

TEMPO DI RICONFERME
ConfermatiDopo aver presentato i volti nuovi, è arrivato il momento di dare il "Bentornato" ai ragazzi che ormai sono "di casa"...

Partiamo dal centrale Simone Ruozzi e dal palleggiatore Michele Moroni rispettivamente con il numero 17 e 12. Entrambi non necessitano di grandi presentazioni perché già conosciuti dal pubblico di casa: nel corso della scorsa stagione il regista ha dimostrato di saper rispondere “presente” quando è stato chiamato in causa, ed è pronto per continuare il suo percorso di crescita tecnica e tattica sotto la guida dei consigli di Codeluppi senior; Simone, invece, può essere considerato un esperto della squadra e anche quest’anno sarà determinante per trasmettere la grinta e l’agonismo che lo contraddistinguono.
Rimanendo sempre al centro della rete, è la volta del numero 13 Luca Savi: dopo un’estate trascorsa in Brasile in un’esperienza di volontariato, è già tornato nella bassa per deliziare i suoi compagni con delle perle tutte verde-oro.
Spostiamoci ancora di pochi metri per arrivare in posto quattro: confermatissima l’accoppiata Nicola-Lorenzo. Esuberante, estroso ed istintivo il primo; razionale, tecnico ed equilibrato l’altro. Due caratteri decisamente differenti, ma entrambi indispensabili per un bilanciamento della squadra. In questi anni hanno saputo farsi voler bene sia dai compagni che dal pubblico e non vedono l’ora di tornare nel rettangolo di gioco al sabato pomeriggio.
Per un’equilibrio non solo tattico ma anche geografico, ecco il numero 1 piacentino Michele Lupi. Da qualche mese ci siamo abituati a vederlo entrare in palestra con giacca e cravatta, ma per fortuna quando esce dallo spogliatoio ritorna ad essere il nostro “lupo” di sempre. In questi anni ha fatto passi da gigante e, palla dopo palla, è riuscito ad essere più costante e attento nei momenti chiave della partita.
Ormai le carte sono tutte sul tavolo e i nostri ragazzi sono già al lavoro per dar vita a questa nuova squadra.

Questa sera ci sarà il primo passo di una lunga stagione che vede Laurini Busseto impegnato nell’allenamento congiunto contro l’Energy Parma, allenata da Alberto Raho, che disputerà il campionato di serie C.
 
A.P.

Benvenuti ragazzi!

Scritto da Alessandro Pizzelli. Inserito in News serie B

Serie B.

BENVENUTI RAGAZZI!

Con agosto ormai agli sgoccioli e la preparazione alle porte, ecco che il Busseto Volley prende forma.

CollageDopo i doverosi saluti e ringraziamenti, è arrivato il momento di dare un caloroso “BENVENUTO” ai nuovi atleti che vestiranno la maglia di Laurini Busseto!
Iniziamo dalla cabina di regia: Federico Boschi sarà il palleggiatore del Busseto Volley. Parmigiano di origine, lo scorso anno ha giocato in B2 in quel di Forlì. Pallavolisticamente parlando ha fatto il salto di qualità all’interno del Copra Piacenza dove è arrivato sino alla massima serie. Dal 2011 ha girato per i parquet della B1 in tutt’Italia: prima il biennio a Olbia, poi Trapani ed infine Torino. Un innesto importante, che mira a dare stabilità e fisicità al gioco bussetano.
Dal capoluogo parmigiano arriva anche lo schiacciatore Daniel Codeluppi. Per ben otto stagioni è stato lo schiacciatore numero 10 della Canottieri Ongina: un atleta esemplare per dedizione ed impegno, con una forte predisposizione per la ricezione. Classe 1983 sarà lui a dare quel pizzico d’esperienza alla squadra.
Spostandosi di pochi chilometri verso la bassa, troviamo il libero Luca Zilocchi. Nato come palleggiatore, si è sempre allenato anche in seconda linea fino ad arrivare la scorsa stagione all’Audax Parma. Per il secondo anno consecutivo disputerà un campionato nazionale e non vede l’ora di mettere piede in palestra per mettersi subito al lavoro.
Sono bussetani gli altri due innesti: Salvatore Manzone al centro e Massimo Dioni in posto due. Entrambi vincitori della serie D della scorsa stagione, hanno una storia leggermente diversa. Il primo, classe 1994, ha sempre disputato campionati regionali e sarà questa la sua occasione per mettersi a confronto con atleti più esperti. Massimo invece, storico capitano dell’Akomag Busseto con cui conquistò la storica promozione in serie B2, ha già cavalcato il campionato nazionale e proprio lo scorso anno ha concluso la stagione a fianco di Ollari e compagni per sopperire ai numerosi infortuni. Un orgoglio ed una grande soddisfazione avere altri due storici atleti bussetani all’interno della prima squadra.
È Andrea Alfarano l’atleta che viene da più lontano, precisamente da Castellana Grotte. Da diversi anni studia all’università degli Studi di Parma ed è membro del CUS Parma ai campionati universitari. La scorsa stagione ha giocato in posto quattro in serie C e con grande determinazione ha deciso di intraprendere questa nuova sfida in un campionato nazionale.
Infine, ma sicuramente non per ordine di importanza, da Piacenza arriva Denis Alikaj. Classe 1995 per 199 cm, anche il gigante della squadra arriva dal vivaio della Copra Piacenza e vanta diverse presenze nella nazionale Pre-Juniores. Nelle ultime due stagioni è stato impegnato nei campi della serie A2 prima con Potenza Picena e poi a Corigliano Calabro, mentre nella stagione 2013-14 indossò la maglia della Canottieri Ongina. Nonostante ultimamente abbia sempre giocato in posto due, nella sua carriera ha giocato anche al centro della rete e sarà a disposizione di mister Codeluppi per dare il suo contributo alla squadra.
La società è fiera di vedere Federico ,Luca, Denis, Andrea, Massimo, Salvatore e Daniel indossare la maglia del Busseto Volley ed augura loro un grande in bocca al lupo per la stagione ormai imminente.
In questa sede mi sono limitato ad una breve presentazione, giusto per il dovere di cronaca, ma sono certo che nel corso della stagione avremo modo di conoscerli meglio, svelando retroscena e curiosità sicuramente divertenti.

Per il resto della ciurma… non temete, sarete presto aggiornati!!
 
A.P.

I nostri sostenitori

AclLogo150px  Logo ovale nuovo slogan SICIM  Corteauto Logo    akomag 

avis   parametrica LogoMinozzi     tornimec 2Fratelli Finetti 

occhiLogo AXA 1    logo alleroncole 20022014 

    Bottega della carne roncheiServizitalia 1  Logo MEZZADRI 1