QUINTO K.O. PER LAURINI BUSSETO

Scritto da Alessandro Pizzelli Il . Inserito in News serie B

Serie B maschile

QUINTO K.O. PER LAURINI BUSSETO
Una prestazione troppo altalenante condanna i ragazzi alla resa.

LAURINI BUSSETO – AMA SAN MARTINO
2 –3
(25-21 / 23-25 / 25-22 / 16-25 / 13-15)

Laurini Busseto: Lupi 6 , Grassi 22 , Alikaj 20 , Boschi 3, Dioni 2 , Codeluppi 13, Moroni 1, Savi 4 , Ollari 4, Ruozzi 1, Zilocchi (L). N.e. Alfarano. All. Codeluppi Andrea e Pizzelli Alessandro.
San Martino: Mazzali.R. 19, Bellei, Armani, Santini 9, Maggi 13, Soprani 1, Bonfiglioli.S. 7, Fabbiani, Mazzali.G. 14, Borghi 2, Managlia (L1), Bonfiglioli.G. (L2). N.e. Caffagni e Reyes. All. Alberto Panciroli.

Arbitri: Verzoni Letizia e Gennari Benedetta.

Dati:
Laurini Busseto: Battuta: 4 punti e 13 errori. Ricezione pos. 61% (37%prf); Attacco pt 46 % (62pt. e 17err.) Muri fatti: 10.
San Martino: Battuta: 1 punti e 15 errori. Ricezione pos. 58% (28%prf); Attacco pt 47 % (55pt. e 6err.) Muri fatti: 9 .
Durata set: 1°set.24’; 2°set 27.’; 3° set.26’; 4° set.25’; 5°set.17’.

MVP del Match: Grassi Nicola, schiacciatore Busseto Volley, 22 punti realizzati.

GrassiContinua la scia negativa del Busseto Volley che perde anche in casa contro San Martino: ancora una volta troppi cali di attenzione e poca lucidità nei momenti chiave del match, ancora una volta la sconfitta al quinto set, ancora una volta un misero punto conquistato.
I padroni di casa scendono in campo con il sestetto tipo: Boschi al palleggio e Alikaj opposto, Grassi e Codeluppi in zona quattro e Lupi-Savi al centro con Zilocchi libero.
San Martino invece deve fare a meno dell’opposto Fabbiani e si oppone con Bellei in regia e Mazzali.R. opposto, i centrali Maggi e Soprani, in zona quattro gli schiacciatori Borghi e Mazzali.G., con Managlia libero.
L’arbitro fischia e i ragazzi di coach Codeluppi rispondono subito presente: un servizio incisivo ed una battuta di qualità riescono a mettere San Martino alle corde che è costretto ad inseguire per tutto il parziale; dal 16-12 si vola al 21-16 senza troppe esitazioni. Sul finire cala l’attenzione e gli avversari ne approfittano ma ormai il divario è marcato e, nonostante i 9 errori commessi, il Busseto si porta avanti un set a zero.
Le formazioni scendono in campo con gli stessi sestetti, ma Busseto continua a commettere troppi errori e, pur essendo avanti sino al secondo time-out tecnico, sul finale i reggiani sono più presenti. Laurini Busseto invece sbaglia troppo e non riesce mai ad essere efficace a muro: il parziale si chiude sul 23-25 e il match torna in parità.
La metà campo bussetana resta invariata, mentre coach Panciroli gioca le carte Bonfiglioli e Santini al posto di Borghi e Soprani. Busseto sembra aver imparato la lezione inizia al meglio: giocando una pallavolo magistrale che condanna San Martino ad inseguire costantemente. Sul 21-12, quando ormai sembra tutto in discesa, si rompe la giostra ed iniziano i problemi. Errore dopo errore gli avversari recuperano e sembra impossibile fare quei 4 punti per chiudere. Entra Ruozzi per Savi e coach Codeluppi utilizza entrambi i time-out tecnici per spronare i suoi, ma sembra tutto inutile: solo una pipe di Grassi mette fine al calvario sul 25-21.
Il brutto atteggiamento dell’ultima parte del set appena concluso si protrae per tutto il resto della partita e a quanto pare la lezione del secondo set non è bastata. Le squadre tornano in campo e San Martino riprende da dove aveva finito. La ricezione bussetana inizia a vacillare, il muro non riesce ad arginare gli attacchi avversari e in campo regna il caos. Dalle retrovie entrano Dioni e Moroni al posto di Boschi e Alikaj, ma la storia non cambia e il punteggio non perdona: prima 8-16 e poi 11-21. Come se non bastasse, Grassi è costretto ad abbandonare il campo per infortunio, al suo posto entra il capitano Ollari.
Ora il film è cambiato e sembra tutto facile per i reggiani che si impongono con un sonoro 16-25.
Il quinto set vede capitan Ollari al posto del dolorante Grassi e Savi al posto di Ruozzi. Dopo qualche difficoltà iniziale, Laurini Busseto ritorna in partita e conquista il cambio campo. Le due squadre si giocano i due punti palla su palla, ma l’impressione è che nella metà campo avversaria le cose riescano con molta meno fatica rispetto che nella nostra: ancora troppi gli errori e le incertezze che non permettono di giocare in modo preciso ed ordinato.. Sul finire coach Codeluppi si gioca ancora il doppio cambio per cercare più incisività in battuta e sfruttare tutta le rete per il contratacco: anche questa volta però gli sforzi sono vani e gli ospiti chiudono il match sul 13-15.

A.P.