DEBUTTO IN CASA CHE VALE SOLO UN PUNTO

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B maschile
 
DEBUTTO IN CASA CHE VALE SOLO UN PUNTO
Presenza e tenacia dimostrata sul campo fanno vedere il bicchiere mezzo pieno.
 
LAURINI BUSSETO – INVICTA EDILFOX GROSSETO
2 – 3
(25-20 / 18-25 / 26-28 / 25-21 / 11-15)
 
Laurini Busseto: Lupi 12 , Grassi 18 , Alikaj 15 , Boschi 3, Dioni 1 , Codeluppi 7, Moroni , Ollari 8, Zilocchi (L). N.e. Alfarano, Manzone e Pizzelli. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro.
Grosseto:Huller 3, Brandi, Pellegrino 21, Alessandrini 8, Graziani 24, Barbini 2, Granito 7, Giorgi 4, Caldelli (L) . N.e. Morviducci. All. Pantalei Fabio e Fiorentini Giordano
 
Arbitri: Piergiorgio Galantino e Valentina Cimichella
 
Dati:
Durata set: 1°set.27’; 2°set 24.’; 3° set.32’; 4°set.28’; 5°set.17’.
Laurini Busseto :Battuta: 5 punti e 16 errori. Ricezione pos. 51% (31%prf); Attacco pt % (56pt. e 11err.) Muri fatti: 4.
Invicta Grosseto: Battuta: 8 punti e 13 errori. Ricezione pos. 50% (31%prf); Attacco pt % (51pt. e 16err.) Muri fatti:10 .
 
MVP del Match: Graziani Alessandro, schiacciatore Invicta Edilfox Grosseto, 24 punti realizzati.
 
0063Debutto casalingo per la squadra del Busseto Volley contro l’Invicta Edilfox Grosseto: anche questo sabato, così come lo scorso in terra modenese, Ollari e compagni conquistano un tie-break, gettando però la spugna al quinto set.
Un match che arriva dopo una settimana alquanto travagliata a causa delle diverse assenze dovute ad influenze e affaticamenti muscolari che hanno condizionato non poco il sestetto titolare: nonostante alcuni recuperi in extremis, la squadra si schiera con i centrali Ruozzi e Savi sugli spalti.
Coach Codeluppi, dopo aver provato diverse soluzioni in allenamento, decide di mischiare le carte e gioca con una formazione inedita che vede Boschi in regia, Ollari - Codeluppi e Grassi in campo come schiacciatori, Alikaj opposto, Lupi al centro e Zilocchi libero. Dalla parte avversaria della rete nulla di nuovo: Huller al palleggio e Pellegrino opposto, Alessandrini e Graziani in posto quattro e al centro rete Barbino e Granito, con Caldelli libero.
L’arbitro fischia l’inizio del match e Busseto parte subito forte con un gioco, è proprio il caso di dirlo, “fuori dagli schemi”. La battuta aggressiva ed i pochi errori in attacco riescono a mettere al sicuro quei quattro punti di vantaggio che permettono di vincere il primo parziale con serenità.
Cambio campo e cambio musica: Grosseto riordina le idee e riesce ad esprimere al meglio il proprio gioco, guadagnando subito dei punti importanti che costringono i nostri ragazzi ad inseguire costantemente. La ricezione inizia a scricchiolare e il pulsante del “muro” è in modalità OFF. Gli ospiti non ci pensano su troppo e chiudono con un rassicurante 18-25. Dopo il set appena concluso, i padroni di casa sembrano pagare il nuovo modulo di gioco, e questo si ripercuote sul gioco che è troppo falloso e poco ordinato.
Palla dopo palla entrambe le squadre dimostrano di conoscersi sempre meglio e le scelte tattiche iniziano ad essere fondamentali. Il terzo parziale si gioca punto a punto, con gli avversari che mettono sempre più pressione con la battuta, ed i nostri che cercano di sprecare il meno possibile in attacco ed essere più ordinati a muro. Tra le fila toscane, mister Pantalei chiama in causa il centrale Giorgi al posto di Barbini.
Busseto riesce a condurre avanti sino al 21-19, ma sul finire esita troppo e il set si decide ai vantaggi. Entrambe le squadre commettono troppi errori al servizio e non colgono l’occasione per approfittare degli errori avversari; Grosseto però è più audace e riesce a chiudere sul 26-28.
Qualche decisione arbitrale scalda gli animi in campo e tra le due squadre si respira aria di agonismo: questo permette ai nostri ragazzi di tornare in partita e ritrovare la grinta e la voglia di giocare che sembrava essere svanita.
Il gioco riprende con i sestetti invariati e le due squadre che continuano a giocarsela punto a punto: da un lato il gioco dei toscani continua a mettere pressione ai nostri ragazzi, soprattutto con il servizio e con gli attacchi di palla alta; dall’altra si vede un gioco più ordinato e meno falloso. Sul finire coach Codeluppi chiama in causa l’opposto Dioni in prima linea e il palleggiatore Moroni per la battuta: le scelte sono azzeccate e dal 21-20 si vola al 25-21 finale che porta il match al quinto set.
Un tie-break sulla falsa riga di quello della scorsa settimana, con un Busseto troppo poco concreto che non si gioca tutto al 100% commettendo troppi errori e troppi regali. Anche questa volta gli avversari non perdonano e si portano a casa i due punti.
 
Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?
Sicuramente una vittoria avrebbe fatto più piacere, ma tutto sommato si è visto un Busseto in grado di tenere il passo per buona parte della gara, creando buone opportunità e mettendo in pratica quanto provato durante la settimana. Onore e merito comunque agli avversari che, come da pronostico, hanno dimostrato di essere un’ottima squadra con grandi potenzialità.
 
A.P.