marchio qualit 18 web

  • festa volley 17
  • IMG 3125
  • Festa del Volley 2017

  • Laurini Busseto serie B

ACL CORTEAUTO CI PROVA, MA NON BASTA!

Serie B, comunicato numero 14, 1/12/2018

ACL Corteauto ci prova, ma non basta!
Lutto al braccio per il Busseto Volley che scende in campo contro la Pallavolo Novi.

ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY – AS PALLAVOLO NOVI
1 – 3
(21-25 / 23-25 / 25-19 / 25-27)

(Busseto Volley: Lupi 10, Orsi, Menichetti 13, Zurlini, Pellegrini, Bovio 4, Codeluppi 15, Allesch 16, Ruozzi 4, Colombo (L). Non entrati: Manzone e Decastri. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi 6.
Novi: Romagnano, Volpara, Corrozzatto 2, Prato 1, Zappavigna 14, Moro 12, Guido 3, Capettini 4, Bettucchi 1, Belzer 7, Scarrone 26, Quaglieri (L1), Bassanese (L2). All. Quagliozzi e Repetto.)

Arbitri: Stefano Bosio e Alessandro Falavigna

Statistiche:
Durata set: 27min,; 29min.; 35min.; 33 min.
Busseto Volley: ricezione 70% pos. (43%prf.); attacco 34% pos. (44pt., 11 err.); battuta 9 err. e 4 ace; Muri realizzati 14.
Novi: ricezione 64% pos. (44%prf.); attacco 47% pos. (57pt., 10 err.); battuta 13 err. e 2 ace; Muri realizzati 11.

 

Una settimana estremamente dolorosa per il Busseto Volley che ha pianto la scomparsa di Nicolas e, questo fine settimana, è comunque chiamato a scendere in campo contro Novi Ligure: una partita giocata con il lutto al braccio e con il cuore pieno di tristezza e dolore; in queste occasioni ogni cosa passa in secondo piano e tutto si ferma, immobile, come se quel minuto di silenzio continuasse all’infinito.
Ma lo Sport è anche un mezzo per affrontare e cercare di superare questi ostacoli immensi e farlo tutti assieme, come una vera squadra e così, dopo essersi riuniti a centro campo, ecco che inizia la battaglia.
Nessun “effetto sorpresa” da entrambe le parti che schierano i due sestetti tipo: Bovio, Lupi, Ruozzi, Menichetti, Allesch, Codeluppi e Colombo libero nella metà campo bussetana; Corrozzatto al palleggio e l’esperto Moro opposto, Scarrone e Romagnano sulla diagonale di zona quattro ed i centrali Belzer e Zappavigna con Quaglieri libero nella parte piemontese.
Busseto inizia in salita il match, faticando più del dovuto nel mettere a terra i palloni e cercando inutilmente nuove traiettorie che portano troppo spesso ad errori. Fortunatamente qualche muro riesce a tenere in partita i nostri ragazzi, ma non è sufficiente e gli ospiti chiudono il primo parziale sul 21-25.
Nel secondo set ACL Corteauto parte decisamente meglio e riesce a guidare per gran parte del parziale, ma si fatica sempre troppo per ottenere punti e, sul 17 pari, dalla panchina entra prima Pellegrini per Lupi, e dopo Zurlini per maggior pressione in battuta. Anche dalla parte avversaria viene chiamato in causa Volpari che riesce a mettere pressione al nostro cambio palla sino a quando, sul finale, le troppe incertezze condannano ancora una volta i bussetani che non riescono a concretizzare.
Cambio campo e ogni giocatore deve resettare per ripartire: è necessario fare meglio in ogni reparto ed in ogni singola azione. Dalla metà campo avversaria entra il palleggiatore Prato, mentre restano invariati gli altri reparti. La reazione di Ruozzi e compagni arriva e, finalmente, si vede un gioco meno falloso e molto più fluido ed ordinato. I piemontesi non mollano mai la presa e, al fine di sfruttare al meglio l’attacco su tutta la rete, giocano la carta del “doppio cambio” con il ritorno in campo del palleggio Corazzatto e l’opposto Bettucchi: la mossa funziona e permette agli ospiti di rifarsi sotto con il punteggio. Il Busseto però non vuole sprecare ancora l’occasione e gli attacchi di Menichetti e Codeluppi, con il contributo di Allesch al servizio riescono a riportare l’onda di entusiasmo che, con un ace di Daniel, permette di riaprire il match.
Il quarto parziale è sempre difficoltoso per l’ACL Corteauto che è subito in affanno e continua a litigare con il servizio: la poca pressione rende la vita degli avversari sin troppo semplice e le mani sapienti del palleggiatore riescono a smistare al meglio il gioco. Sul finale però l’orgoglio bussetano scuote gli animi e Busseto, complice un muro di Ruozzi sul finale, porta il tabellone sul 24-22 e fa assaporare il gusto del tie-break. Ma il volley non perdona e, alla prima occasione non sfruttata al meglio, gli avversari ne approfittano e chiudono il match sul 25-27.
Per riuscire a restare sempre in partita serve maggiore continuità, maggior concretezza nei momenti chiave e tenere sotto controllo il numero degli errori che, partita dopo partita, si dimostra essere tra gli aspetti più determinanti.

Forza ACL CORTEAUTO!!

A.P.

INIZIO IN SALITA: BUSSETO TORNA DA GENOVA A MANI VUOTE

Serie B, comunicato numero 7, 14/10/2018

Inizio in salita: Busseto torna da Genova a mani vuote.

CUS GENOVA - ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY

3 – 0

(25-17 / 25-17 / 25-23)

Cus Genova: Colombini 7, Donati 14, Louza 8, Fiore 7, Repossi 7, Nonne 2, Ricceri, Alessandrini (L). Non entrati: Furgani, Assalino, Alloisio, Deleo.
Busseto Volley: Lupi 12, Pardossi, Menichetti 4, Bovio, Orsi, Codeluppi 8, Allesch 8, Ruozzi 5, Colombo (L). Non entrati: Manzone, Pellegrini e Zurlini. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi.
Arbitri: Pasin Marco e Antonio Mazzarà.

Statistiche:
Durata set: 22min,; 26min.; 30min.,
Cus Genova: ricezione 69% pos. (35%prf.); attacco 36% pos. (31pt., 7 err.); battuta 9 err., 5 ace; Muri realizzati 9.
Busseto Volley: ricezione 60% pos. (32%prf.); attacco 33% pos. (32pt., 13 err.); battuta 1 err., 9 ace; Muri realizzati 4.

20181014 120041Inizia in salita questo campionato di serie B per il Busseto Volley che non riesce ad ingranare e torna da Genova con zero punti. Un match in cui i bussetani si scontrano con i troppi errori commessi, rendendo tutto troppo semplice agli avversari. Solo nell’ultimo parziale si vede un gioco più ordinato ed il numero di errori inizia a diminuire, ma in questa fase del match i liguri cavalcano l’onda dell’entusiasmo e dell’agonismo, aggiudicandosi i primi 3 punti della stagione.
ACL Corteauto scende in campo con Bovio al palleggio e Lupi opposto, capitan Ruozzi e Menichetti al centro e Codeluppi-Allesch in zona quattro, con Colombo libero. Lo starting-six dei padroni di casa vede Nonne al palleggio e Louza opposto, i laterali Colombini e Donati e il duo Fiore-Repossi al centro rete, con Alessandrini libero. Sin dai primi scambi trapela un alone di incertezza nella metà campo del Busseto, contrapposta dall’entusiasmo e spavalderia dell’altra metà campo, sostenuta dal grande pubblico presente: un atteggiamento che rispecchia, in toto, anche la dimensione tecnica del match.
Il gioco bussetano appare subito troppo falloso in attacco e qualche ace di troppo mette subito il morale a terra; anche dai nove metri il servizio è poco aggressivo, dando spazio a tutta la qualità del palleggio avversario che mette in scacco il nostro sistema di muro. Dalla panchina entra Pardossi per Bovio, ma la situazione non cambia ed il primo set della stagione termina con un severo 25-17.
Il gioco riprende sulla falsa riga di quanto si è visto, con ancora troppa fatica dei nostri attaccanti a cercare traiettorie vincenti. Pian piano, però, si vede maggior sintonia ed organizzazione in seconda linea ed aumenta la qualità in ricezione, a cui però non corrisponde un’altrettanta agilità nel mettere a terra il cambio palla. Dalla panchina fa il suo esordio nel campionato nazionale il giovane Orsi al posto di Lupi, e torna in campo anche Pardossi, ma questa volta per mettere maggior incisività al servizio: gli sforzi sembrano vani e anche il secondo set è targato Genova.
L’ultimo parziale scuote gli animi dei giocatori bussetani che riescono ad esprimere un gioco più sicuro e, per certi versi, anche più bello per chi osserva dagli spalti: il tabellone ne è la dimostrazione. Il nostro muro riesce a mettere a segno qualche punticino in più che, oltre a frenare l’entusiasmo degli schiacciatori genovesi, permette di galvanizzare anche il morale dei nostri; purtroppo gli errori in attacco e la poca precisione la fanno ancora da padrone, frenando tutto quello che è stato migliorato negli altri reparti. Anche gli avversari calano l’intensità ed il match si gioca punto a punto, ma nelle fasi finali i genovesi sono nettamente più cinici e, supportati dai due set già conquistati, conquistano anche il terzo e si aggiudicano i primi 3 punti della stagione.


A.P.

A Busseto il corso di Segnapunti Federale!

Comunicato Stampa n. 20, Società

A BUSSETO IL CORSO DI SEGNAPUNTI FEDERALE!
La partecipazione di genitori, atleti e appassionati alla vita della nostra Associazione.

Poche ore fa si è svolto l’esame per ottenere l’abilitazione a Segnapunti Federale di pallavolo!! La Società CSI AVIS BUSSETO ha voluto organizzare l’iniziativa per i genitori, atleti ed appassionati che hanno deciso di partecipare in modo attivo alla nostra attività.
All’interno di un’associazione sportiva, infatti, non bastano, gli allenatori e gli atleti che si dedicano alla “pallavolo giocata”, ma sono indispensabili anche le piccole attività svolte da genitori, dirigente e tifosi che  lavorano dietro le quinte e animate da uno spirito di volontariato e passione. Uno di questi “piccoli gesti” è proprio fare il Segnapunti Federale alle partite dei campionati FIPAV: un adempimento doveroso sia a livello federale che organizzativo.  
Un ringraziamento particolare meritano il Sig. Corrado Lombardi e la Sig.na Paola Di Pasquale, entrambi Arbitri Federali, che hanno dato le nozioni teoriche e pratiche necessarie per districarsi tra i mille quadratini del referto di gara, oltre al Comitato Provinciale FIPAV di Parma che si dimostra sempre disponibile e collaborativo con le diverse realtà del territorio. Grazie anche al nostro Segnapunti Number One Cristian Torri che è stato a fianco dei ragazzi che si sono affacciati a questa nuova attività per la prima volta.

Infine, ma sicuramente non per ordine di importanza, un enorme GRAZIE è per chi ha partecipato: per noi siete un aiuto fondamentale e ci permettete di continuare a svolgere la nostra attività quotidiana!
Come dicevamo, la vita di un’Associazione Sportiva non è fatta solo di allenamenti e partite, ma questi sono solo i momento conclusivi di un’attività meticolosa ed estremamente eterogenea che deve essere svolta quasi quotidianamente. Per chi volesse diventare parte della nostra Associazione e dare il proprio contributo, compatibilmente con il proprio tempo libero, le porte sono sempre aperte! 

Per incrementare la nostra attività abbiamo bisogno di forze nuove!  

 

Alessandro Pizzelli

ACL CORTEAUTO CONQUISTA ALTRI DUE PUNTI!

Serie B, comunicato numero 10, 04/11/2018

ACL Corteauto conquista altri due punti!
Un’altra prova di coraggio per i ragazzi di coach Codeluppi.

ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY - PVL CEREALTERRA CIRIE’
3 – 2
(17-25 / 25-23 / 19-25 / 27-25 / 15-13 )

Busseto Volley: Lupi 27, Pardossi, Menichetti 8, Pellegrini, Bovio 4, Orsi, Codeluppi 8, Zurlini, Allesch 17, Ruozzi 6, Colombo (L). Non entrati: Manzone. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi. PVL CIRIE’: Aimone 8, Cena 2, Caianiello 20, Arnaud 1, Casale 2, Moro 19, Crosasso, Moro D., Agosti 11, Dogliotti 10, Sansanelli (L). Non entrati: Cocchia.

Arbitri: Giulio Cervellati e Massimo Ancona.

Statistiche:
Durata set: 24min,; 32min.; 27min.; 38 min.; 21min.
Busseto Volley: ricezione 70% pos. (43%prf.); attacco 36% pos. (61pt., 24 err.); battuta 10 err. e 3 ace; Muri realizzati 6.
Ciriè: ricezione 60% pos. (33%prf.); attacco 39% pos. (62pt., 15 err.); battuta 10 err. e 1 ace; Muri realizzati 10.

IMG 2840Altra battaglia, altro tie-break, e altri due punticini messi in granaio per l’ACL CORTEAUTO BUSSETO che vince ancora una volta il quinto set contro un’ottima squadra come Ciriè: due punti che valgono oro per i nostri ragazzi.
Un inizio in salita per i bussetani che scendono in campo con il sestetto tipo e, in un batter d’occhio, vengono travolti dal ciclone Ciriè che impone subito la sua grande fisicità, sia a muro che in attacco. Per cercare nuove vie d’uscita gli attaccanti bussetani provano a osare sempre più ma vanno fuori giri, commettendo troppi errori (ben 8 in questa prima parte del match): senza troppa fatica gli ospiti conquistano il primo set sul 17-25.
Ruozzi e compagni prendono fiato e tornano in campo facendo tesoro di quanto accaduto sino ad ora: con un gioco ordinato e preciso, soprattutto nella fase difensiva, il Busseto si crea molte occasioni e le sfrutta tutte al meglio. Questa volta sono i piemontesi a fare i contri con i troppi errori commessi ed il match torna in parità.
Gli avversari però non mollano la presa e si rialzano subito, imponendo nuovamente il loro gioco migliore, mentre nella metà campo bussetana si fa sempre troppa fatica a ricostruire e, quando possibile, si concretizza sempre troppo poco. Dalla panchina entra Zurlini per Codeluppi e Orsi al posto di un appannato Lupi, mentre in battuta Pardossi cerca di mettere più pressione entrando al posto di Ruozzi. Tutti i tentativi non portano i risultati sperati e su un severo 19-25 gli avversari si riportano in vantaggio.
Ancora una volta però Ruozzi e compagni non si perdono d’animo e senza piangere troppo rialzano subito la testa e tornano nel rettangolo di gioco con il coltello tra i denti. Con una ricezione praticamente perfetta Bovio riesce a ritrovare tranquillità e smista al meglio il proprio gioco, gli attaccanti ne traggono pieno giovamento e il sistema muro-difesa avversario inizia, finalmente, a vacillare. Il match è ormai entrato nel vivo e l’agonismo regna sovrano da ambedue le parti e questo si ripercuote anche sul livello tecnico che alle volte scema per lasciare spazio a qualche screzio: dalla panchina bussetana si prova a spingere di più con la battuta ed entrano Pardossi e Pellegrini per Ruozzi e Menichetti, mentre nella metà campo avversaria lo schiacciatore Agosti lascia il posto a Crosasso, mentre il centrale Cena entra per Aimone. Busseto non riesce a tenere i due punti accumulati per tutto il corso del parziale e sul finale spreca troppe occasioni; nonostante gli ospiti riescano a riagguantare i punteggio e a portarlo in parità, l’ACL CORTEAUTO non commette due volte lo stesso errore e, appena ne ha nuovamente la possibilità, conquista la battuta e sigilla il punteggio sul 27-25, portando il match al tie-break.
Un quinto set che inizia nel peggiore dei modi, con i bussetani costretti a partire sotto di uno a zero a causa di un cartellino rosso rimediato nella pausa di gioco, ma anche in questa occasione i nostri atleti sono bravissimi a resettare e ripartire, primi tra tutti l’opposto Lupi che ritrova continuità e non lascia spazio alla difesa avversaria. Anche l’ultimo parziale è una vera e propria battaglia dalla quale i nostri ne escono ancora vittoriosi, esaltati dal grande pubblico presente sugli spalti.
Una vittoria arrivata tra alti e bassi, ma contro una squadra molto ben strutturata sia fisicamente che tecnicamente: è indubbio che nella metà campo bussetana ci siano ancora alcuni meccanismi da affinare, ma è altrettanto provato che questa squadra ha già dimostrato di saper scendere nell’arena e combattere fino all’ultimo pallone, cercando sempre di dare il meglio.

Bravi ragazzi!

A.P.

Si apre il sipario della serie B

Serie B, comunicato n. 6, 11/10/2018

SI APRE IL SIPARIO DELLA SERIE B
Il Busseto Volley inizia da Genova: una trasferta per testare la nuova squadra e il nuovo campionato.

Finalmente l’attesa è terminata e sabato inizia un nuovo campionato: nuove sfide, nuove emozioni e nuovi obiettivi per questa squadra in gran parte rinnovata. In questo primo periodo di preparazione la squadra ha lavorato sodo per cercare di trovare una propria identità e oliare al meglio tutti i meccanismi, sempre arrugginiti in una squadra che vede tanti innesti.
Ebbene si, ci sono tanti volti nuovi in questo Busseto Volley che, nonostante le grandissime difficoltà di inizio estate, è riuscito a creare tutti i presupposti per un nuovo campionato nazionale di serie B, premiando il valore umano dei ragazzi e cercando di fare inserimenti mirati, compatibilmente con le limitate risorse economiche. Certo, sarà un campionato difficile e ricco di insidie, ma per centrare l’obiettivo salvezza non sono ammessi alibi e bisogna iniziare sin da subito con massima attenzione e aggressività.
Dicevamo dei tanti volti nuovi, ad iniziare dalla cabina di regia che vede protagonisti il parmigiano Michele Bovio e il toscano,ma ormai piacentino d’adozione, Piero Pardossi; sempre rimanendo in zona Firenze, e spostandoci solo pochi centimetri nel rettangolo di gioco, troviamo il centrale Federico Menichetti ed il bussetano Salvatore Manone. Sulla diagonale di zona quattro c’è un graditissimo ritorno di nome Carlo Pellegrini, che torna a vestire la maglia del Busseto dopo il biennio trascorso a Parma, mentre in seconda linea indosserà la maglia di libero Davide Colombo, che arriva dalla provincia di Pavia. A completare i “nuovi innesti” ci pensa il giovane Francesco Orsi (Frank, per tutti, ndr) che mette piede in prima squadra dopo essere cresciuto nel settore giovanile bussetano affidato alle mani sapiente di coach Marco Pizzola: un motivo di grande orgoglio per tutta la società che premia il lavoro fatto in questi anni.
A fianco di questi sette volti nuovi ci saranno coloro che hanno già difeso i colori del Busseto Volley la scorsa stagione e, molti di loro, ormai “di casa” al Pala Remondini: in zona quattro troviamo Daniel Codeluppi, Alessandro Zurlini e Piero Allesch; fa ritorno in zona due l’ormai adottato Michele Lupi, mentre al centro della rete, con la fascia da capitano e con l’inseparabile numero 17, troviamo il centralone Simone Ruozzi.
Le novità non si fanno attendere nemmeno dalla panchina dove, a fianco del timoniere Andrea Codeluppi e del suo vice Alessandro Pizzelli, ecco il grande ritorno di Mattia Ruozzi che seguirà la squadra nelle vesti di Dirigente Accompagnatore, affiancato dal mitico Cristian Torri che sarà al referto cartaceo. Al loro fianco troveremo Carola Orsi, una new entry tutta in rosa che sarà il nostro medico, e che si ritroverà nella stessa palestra che la vide protagonista nei campionati giovanili di qualche annetto fa. Super confermato anche il preparatore atletico Andrea Solari che sarà affiancato da Davide Decastri: due preziosissime risorse che permettono di curare al meglio anche l’aspetto fisico dei nostri atleti. Dietro al sipario resta di primaria importanza il ruolo del Direttore Sportivo Fabio Garbi: un punto di riferimento per tutta la “ciurma” e sempre disponibile per cercare di risolvere i problemi che, ahimè, già in questa prima fase non si sono fatti attendere.
Insomma, una Big Family che vede tanti volti nuovi affiancare quelle che ormai sono delle colonne portanti degli ultimi anni e anche il campionato 2018/19 non manca di sorprese: dopo gli anni trascorsi tra Emilia Romagna e Toscana, quest’anno ci si sposta verso nord tra Lombardia, Piemonte e Liguria.
Insomma, tutto è pronto per un nuovo cammino e da sabato si inizia a fare sul serio: gran parte delle squadre che affronteremo sono ben strutturate e per riuscire ad onorare al meglio i colori bussetani servirà molta forza di volontà, voglia di mettersi alla prova in ogni singola occasione e dare sempre il massimo, sia durante la settimana sia al sabato. L’umiltà, il lavoro e l’attaccamento alla maglia sono stati sempre aspetti in cui crediamo profondamente e quest’anno più che mai dovranno essere le tre nostre parole d’ordine.

La prima partita ci vedrà protagonisti questo sabato nel capolugo ligure contro il Cus Genova: una squadra per certi versi “nuova” ma che vede inserimenti importanti come lo schiacciatore Colombini ed il regista Michele Nonne.Il fischio d’inizio è previsto per le ore 18.00 al Pala Cus; a dirigere l’incontro ci saranno il Sig. Marco Pasin ed il suo assistente Sig. Antonio Mazzarà.

Il debutto casalingo è previsto per sabato 20 ottobre, alle ore 17.30, e chissà se anche in quell’occasione vedremo qualche altra novità.
Un grandissimo “in bocca al lupo” a tutti i nostri ragazzi, se lo meritano!!

 

A.P.

ALTRA PROVA CONVINCENTE PER LA TERZA DIVISIONE

Terza Div. Femm.
ALTRA PROVA CONVINCENTE PER LA TERZA DIVISIONE
 
AUDAX PARMA - BUSSETO VOLLEY
3 - 1
(25-21 / 19-25 / 16-25 / 20-25)
 
Busseto Volley:  CATTANI 14 / CIPELLI 10 / GHIZZONI 9 / GODI 9 / SIMONETTI 8 / ARMENZONI 7 / TESTA 4 / SARACENO 1 .
 
Seconda vittoria in tasferta per le ragazze della 3^ div femminile allenate da Gigi Carbognani.La partita giocata lunedì sera cotro l'AUDAX si è infatti conclusa 3 a 1 per la squadra verdiana.Il primo set parte in negativo e vede protagonista il sestetto formato dal doppio palleggio CIPELLI-SIMONETTI , centrali CATTANI-FRASSONI, martelli GHIZZONI- GODI e libero PELLEGRINI.La squadra parte non concentrata commettendo numerosi errori in attacco e battuta e rimane in svantaggio fino alla fine del set che si conclude 25-21 per i padroni di casa.Nel secondo set entra in campo CASONATO X FRASSONI e TESTA X GHIZZONI la situazione viene ribaltata,infatti la squadra conquista il set grazie a ordine in campo e maggiore attenzione a non commettere errori mantiene un netto distacco sulle avversarie,concludendo il set a 25-19.Nel terzo set cambiano le pedine ,in campo bussetano(SARACENO X SIMONETTI e ARMENZONI X GODI )ma il risultato non cambia anche grazie a un ottimo servizio che ha messo in difficolta' la squadra di Parma e il set finisce 25-16.Anche il quarto set si svolge come il precedente finendo 25-20.

Prossima partita a Busseto mercoledì 16/11 ore 20,45 contro COOP Parma
 
A.C.

IL BUSSETO VOLLEY VINCE IL SUO DEBUTTO CASALINGO CONTRO SANT’ANNA!

Serie B, comunicato numero 8, 21/10/2018

Il Busseto Volley vince il suo debutto casalingo contro Sant'Anna!

ACL CORTEAUTO BUSSETO VOLLEY – SANT’ANNA TOMCAR TORINO
3 – 2
(20-25 / 25-18 / 25-19 / 21-25 / 15-13 )

Busseto Volley: Lupi 16, Pardossi 1, Menichetti 11, Pellegrini, Bovio 1, Orsi, Codeluppi 5, Zurlini 4, Allesch 19, Ruozzi 8, Colombo (L). Non entrati: Manzone. All. Andrea Codeluppi, Alessandro Pizzelli. Dir. acc. Mattia Ruozzi.
Sant’Anna: Giraudo 6, Sangermano 2, Mura 1, Gunetto 3, Salvatico, Carlevaris, Vajra 15, Mosso 2, Ciavarella 15, Sorrentino 10, Fumagalli 15, Pagano (L). Non entrati: Tanga. All. Lorenzo Simeon e Colombo Simone.

Arbitri: Federico Scarpulla, Fabio Pasquali.

Segnapunti: Torri Cristian

Statistiche:
Durata set: 27min,; 25min.; 29min.; 29min.; 21min.
Busseto Volley: ricezione 58% pos. (31%prf.); attacco 37% pos. (51pt., 10 err.); battuta 14 err., 3 ace; Muri realizzati 11.
Sant’Anna: ricezione 63% pos. (33%prf.); attacco 36% pos. (52pt., 11 err.); battuta 15 err., 5 ace; Muri realizzati 12.

Ottimo esordio casalingo dell’ACL CORTEAUTO che, davanti al folto pubblico bussetano, riesce a piegare i torinesi di Sant’Anna al tie-break e conquistare i primi due punti della stagione. Un Busseto Volley in grado di cambiare marcia rispetto al match inaugurale della scorsa settimana contro Genova e, dopo un inizio gara poco lucido, dimostra di saper reagire e avere carattere: due punti meritati!
I Torinesi, reduci dal netto tre a zero della prima giornata contro Pro Patria, si presentano al Pala Remondini schierando Mosso in regia e capitan Fumagalli in zona due, l’esperto Vajra al centro rete a fianco di Giraudo e la coppia Ciavarella-Sorrentino in zona quattro, con Pagano libero. Dal fronte bussetano niente di nuovo con Bovio al palleggio e Lupi opposto, Ruozzi-Menichetti in zona tre con Colombo libero, e Allesch-Codeluppi in zona quattro.
Come dicevamo è stato un match iniziato subito in salita per i nostri ragazzi: un gioco troppo falloso permette agli avversarsi di prendere subito il largo che, giocando in modo nettamente più sereno, riescono a mettere in scacco il nostro cambio-palla. Ottima prova di orgoglio, però, di tutta la squadra che archivia subito il 20-25 del primo set e torna in campo con determinazione e agonismo. Nonostante qualche difficoltà in ricezione, complice anche un’ottima qualità del servizio avversario, il gioco bussetano guadagna terreno con un’ottima correlazione muro-difesa che permette di ricreare innumerevoli situazioni di contrattacco, mettono in crisi i giocatori avversari: con un severo 25-18 il match si riapre.
Dopo i primi scambi punto a punto, il Busseto Volley sfrutta al meglio l’onda dell’entusiasmo e, complice il sostegno del pubblico presente sugli spalti, torna a dettare le regole del gioco: in attacco Lupi e Menichetti mettono a terra palloni importanti e dalla panchina entrano Pardossi e Pellegrini per mettere più incisività dai 9 metri. Senza troppa difficoltà anche il terzo parziale è di colore giallo-blu.
I torinesi, però, non hanno nessuna intenzione di gettare la spugna e rientrano sul terreno di gioco con il coltello tra i denti; l’ottima qualità individuale del centrale Vajra mette in scacco i nostri attaccanti che, nel tentativo di trovare soluzioni alternative, peccano di lucidità e vanno “fuori giri”. Questa volta i rinforzi in battuta non funzionano, mentre nell’altra metà campo il doppio cambio Carlevaris-Salvatico al posto del duo Mosso-Fumagalli funziona alla grande e il match, sul 21-25, si decide al tie-break.
Un quinto set che inizia nel peggiore dei modi per il Busseto, subito costretto ad inseguire sul 2-5; ancora una volta, però, la reazione non si fa attendere e palla dopo palla il tabellone si ribalta sull’8-6. Le energie spese da entrambe le parti si fanno sentire e servono forze fresche: dalla panchina bussetana entra Zurlini al posto di Codeluppi e la mossa è azzeccata in pieno! L’entusiasmo del biondo cremonese innesca un volano in grado di trainare tutti i suoi compagni che mostrano, nonostante le due ore di gioco, moltissima attenzione e forza di volontà nel fase di contrattacco. Sul finale ci pensa il palleggiatore Bovio con un ottimo turno di battuta che mette pressione alla ricezione torinese, costretta ad arrendersi sul 15-13.
ACL CORTEAUTO conquista il match e mette in granaio due punti importantissimi sia per la classifica sia per il morale. Ieri sera al Pala Remondini si è vista una squadra motivata e con tanta voglia di dimostrare quello di cui è capace; certo, non sono mancate le difficoltà che, peraltro, non hanno permesso di chiudere in bellezza anche il quarto set, ma questo aspetto è insito nel DNA di questa squadra e la vera sfida, ogni sabato, sarà quella di colmare al meglio queste lacune.

Bravi ragazzi!

 

A.P.

Alessandro Zurlini è ancora il numero 11 del Busseto Volley

Serie B, 2/09/2018, Comunicato n. 5

ALESSANDRO ZURLINI E’ ANCORA IL NUMERO 11 DEL BUSSETO!

zurloIl Busseto Volley chiude il reparto schiacciatori con la conferma del cremonese Alessandro Zurlini: l’ufficialità arriva in un giorno del tutto speciale per il nostro ragazzo che proprio poche ore fa, nella chiesa di Pieve S.Giacomo, si è unito in matrimonio con la sua amata Elisa.
Un giorno di gioia e allegria che Alessandro vivrà sicuramente con tutto se stesso, proprio come siamo stati abituati a vederlo in palestra nel corso dello scorso anno: un ragazzo semplice e con una grande passione per la pallavolo, sempre pronto ad imparare qualcosa di nuovo e disposto a dare il massimo per la squadra. Dopo aver calcato i campi dei campionati regionali in terra lombarda, lo schiacciatore cremonese è arrivato lo scorso anno a Busseto per toccare con mano il campionato nazionale e, dopo un anno trascorso assieme, la Società non ha avuto dubbi nel riconfermarlo nuovamente! Rispetto alla scorsa stagione sono sicuramente tante le novità ed i colpi di scena, talvolta anche inaspettati, ma lo staff tecnico è convinto che questa squadra necessiti di una personalità esuberante e spontanea come quella del nostro “Zurlo”, in grado di trasmettere ai suoi compagni l’amore genuino verso questo sport. Insomma, un tassello fondamentale sia in campo, sia nello spogliatoio!

Tutta la Società fa ad Alessandro ed Elisa i migliori auguri per questo giorno: è il fischio d’inizio di una nuova partita, da giocare uno a fianco dell'altra e che, con la vostra spontaneità e allegria, donerà gioia ed entusiasmo a voi e a tutti coloro che vi circondano! Auguroni ragazzi!

A.P.

I nostri sostenitori

AclLogo150px  Logo ovale nuovo slogan SICIM  Corteauto Logo    akomag 

avis   parametrica LogoMinozzi     tornimec 2Fratelli Finetti 

occhiLogo AXA 1    logo alleroncole 20022014 

    Bottega della carne roncheiServizitalia 1